I bevitori del tè vivono nuove manifestazioni più lunghe di studio

Il tè verde, indigeno in Cina ed in India, ha guadagnato la popolarità immensa per le sue indennità-malattia. Ora, ci sono più ragioni di bere il tè verde, gli scienziati hanno trovato che il tè di consumo almeno tre volte un la settimana potrebbe contribuire a diminuire il rischio di morte prematura, vivendo una vita più lunga e più sana.

Tè verde

ImageCredit: 5 secondi studi/Shutterstock.com

In un nuovo studio pubblicato nel giornale europeo della cardiologia preventiva, un gruppo dei ricercatori ha trovato che in approssimativamente 100.000 partecipanti in Cina, coloro che ha bevuto il tè almeno tre volte una settimana, erano meno probabili soffrire un attacco di cuore o un colpo nel corso dei sette anni successivi.

Il progetto, conosciuto come il progetto di Cina-PARITÀ, ha comportato i partecipanti che sono stati raggruppati in due gruppi - i bevitori abituali del tè che consumano tre o più cronometra una settimana e mai o bevitori non abituali del tè che consumano meno di tre volte settimanali. I ricercatori hanno riunito i dati del riferimento ed hanno continuato sui partecipanti dopo sette anni.

I ricercatori hanno riunito i dati dai questionari standardizzati dal progetto di Cina-PARITÀ, che ha compreso le informazioni sul consumo del tè. Poi hanno intervistato i pazienti o i loro proxy, registrazioni controllate dell'ospedale e certificati di morte.

Più lungo in tensione

Il consumo abituale del tè è associato con i rischi più bassi di morte di tutto causa e della malattia cardiovascolare. Gli effetti sulla salute favorevoli sono il più robusto per tè verde ed i bevitori abituali a lungo termine del tè,„

Dott. Xinyan Wang, accademia delle scienze mediche cinese a Pechino, Cina

I risultati dello studio hanno indicato che i bevitori abituali o regolari del tè hanno avuti un rischio diminuito 20 per cento di sofferenza da un colpo o da un attacco di cuore e i 22 per cento hanno diminuito il rischio di morte dal colpo e dalla malattia di cuore. Specialmente, i ricercatori hanno trovato che coloro che beve regolarmente il tè potrebbero pensare vivere più di lunghezza 1,26 anni all'età 50, confrontata a coloro che non ha consumato regolarmente il tè.

“Il consumo del tè è stato associato con i rischi diminuiti di malattia cardiovascolare aterosclerotica e la mortalità di tutto causa, particolarmente fra quei bevitori abituali coerenti del tè,„ i ricercatori ha scritto sul documento.

Per analizzare l'influenza potenziale dei cambiamenti nel comportamento bevente del tè, il gruppo ha studiato più di 14.000 partecipanti. Hanno eseguito due indagini con una media di 8,2 anni di durata fra i due. Seguito mediano dopo la seconda indagine era di approssimativamente cinque anni.

Nel sottoinsieme, hanno trovato che bevitori del tè che hanno continuato a bere nelle due indagini hanno avuti un rischio diminuito 39 per cento di colpo e di malattia di cuore di incidente, i 56 per cento più a basso rischio del colpo interno e la malattia di cuore e i 29 per cento hanno fatto diminuire il rischio di morte di tutto causa che coloro che non ha consumato le bevande del tè o i bevitori non abituali del tè.

Effetti protettivi di tè

“Gli effetti protettivi di tè erano più pronunciati fra il gruppo bevente del tè abituale coerente. Gli studi del meccanismo hanno suggerito che i composti bioactive principali in tè, vale a dire polifenoli, non fossero memorizzati nel lungo termine dell'organismo. Quindi, la frequente assunzione del tè su un periodo esteso può essere necessaria per l'effetto cardioprotective,„ il Dott. Dongfeng Gu, accademia delle scienze mediche cinese, ha detto.

I ricercatori hanno detto che 49 per cento dei bevitori abituali del tè hanno consumato il tè verde di più, mentre soltanto 8 per cento hanno consumato il tè nero.

Il tè verde è ricco in polifenoli, che sono guadagno della gente dei micronutrienti dagli alimenti impianti impianto e sono un agente protettivo contro la malattia cardiovascolare. Il tè verde egualmente ha indicato per proteggere dai fattori di rischio comuni della malattia di cuore e colpo, che includono la dislipidemia e ipertensione.

Il tè nero, d'altra parte, completamente è stato fermentato, perdente i polifenoli nel trattamento. Quindi, è meno probabile che il tè nero contiene gli antiossidanti, confrontati a tè verde.

Oltre alla protezione dalla malattia cardiovascolare, i polifenoli in tè verde migliorano i problemi di digestione, il diabete, l'obesità e le malattie neurodegenerative.

Journal reference:

Wang, X., Fangchao, L., Li, J., Yang, X., Chen, J., Wu, X., Lu, W., Huang, J., Li, Y., Zhao, L, Shen, C., Hu, D., Liu, X., Wu, S., and Gu, D. (2019). Tea consumption and the risk of atherosclerotic cardiovascular disease and all-cause mortality: The China-PAR project. European Journal of Preventive Cardiology. https://journals.sagepub.com/doi/10.1177/2047487319894685

Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She recently completed a Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and is now working as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2020, January 12). I bevitori del tè vivono nuove manifestazioni più lunghe di studio. News-Medical. Retrieved on January 19, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200110/Tea-Drinkers-Live-Longer-a-New-Study-Says.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "I bevitori del tè vivono nuove manifestazioni più lunghe di studio". News-Medical. 19 January 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200110/Tea-Drinkers-Live-Longer-a-New-Study-Says.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "I bevitori del tè vivono nuove manifestazioni più lunghe di studio". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200110/Tea-Drinkers-Live-Longer-a-New-Study-Says.aspx. (accessed January 19, 2020).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2020. I bevitori del tè vivono nuove manifestazioni più lunghe di studio. News-Medical, viewed 19 January 2020, https://www.news-medical.net/news/20200110/Tea-Drinkers-Live-Longer-a-New-Study-Says.aspx.