Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori identificano il regolatore molecolare che può contribuire a trattare l'obesità

Le celle grasse sono riempite di goccioline ricoperte dalle molecole che agiscono come i doormen dell'hotel: Questi “doormen„ gestiscono l'accesso cellulare per le sostanze nutrienti come pure per l'uscita delle molecole difornitura chiamate lipidi.

In persone in buona salute, uscente e nel traffico entrante in celle grasse è saldato con precisione, energia di fornitura mentre impediscono l'eccessiva diffusione di grasso indesiderabile nella pancia.

Ma in persone obese, questi doormen cellulari hanno aperto i portoni lontano troppo largamente in celle grasse chiave sicure, conosciute come le celle grasse viscerali, lascianti in troppi carboidrati senza primi lipidi di dissipazione. Ciò piombo a ballooning della dimensione delle celle grasse viscerali nella pancia.

L'obesità è collegata al rischio aumentato di malattia di cuore, il diabete ed affezione epatica cronica come pure altri disordini.

I ricercatori di Yale riferiscono il 10 gennaio nelle comunicazioni della natura del giornale che hanno trovato il regolatore molecolare di questo portiere grasso della gocciolina ed i nuovi trattamenti potenziali per l'obesità basata sulla riparazione del bilanciamento sano hanno trovato in persone magre.

Il regolatore, o comandante, di queste sentinelle grasse della gocciolina è un enzima chiamato transferasi di O-GlcNAc (OGT), secondo il gruppo di ricerca. I mouse che mancano dell'enzima sono magra, esibiscono una riduzione drammatica della dimensione delle celle grasse e tendono a dissiparsi i lipidi in primo luogo piuttosto che contenendo più combustibile del carboidrato.

Per contro, la sovraespressione di OGT in mouse avvia l'obesità aumentando l'assunzione dei carboidrati senza dissiparsi i lipidi in eccesso.

Il comandante di questo portiere lo rende più facile affinchè le sostanze nutrienti ottenga dentro, ma duro affinchè i lipidi esca.„

Xiaoyong Yang, professore associato di medicina comparativa e di fisiologia cellulare e molecolare, scuola di medicina di Yale University

Yang è egualmente l'autore senior.

Negli studi precedenti, il gruppo di Yang ha trovato che la sovraespressione di OGT in celle grasse ha altro effetto secondario -- segnala il cervello per consumare più calorie (essenzialmente che chiedono al cervello per ordinare un'altra pizza).

“Questo rende a OGT un obiettivo molto attraente per trattare farmaceuticamente l'obesità,„ Yang ha detto.

Il Yunfan Yang di Yale è primo autore dello studio, che soprattutto è stato costituito un fondo per dagli istituti della sanità nazionali.