Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori raffinano la cronologia e le origini degli agenti patogeni comuni in popolazioni umane

Un gruppo di ricerca italiano ha raffinato la cronologia e le origini di due agenti patogeni estremamente comuni in popolazioni umane, in tipo 1 del virus Herpes simplex e nel tipo - 2.

Altrettanto di noi può sperimentare, letteralmente sull'interfaccia, il virus Herpes simplex che comune il tipo 1 è una causa primaria delle lesioni orofacial. Il modulo meno prevalente, tipo del virus Herpes simplex - 2, sono solitamente responsabili di herpes genitale.

Entrambi i virus possono anche causare le malattie molto serie, compreso l'encefalite non epidemica e l'infezione neonatale di herpes. In quest'ultimo caso, il virus è trasmesso generalmente tramite la madre durante la consegna e le conseguenze possono essere estremamente gravi per l'infante.

Per capire meglio le origini del virus, il gruppo di ricerca ha indicato che la cronologia evolutiva di questi due virus fosse differente e più complessa di precedentemente ha pensato.

Abbiamo analizzato la diversità dei due virus relativamente alla loro origine geografica e che cosa abbiamo notato siamo che i virus che derivano dai continenti distinti non erano particolarmente differenti, un'osservazione che non è coerente con l'ipotesi di una migrazione antica.

I nostri dati, tuttavia, hanno indicato chiaramente che i due virus sono provenuto in Africa. Quindi abbiamo pensato che fosse necessario da stimare quando gli sforzi virali che circolano oggi fra le popolazioni umane hanno lasciato il continente africano. “

Diego Forni, ricercatore

Gli studi, intrapresi al IRCCS Medea in collaborazione con l'università di Milano, sono stati pubblicati appena nell'edizione online avanzata di biologia molecolare e di evoluzione.

Appena come per altri virus che appartengono alla famiglia di Herpesviridae (per esempio, virus che causano la varicella e la mononucleosi), il tipo 1 dei virus Herpes simplex e 2 sono molto simili ai virus che infettano le grandi scimmie africane. In molti casi questi virus si sono evoluti insieme ai loro host ed hanno infettato le nostre specie da quando è provenuto in Africa.

Fin qui, l'Africa rimane il continente in cui il tipo 1 e 2 dei virus Herpes simplex sono più prevalenti. Ciò ha provocato l'ipotesi quella gli sforzi virali che ci infettano oggi hanno lasciato l'Africa nei periodi molto antichi. È stato pensato che questo coincidesse durante l'evento migratore di maggiore “dall'Africa„ che, intorno 60.000 anni fa, esseri umani piombo per popolare tutti i altri continenti.

“Recentemente, grazie allo studio dei virus trovati in resti archeologico, la comunità scientifica ha una migliore conoscenza della velocità a cui le specie virali si evolvono,„ hanno detto il co-author Manuela Sironi di studio. “Così, possiamo usare i metodi piuttosto precisi che permettono la datazione dell'origine virale e della dispersione. Applicando questi metodi, abbiamo stimato che gli sforzi di circolazione del tipo 1 del virus Herpes simplex migrassero dall'Africa circa 5000 anni fa.

L'uscita dall'Africa del tipo del virus Herpes simplex - 2 erano ancor più recenti e probabilmente accaduti nel XVIII secolo.„

Il tipo - il risultato di herpes 2 ritira un collegamento fra i dati epidemiologici e un evento storico importante --- l'altezza della tratta degli schiavi transatlantica. In questo secolo, milioni di persone sono stati deportati dall'Africa in Americhe.

Molto probabilmente, questa migrazione umana forzata atroce egualmente piombo alla diffusione iniziale del tipo del virus Herpes simplex - 2 in Americhe. Infatti, la prevalenza del virus è più alta in questo continente che altrove ed è in secondo luogo soltanto in Africa.

E tipo del virus Herpes simplex - 2 non sono probabilmente il solo agente patogeno essere presentato al continente americano come conseguenza della tratta degli schiavi.

Gli studi precedenti hanno indicato che gli stessi sono accaduto per il virus della febbre gialla e per un verme parassitario (mansoni di Schsitosoma).

Per le ragioni ecologiche, questi agenti patogeni sono rimanere limitati alle aree tropicali o subtropicali. Tipo del virus Herpes simplex - 2, invece, non hanno trovato barriere all'odierna diffusione planetaria.

Source:
Journal reference:

Forni, D. et al. (2020) Recent out-of-Africa migration of human herpes simplex viruses. Molecular Biology and Evolution. doi.org/10.1093/molbev/msaa001.