Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il Sida continua a supportare la missione di IVI per accelerare la ricerca vaccino

L'istituto vaccino internazionale (IVI), Seoul, ad organizzazione internazionale basata a Corea, annunciata oggi che l'agenzia svedese di cooperazione internazionale (Sida) continuerà a supportare la missione di IVI per accelerare ricerca e sviluppo vaccino per salubrità globale con un contributo totale della corona svedese 50 milioni (circa 5,24 milione USD) nel corso dei cinque anni futuri come componente di un'associazione di lunga durata fra il governo svedese e IVI.

Siamo fieri avere il supporto a lungo termine ed associazione della Svezia. Il supporto senza restrizione dal Sida permette a IVI di applicare gli imperativi strategici e di perseguire la ricerca indipendente e l'innovazione. Siamo molto riconoscenti affinchè la latitudine avanziamo sia le nostre attività scientifiche di memoria che del portafoglio.

La nostra associazione ha fatto le realizzazioni significative possibili nel passato, compreso lo sviluppo e la consegna del primo vaccino orale accessibile del colera del mondo. Stiamo guardando in avanti ad ulteriore collaborazione nel raggiungimento degli scopi globali.„

Dott. Jerome Kim, un Direttore Generale di IVI

La Svezia era uno dei primi paesi per firmare l'accordo dell'istituzione IVI nel 1997 e cominciato costituire un fondo per IVI nel 2002 attraverso il Sida. Da collaborazione della ricerca di IVI primo con l'università di Gothenburg e di laboratori biologici svedesi nel 2000, la Svezia ha svolto un ruolo inestimabile nello sviluppare il vaccino orale del colera del punto di riferimento di IVI (OCV), Shanchol e più successivamente, Euvichol e Euvichol più, vaccini sviluppati attraverso trasferimento di tecnologia da IVI e prequalified dal WHO. Fin qui, oltre 42 milione dosi dei questi OCVs a basso costo è stato spiegato universalmente.

“Il contributo di IVI a salubrità globale è inestimabile considerando entrambi il supporto tecnico forniti a basso e paesi con reddito medio ed il fuoco sulle malattie sproporzionato che pregiudicano la gente che vive nella povertà,„ ha detto il Dott. Teresa Soop, Consigliere senior della ricerca al Sida.

Oltre al finanziamento per IVI le operazioni, il Sida precedentemente ha accordato il finanziamento di progetto supplementare per le aree di malattia della priorità di IVI: colera, febbre rompiossa e tifoide. Questi fondi hanno supportato un intervallo dei programmi del vaccino e dell'epidemiologia, compreso la generazione della prova sul carico di malattia attraverso l'asiatico ed i paesi africani di sviluppo; accelerazione lo sviluppo e dell'introduzione di febbre rompiossa accessibile, di colera orale e dei vaccini tifoidi attraverso l'Asia ed il Sudamerica; ed aumentando la capacità dei paesi in via di sviluppo ai programmi di immunizzazione del mezzo in Asia centrale.

Il contributo del Sida a IVI estende oltre la fornitura il finanziamento e del controllo di memoria, alle operazioni ed alla cultura urtanti, specialmente nelle aree del sostentamento economico e dell'uguaglianza di genere. Con l'orientamento del Sida, IVI ha iniziato nel 2018 una valutazione di impatto ambientale che ha provocato la formazione di comitato ambientale interno del sistema di gestione per sorvegliare gli impatti ambientali di IVI e lo sviluppo sostenibile del campione. IVI egualmente ha iniziato gli sforzi più ulteriormente per coltivare la diversità e l'inclusione nelle polizze e nella direzione del personale. Questi sono due esempi di come vantaggi IVI da e si scambiano l'associazione con i sui stati membri.