Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio mostra come le vescicole extracellulari aiutano le celle del melanoma a spargersi

Un nuovo studio dalla Finlandia fa l'indicatore luminoso fresco su come le celle del melanoma interagiscono con altre celle tramite vescicole che extracellulari secernono. I ricercatori hanno trovato che le vescicole extracellulari secernute dalle celle del melanoma usano la cosiddetta via di segnalazione dell'istrice per intensificare i beni maligni delle celle che stanno mirando a. La scoperta può aiutare nello sviluppo di migliore trattamento e nei sistemi diagnostici per il melanoma. Pubblicato nelle scienze biologiche cellulari e molecolari, lo studio è stato effettuato nella collaborazione fra i ricercatori dall'università di Finlandia orientale e dall'università di Helsinki.

Molti dei meccanismi che regolamentano la funzione del nostro organismo sono rimanere identicamente in tutto evoluzione. Ciò significa che gli stessi geni regolamentano lo sviluppo e la funzione di tutti gli animali multicellulari. Un esempio di tale sopravvivenza del gene è la cosiddetta via di segnalazione dell'istrice. La famiglia del gene connessa con questa via di segnalazione ottiene il suo nome unico da una mutazione che ha causato nelle larve della mosca di frutta, facente li sembrare appuntito, appena come un istrice. Il più comune dei tre geni dell'istrice trovati in mammiferi, il gene dell'istrice di Sonic, è stato nominato a proposito dopo il carattere famoso del video gioco. In mammiferi, i membri della famiglia del gene dell'istrice sono regolatori essenziali dello sviluppo fetale, ma egualmente sono associati con divisione di cellula staminale negli stadi avanzati dello sviluppo e perfino in adulti. Gli studi recenti suggeriscono che la loro espressione egualmente sia associata con molti tipi differenti di cancri, compreso i cancri di interfaccia. Il melanoma è il modulo più severo del cancro di interfaccia e sta trasformandosi in sempre più in terreno comunale.

Le vescicole extracellulari portano i segnali fra le celle - e possono anche portare le droghe imballate

Tradizionalmente, segnalando nell'organismo è pensato per avere luogo via i segnali liberamente di circolazione, tali fattori di crescita e gli ormoni. Secondo una visualizzazione più recente, tuttavia, è creduto che alcuni segnali siano imballati affinchè il trasporto li proteggano da rottura ed assicurare la loro consegna all'indirizzo corretto. Le vescicole extracellulari sono piccoli, pacchetti del tipo di bolla fatti della membrana cellulare, servendo da portafili naturali dei segnali nell'organismo. Regolamentano la funzione dell'organismo già durante la fase fetale, via latte materno ed anche più successivamente nella vita mentre il nostro tessuto rigenera. Le cellule tumorali, anche, utilizzano le vescicole extracellulari per consegnare i segnali e per modificare il loro ambiente, rendente lo favorevole alla crescita. Le vescicole extracellulari possono anche essere utilizzate come diversi portafili delle droghe per combattere le malattie e per riparare il danno di tessuto - ed ecco perché stanno studiande così attivamente al momento.

Nello studio recentemente pubblicato, i ricercatori hanno scoperto un nuovo collegamento fra le vescicole e le molecole extracellulari dell'istrice. Hanno trovato che le vescicole secernute dalle celle del melanoma intensificano i beni maligni delle celle che stanno mirando a, come divisione e diffusione, via la via di segnalazione dell'istrice. I ricercatori usati hanno coltivato le celle umane del melanoma e le cellule epiteliali normali, confermanti i loro risultati dalla coltura cellulare analizzando i campioni di tessuto dai pazienti con il melanoma.

È abbastanza una coincidenza che queste vescicole ditrasporto provengono dalle celle che egualmente sono conosciute come celle dell'istrice dovuto le loro sporgenze microscopicamente piccole, del tipo di punta. Queste sporgenze, tuttavia, non hanno nulla fare con le larve della mosca di frutta; invece, sono trovate tipicamente in celle che sono attive nella produzione hyaluronan, la molecola dello zucchero più comune nella matrice extracellulare. Hyaluronan egualmente svolge un ruolo chiave nella segnalazione mediata vescicola, come hyaluronan trovato sulla superficie delle vescicole che sporgono dalla superficie delle cellule facilita la loro associazione alla cellula bersaglio.„

Docente Kirsi Rilla, università di Finlandia orientale

La via di segnalazione dell'istrice tiene la grande promessa come obiettivo per la terapia farmacologica nel melanoma ed in altri cancri. Il meccanismo di regolamento ora scoperto dai ricercatori può essere usato nello sviluppo di migliori sistemi diagnostici e terapia farmacologica per i pazienti con il melanoma.

Il gruppo di ricerca di Rilla del docente sta studiando la biologia delle vescicole extracellulari dal 2013.

Source:
Journal reference:

Arasu, U. T., et al. (2019) HAS3-induced extracellular vesicles from melanoma cells stimulate IHH mediated c-Myc upregulation via the hedgehog signaling pathway in target cells. Cellular and Molecular Life Sciences. doi.org/10.1007/s00018-019-03399-5.