Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovo metodo per rilevazione dei microcystins e del nodularin in urina umana

I blumi delle alghe tossinogene hanno esploso sia negli ecosistemi che fresca dell'acqua salata in Florida del sud durante i mesi dell'estate di 2018, la fauna selvatica urtante e gli esseri umani che vivono in questi ambienti marini. Durante i blumi d'alghe nocivi, le specie di cyanobacteria scaricano i peptidi tossici, compreso i microcystins e il nodularin nei canali navigabili.

L'esposizione umana viene da ingestione, dal contatto di interfaccia diretto, o dall'inalazione e può piombo a vari sintomi che variano dalla gastroenterite, dalla nausea, dalle reazioni allergiche e dalle chiazze cutanee alla lesione ed all'emorragia epatiche nei casi più severi. Microcystins egualmente è stato collegato alla progressione del tumore ed è nocivo ai sistemi renali, immuni e riproduttivi.

Un ricercatore dall'istituto oceanografico del ramo del porto dell'università atlantica di Florida ha collaborato con il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti per verificare un metodo di recente sviluppato di analisi di inibizione della fosfatasi della proteina di immunocapture (IC-PPIA) a rilevazione dei microcystins e del nodularin in urina umana. Questo metodo usa un anticorpo disponibile nel commercio specificamente per isolare i microcystins e il nodularine da urina umana prima della misura.

I risultati dello studio, pubblicati nelle tossine del giornale, dimostrano che il metodo di IC-PPIA messo a punto dal CDC poteva individuare le esposizioni umane della basso dose ai microcystins dall'analisi di urina da tre dei 86 esemplari di urina analizzati con questo nuovo metodo, che ha dato i risultati positivi con le concentrazioni di 0,055, 0,089 e 0,052 equivalenti di ng/mL MC-LR. Questi risultati sono i primi per riferire le concentrazioni di microcystin direttamente dai residenti esposti incastrati dalla cyanobacteria in Florida.

Questa nuova prova può individuare anche l'esposizione umana della basso dose ai microcystins e al nodularin, in modo da questo metodo sarà importante mentre studiamo gli impatti a lungo termine di salubrità dei blumi d'alghe nocivi, particolarmente le concentrazioni a basso livello dall'esposizione di inalazione umana. Questo metodo ha potuto complementare i programmi di controllo dell'acqua identificando le esposizioni umane a queste tossine ai tempi dei blumi d'alghe nocivi ed assisterà la nostra ricerca in corso a delucidare gli effetti sulla salute connessi con questi blumi d'alghe. Questa ricerca è una tappa critica nello sviluppare e nell'interpretazione dei test diagnostici clinici per l'esposizione d'alghe nociva del blumo intorno al mondo.„

Adam Schaefer, MPH, co-author ed epidemiologo al porto di FAU si ramifica

Per valutare l'esposizione umana ai microcystins durante i 2018 blumi d'alghe, Schaefer e la facoltà ed i collaboratori dall'istituto universitario della Christine E. Lynn di FAU di professione d'infermiera, urina raccolta, tamponi nasali e sangue dai residenti della Santa Lucia, contee indiane del fiume, del Palm Beach e di Martin come parte di un'esposizione a sezione trasversale studiano. Un questionario completo che le domande incluse sugli itinerari potenziali dell'esposizione ai blumi, al consumo di pesce ed ai dati demografici sono state amministrate ai tempi della raccolta del campione.

Source:
Journal reference:

Wharton, R. E., et al. (2019) Measurement of Microcystin and Nodularin Activity in Human Urine by Immunocapture-Protein Phosphatase 2A Assay. Toxins. doi.org/10.3390/toxins11120729.