Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le celle grasse possono indicatore luminoso di senso, non ottenente abbastanza il rischio degli aumenti di malattie metaboliche

Tutte le forme di vita hanno bisogno della luce solare di sopravvivere a e non ottenere abbastanza può urtare la salubrità ed il benessere. C'è un organismo crescente di prova che ottenere abbastanza luce solare può promuovere la salubrità ottimale. Un nuovo studio supporta questo reclamo come gli scienziati hanno trovato che le celle grasse in profondità nell'interfaccia possono individuare la luce solare e non ottenere abbastanza può aumentare il rischio di rottura metabolica.

Lo stile di vita moderno della gente oggi limita l'esposizione alla luce naturale dell'organismo, che proviene dal sole. Più gente sta restando all'interno, esposto agli spettri artificiali di illuminazione, con i processi del turno di lavoro della gente, essendo esponendo all'indicatore luminoso alla notte e restando all'interno durante tutta la giornata.

Un gruppo dei ricercatori al centro medico dell'ospedale pediatrico di Cincinnati ha voluto determinare come il corpo umano risponde a luce solare ed agli effetti di non ottenere l'esposizione adeguata sui trattamenti di organismo. Pubblicato nei rapporti delle cellule del giornale, lo studio rivela che le implicazioni dell'esposizione del sole sono più appena del restando calde.

Il gruppo ha studiato i mouse del laboratorio e come gestiscono la loro temperatura corporea. Hanno trovato che le guide di esposizione alla luce regolamentano come due tipi di celle grasse funzionano congiuntamente per creare le materie prime state necessarie per altre celle negli usi dell'organismo per energia. Una volta che questo trattamento metabolico fondamentale è interrotto, può piombo ad un rischio aumentato di sviluppare una malattia.

Queste immagini mostrano l
Espressione di manifestazione di queste immagini del gene OPN3 (in blu) in celle grasse bianche dei mouse in due posizioni. Il comitato giusto mostra i adipocytes bianchi interscapular (sopra un livello di muscolo e sopra il tessuto adiposo marrone). Il comitato sinistro mostra i adipocytes bianchi dal deposito adiposo inguinale. Credito di immagine: Bambini di Cincinnati

Rotture in come l'energia dei prodotti delle cellule grasse può riflettere una fronte di taglio non sana di vita moderna, che sta spendendo troppo tempo all'interno e non sta ottenendo abbastanza esposizione alla luce solare.

“I nostri organismi mutevoli nel corso degli anni nell'ambito dell'indicatore luminoso del sole, compreso i geni di percezione di sviluppo hanno chiamato i opsins. Ma ora viviamo così tanto dei nostri giorni nell'ambito di indicatore luminoso artificiale, che non fornisce lo spettro completo di indicatore luminoso noi che tutti ottengono dal sole,„ il Dott. Richard Lang, un biologo inerente allo sviluppo ed autore senior dello studio, ha detto.

La risposta dell'organismo a luce solare

Quasi tutte le forme di vita possono individuare e decodificare le informazioni leggere per vantaggio adattabile. Per esempio, il sistema visivo dell'organismo contiene i fotoricettori che possono individuare l'indicatore luminoso. Questi segnali dal sole o dall'indicatore luminoso sono trasformati nelle immagini virtuali. Più ulteriormente, l'orologio interno dell'organismo o il ritmo circadiano conta sull'indicatore luminoso del sole per determinare se è tempo di dormire o svegliare.

Sebbene ci sia molti cattivi effetti di esposizione alla luce solare all'organismo, come esposizione alle razze ultraviolette nocive dal sole, o radiazione gamma, non può essere negato che la luce solare ha molti ruoli di salubrità nel corpo umano.

Per uno, l'esposizione alla luce solare è necessaria nella sintesi della vitamina D, che svolge un ruolo principale nel mantenimento le ossa e dei denti sani e nella protezione dell'organismo contro una vasta gamma di malattie.

Il nuovo ruolo di luce solare

Nello studio, i ricercatori hanno notato che malgrado il mouse avere pelliccia, o una persona che ha vestiti, indicatore luminoso può ancora penetrare l'interfaccia e nell'organismo. Una volta che l'indicatore luminoso entra nell'interfaccia, i fotoni, che sono particelle vitali di indicatore luminoso, possono rallentare e spargere intorno una volta che passano i livelli esterni dell'interfaccia. Quando queste particelle leggere entrano nell'organismo, possono urtare come le celle si comportano.

Il gruppo analizzato come i mouse del laboratorio rispondono all'esposizione alle temperature frigide circa di 40° F. Appena come esseri umani quando i mouse sono esposti alle temperature fredde, tremano. Sta tremando o rabbrividendo una funzione dell'organismo in risposta al freddo in esseri umani ed in altri animali a sangue caldo, che è dovuto i muscoli scheletrici che scuotono nei piccoli e frequenti movimenti al calore dei prodotti.

Studiando più ulteriormente, gli scienziati hanno trovato che il trattamento interno del riscaldamento in risposta all'esposizione fredda è compromesso quando un gene ha chiamato OPN3, un opsin, è assente e stante esposto ad una lunghezza d'onda di nanometro 480 di indicatore luminoso blu, che è una parte naturale di luce solare ma si presenta nei bassi livelli nella maggior parte della illuminazione artificiale.

Quando il OPN3 è esposto ad indicatore luminoso, avvia le celle grasse bianche per scaricare gli acidi grassi nel sangue. Questi acidi grassi sono utili per le celle come modulo di energia da rifornire le attività di combustibile cellulari. D'altra parte, il grasso marrone brucia gli acidi grassi per produrre il calore per riscaldare l'organismo quando nelle temperature fredde, in un trattamento conosciuto come l'ossidazione.

Mouse senza il gene OPN3, non possono produrre il calore o il calore tanto quanto altri mouse una volta esposte alle temperature fredde. Astonishingly, neppure i mouse con il gene giusto non possono riscaldare quando sono stati esposti ad indicatore luminoso senza la lunghezza d'onda blu.

Ulteriore ricerca è necessaria

I ricercatori concludono che la luce solare è necessaria essenziale e per il metabolismo energetico normale nei modelli dei mouse. Tuttavia, sospettano che se quello è il caso in mouse, potrebbe essere vero per gli esseri umani, anche. Ulteriore ricerca è necessaria in esseri umani per rinforzare i loro risultati.

“Ha basato sui risultati correnti, è possibile che lo stimolo insufficiente della via del adipocyte light-OPN3 fa parte di una spiegazione per la prevalenza di liberalizzazione metabolica nelle nazioni industrializzate dove l'illuminazione artificiale si è trasformata nella norma,„ i ricercatori conclusivi nello studio.

“Il nostro stile di vita moderno ci sottopone agli spettri artificiali di illuminazione, all'esposizione ad indicatore luminoso alla notte, al lavoro a turni ed al jet lag, che provocano la rottura metabolica. Sulla base dei risultati correnti, è possibile che lo stimolo insufficiente della via del adipocyte light-OPN3 fa parte di una spiegazione per la prevalenza di liberalizzazione metabolica nelle nazioni industrializzate dove l'illuminazione artificiale si è trasformata nella norma,„ essi abbia aggiunto.

Più studi sono necessari determinare gli effetti sulla salute ed il valore terapeutico della terapia leggera. Può richiedere una coppia di anni prima che la teoria possa essere provata sugli esseri umani.

Journal reference:

Adaptive Thermogenesis in Mice Is Enhanced by Opsin 3-Dependent Adipocyte Light Sensing Nayak, Gowri et al. Cell Reports, Volume 30, Issue 3, 672 - 686.e8, https://www.cell.com/cell-reports/fulltext/S2211-1247(19)31700-0

Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2020, January 21). Le celle grasse possono indicatore luminoso di senso, non ottenente abbastanza il rischio degli aumenti di malattie metaboliche. News-Medical. Retrieved on July 23, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200121/Fat-cells-can-sense-light-not-getting-enough-raises-risk-of-metabolic-diseases.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Le celle grasse possono indicatore luminoso di senso, non ottenente abbastanza il rischio degli aumenti di malattie metaboliche". News-Medical. 23 July 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200121/Fat-cells-can-sense-light-not-getting-enough-raises-risk-of-metabolic-diseases.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Le celle grasse possono indicatore luminoso di senso, non ottenente abbastanza il rischio degli aumenti di malattie metaboliche". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200121/Fat-cells-can-sense-light-not-getting-enough-raises-risk-of-metabolic-diseases.aspx. (accessed July 23, 2021).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2020. Le celle grasse possono indicatore luminoso di senso, non ottenente abbastanza il rischio degli aumenti di malattie metaboliche. News-Medical, viewed 23 July 2021, https://www.news-medical.net/news/20200121/Fat-cells-can-sense-light-not-getting-enough-raises-risk-of-metabolic-diseases.aspx.