Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Perché il consumo del yogurt può contribuire a diminuire il rischio di cancro al seno

Una delle cause di cancro al seno può essere infiammazione avviata dai batteri nocivi dice i ricercatori.

Gli scienziati dicono finora la loro idea infondata - è supportato dalla prova disponibile, che è quell'infiammazione indotta batterica è collegata a cancro.

Il documento nelle ipotesi mediche del giornale è dallo studente di medicina Auday Marwaha, il professor JIM Morris dagli ospedali universitari della fiducia di NHS della campata di Morecambe ed il Dott. Rachael Rigby dell'università di Lancaster dalla facoltà dell'università di Lancaster di salubrità e di medicina.

I ricercatori dicono quello:

C'è un rimedio preventivo potenziale semplice e economico; quale è affinchè le donne consumi il yogurt naturale su base giornaliera.„

Il yogurt contiene i batteri utili di fermentazione del lattosio trovati comunemente in latte, simile ai batteri - o alla microflora trovata nei petti delle madri che hanno allattato.

Il Dott. Rigby ha detto:

Ora sappiamo che il latte materno non è sterile e che la lattazione altera la microflora del petto.

I batteri di fermentazione del lattosio comunemente sono trovati in latte e sono probabili occupare le condotte del petto delle donne durante la lattazione e per un periodo sconosciuto dopo lattazione.„

Il loro suggerimento è che i batteri di questa fermentazione del lattosio nel petto è protettivi perché ogni anno di allattamento al seno riduce il rischio di cancro al seno di 4,3%.

Parecchi altri studi hanno indicato che il consumo di yogurt è associato con una riduzione del rischio di cancro al seno, che i ricercatori suggeriscono possono essere dovuto lo spostamento dei batteri nocivi dai batteri utili.

Ci sono circa 10 miliardo celle batteriche nel corpo umano e mentre la maggior parte sono inoffensivi, alcuni batteri creano le tossine che avviano l'infiammazione nell'organismo.

L'infiammazione cronica distrugge i germi nocivi ma egualmente danneggia l'organismo. Una delle circostanze infiammatorie più comuni è malattia di gomma o periodontitis che già sono stati collegati ad orale, ad esofageo, a colico, a pancreatico, a prostatico e cancro al seno.

I ricercatori concludono quello:

Le cellule staminali che si dividono per riempire il rivestimento delle condotte del petto sono influenzate dalla microflora e da determinate componenti della microflora sono state indicate in altri organi, quali il colon e lo stomaco, per aumentare il rischio di sviluppo del cancro.

Di conseguenza un simile scenario è probabile accadere nel petto, con cui impatto residente della microflora su divisione di cellula staminale e sul rischio di cancro di influenza.„

Source:
Journal reference:

Marwaha, A. K., et al. (2020) Hypothesis: Bacterial induced inflammation disrupts the orderly progression of the stem cell hierarchy and has a role in the pathogenesis of breast cancer. Medical Hypotheses. doi.org/10.1016/j.mehy.2019.109530.