Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ponte biodegradabile per le lesioni del nervo

I ricercatori hanno provato con successo un ponte biodegradabile come l'unità (condotto biodegradabile di polycaprolactone PCL) in vivo per la gestione delle lesioni del nervo. Il gruppo ha pubblicato i loro risultati in un documento nominato, “la riparazione periferica del nervo di A lungo spazio attraverso la versione continua di un fattore neurotrophic in primati non umani,„ nell'ultima emissione della medicina di traduzione di scienza del giornale.

Lauren Kokai, Ph.D., (lasciato) ha sviluppato la tecnologia usata per questo progetto quando era un laureato che studia sotto Kacey Marra, Ph.D., (destra). Credito: UPMC
Lauren Kokai, Ph.D., (lasciato) ha sviluppato la tecnologia usata per questo progetto quando era un laureato che studia sotto Kacey Marra, Ph.D., (destra). Credito: UPMC

I nervi formano le unità di funzionamento del sistema nervoso centrale e quelli che si estendono dal cervello e dal midollo spinale sono chiamati parte del sistema nervoso periferico che si trova negli arti ed in altre parti del corpo. Questi portano i segnali a e dal cervello. Il gruppo ha spiegato che c'è annualmente oltre 600.000 lesioni del nervo negli Stati Uniti e mentre alcuni possono riparare e recuperare, migliaia è andato con la paralisi debilitante o le inabilità. Molte delle lesioni subite dai soldati americani sono queste lesioni del nervo spiegano i ricercatori. Similmente gli incidenti del macchinario, gli incidenti stradali e gli altri incidenti di automobile, trattamento del cancro e diabete egualmente contribuiscono ai danni del nervo.

Hanno spiegato che quando questi nervi del sistema nervoso periferico sono danneggiati o scalfiti, possono guarire da sè se il danno non è grande. Lo spazio fra le estremità del taglio deve essere intorno un terzo breve di un pollice, per permettere che le terminazioni nervose connettano ed unirsi. Se lo spazio è maggior, le probabilità del nervo che si ripara diventano più piccole, il gruppo spiega. A volte quando lo spazio è maggior, le terminazioni nervose tendono a cominciare svilupparsi ed ottenere aggrovigliate nei nodi senza trovare l'altra estremità del taglio. Ciò piombo ad una palla come il nodo delle terminazioni nervose chiamate un neuroma. I neurome possono essere dolorosi e le lesioni del nervo piombo spesso ai neurome che sono cronicamente dolorosi.

Per i pazienti che hanno avuti un nervo diviso con un ampio spazio che lo impedisce il ricollegamento e la guarigione, i chirurghi ed i neurologi tentano solitamente di eliminare un bit sano di un nervo da altrove (solitamente dal lato o indietro del cosciotto) e di collocarlo sopra lo spazio. Ciò è chiamata un autoinnesto. In molti pazienti questi autoinnesti sono capaci di riparazione dei più di 50 per cento dell'attività del nervo. Tuttavia, l'autore principale di questo studio, Kacey Marra dall'università di Pittsburgh, spiega che questo autoinnesto potrebbe danneggiare un'altra area dell'organismo da dove il bit sano del nervo è catturato. Questa regione sul retro del cosciotto per esempio, da dove la parte del nervo del catturato di, potrebbe diventare intorpidita dopo l'autoinnesto. Ha detto, “è come voi sta sostituendo un pezzo di linguini con un gruppo di capellini… che non funziona appena pure.„

Marra è egualmente un professore di chirurgia plastica a Pitt ed alla facoltà di memoria all'istituto di McGowan per medicina a ricupero. Ha detto, “noi è la prima per mostrare una guida del nervo senza alcune celle poteva colmare una grande, lacuna a 2 pollici fra il ceppo del nervo ed il suo muscolo dell'obiettivo. La nostra guida era comparabile a e per alcuni versi migliora che, un innesto del nervo.„

Così per questo nuovo studio il gruppo ha sviluppato un nuovo ponte biodegradabile come unità che ha indicato il successo nella riparazione delle lesioni del nervo in primati. Questo ponte è essenzialmente un tubo minuscolo composto di un polimero che è usato per fare le suture che si dissolvono all'interno dell'organismo da soli. Questi polimeri biodegradabili sono usati ampiamente per la suturazione e sono stati trovati per essere sicuri. Si dissolvono solitamente prima che la riga del punto abbia guarito. In questo ponte biodegradabile creato per il nervo guarire i ricercatori ha incluso le microsfere di un fattore neurotrophic derivato delle cellule glial. Questa proteina incassata nella parete del tubo è specifica che promuove la sopravvivenza di un neurone.

Dopo il gruppo ha impiantato queste unità del tipo di metropolitana nei macachi con i difetti del nervo nelle loro armi. I tubi hanno funzionato come impalcature che hanno contribuito a tagliare le estremità dei nervi per svilupparsi sopra loro. Dopo che la conclusione dello studio il gruppo ha notato che quasi 80 per cento della funzione di nervo sono stati riparati prima che i tubi si dissolvano. Le lacune fino a 12 centimetri o 4,7 pollici egualmente hanno mostrato la guarigione, hanno scritto i ricercatori.

Come un punto seguente che il gruppo sta lavorando a pianificazione i test clinici umani con questi tubi. Le prove sono fissate per cominciare nel 2021 in cui le persone con danno del nervo potrebbero trarre giovamento da questi ponti che aiutano le estremità nocive dei nervi per svilupparsi indietro e ricollegare. I ricercatori stanno lavorando ad uno start-up chiamato AxoMax Technologies Inc. che stava lavorando alle prove. I ricercatori spiegano che per gli esseri umani può richiedere almeno tre anni affinchè i nervi si sviluppi indietro, ma se riuscito provato, questi ponti potesse sostituire gli autoinnesti come metodo per la riparazione del danno del nervo.

Journal reference:

Long-gap peripheral nerve repair through sustained release of a neurotrophic factor in nonhuman primates, Neil B. Fadia, Jacqueline M. Bliley, Gabriella A. DiBernardo, Donald J. Crammond, Benjamin K. Schilling, Wesley N. Sivak, Alexander M. Spiess, Kia M. Washington, Matthias Waldner, Han-Tsung Liao, Isaac B. James, Danielle M. Minteer, Casey Tompkins-Rhoades, Adam R. Cottrill, Deok-Yeol Kim, Riccardo Schweizer, Debra A. Bourne, George E. Panagis, M. Asher Schusterman II, Francesco M. Egro, Insiyah K. Campwala, Tyler Simpson, Douglas J. Weber, Trent Gause II, Jack E. Brooker, Tvisha Josyula, Astrid A. Guevara, Alexander J. Repko, Christopher M. Mahoney and Kacey G. Marra, Science Translational Medicine, Vol. 12, Issue 527, eaav7753, DOI: 10.1126/scitranslmed.aav7753

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2020, January 26). Ponte biodegradabile per le lesioni del nervo. News-Medical. Retrieved on June 06, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200126/Biodegradable-bridge-for-nerve-injuries.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Ponte biodegradabile per le lesioni del nervo". News-Medical. 06 June 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200126/Biodegradable-bridge-for-nerve-injuries.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Ponte biodegradabile per le lesioni del nervo". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200126/Biodegradable-bridge-for-nerve-injuries.aspx. (accessed June 06, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2020. Ponte biodegradabile per le lesioni del nervo. News-Medical, viewed 06 June 2020, https://www.news-medical.net/news/20200126/Biodegradable-bridge-for-nerve-injuries.aspx.