Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La proteina naturalmente prodotta sopprime la metastasi del cancro al seno

Una proteina prodotta naturalmente nell'organismo è stata trovata per sopprimere la metastasi del cancro al seno nei modelli animali dei tumori umani. I ricercatori piombo dall'istituto universitario di Baylor di medicina egualmente hanno trovato che gli alti livelli di questa proteina, AKAP8, predice una migliore sopravvivenza per i pazienti di cancro al seno.

I risultati, nell'edizione corrente delle comunicazioni della natura del giornale, indicano che AKAP8 inibisce la metastasi interferendo con la produzione delle proteine che promuovono il comportamento metastatico in celle e suggerisce le strategie che possono contribuire a trattare il cancro metastatico in futuro.

Il nostro laboratorio studia i meccanismi cellulari che regolamentano la metastasi del cancro al seno. In uno studio precedente abbiamo fornito la prima prova che lo splicing alternativo, un trattamento cellulare che permette alle celle di passare fra i moduli differenti della stessa proteina, può gestire dal punto di vista funzionale la metastasi del tumore.„

Dott. Chonghui Cheng, autore corrispondente, professore associato al Lester ed al centro del petto di Sue Smith, della genetica molecolare ed umana e di biologia molecolare e cellulare a Baylor

Lo splicing alternativo è un trattamento cellulare naturale che aiuta le celle a condurre molte funzioni, quale lo sviluppo curativo ed embrionale della ferita. Con splicing alternativo, le celle possono fare tantissime proteine da un numero limitato dei geni. Sarebbe come un una serie di attrezzature differenti combinando nei modi diversi un il numero limitato dei pezzi di abbigliamento. In esseri umani, intorno 95 per cento di tutti i geni sono elaborati con splicing alternativo. Recentemente questo trattamento egualmente è stato indicato appena per partecipare al cancro.

In quello studio pionieristico che ha portato lo splicing alternativo al campo di ricerca sul cancro, Cheng ed i suoi colleghi ha indicato che dei due moduli distinti della proteina CD44 che può essere prodotta da splicing alternativo, nominato CD44s e CD44v, solo il precedente contribuito alla sopravvivenza della cellula tumorale. Questi risultati sono stati confermati da altri rapporti circa cancro al seno ed anche da altri tipi di cancri.

Nello studio corrente, i ricercatori ancora esaminatore come lo splicing alternativo contribuisce alla metastasi del cancro cercando le proteine che regolamentano gli eventi di splicing alternativo collegati alla metastasi.

Le guide AKAP8 tengono le celle in uno stato non metastatico

Cheng ed i suoi colleghi hanno schermato le celle che cercano le proteine che funzionano come modulatori di splicing alternativo che hanno impedito alle celle di diventare metastatiche. Hanno identificato un insieme delle proteine che erano potenzialmente chiave per il regolamento della metastasi del tumore ed hanno messo a fuoco su AKAP8.

“Abbiamo studiato AKAP8 in sistemi-modello animali del cancro al seno metastatico delle cellule tumorali dai pazienti umani,„ Cheng ha detto. “Abbiamo trovato che lo svuotamento delle cellule tumorali del ricoverato della proteina AKAP8 ha promosso la metastasi del cancro al seno in questi modelli del mouse. Ancora, fornire una sorgente esterna di AKAP8 ha inibito la metastasi.„

Catturandola tutta insieme, il supporto AKAP8 di risultati come regolatore importante degli eventi di splicing alternativo si è collegato alla metastasi del tumore. Può non solo da predire i risultati metastatici del cancro al seno in pazienti, ma anche può inibire la progressione metastatica del cancro al seno nei modelli animali.

Cheng ed i suoi colleghi hanno continuato le loro indagini per determinare come AKAP8 ha mediato i sui effetti disoppressione. Hanno scoperto che, oltre a splicing alternativo di modulazione di CD44, AKAP8 egualmente ha regolamentato lo splicing alternativo di un'altra proteina chiamata CLSTN1. In questo caso, dei due moduli di CLSTN1, nominati CLSTN1S e CLSTN1L, di AKAP8 ha fornito di punta il bilanciamento verso la produzione del precedente, che è stato associato con impedire alle celle di progredire verso uno stato metastatico. Ciò era una funzione precedentemente sconosciuta di CLSTN1.

“Pensiamo che i modulatori di splicing alternativo partecipino ad un gioco di destrezza delicato di molte proteine cellulari differenti, quali CD44 e CLSTN1. Due tipi di modulatori fanno una parte nella conservazione del bilanciamento. Un tipo, come AKAP8, modula lo splicing alternativo verso la produzione delle proteine che aiutano le celle a rimanere in uno stato normale. L'altro tipo fornisce di punta il bilanciamento verso le proteine che promuovono la trasformazione metastatica,„ Cheng ha detto. “Se il bilanciamento è disturbato, la progressione del tumore può essere promossa. Studiando come il bilanciamento è tenuto ed i fattori che disturbano il bilanciamento, speriamo di capire un nuovo livello di regolamento della metastasi del tumore e di guadagnare le comprensioni che potrebbero piombo ai trattamenti per cancro metastatico, una malattia micidiale.„

Source:
Journal reference:

Hu, X., et al. (2020) The RNA-binding protein AKAP8 suppresses tumor metastasis by antagonizing EMT-associated alternative splicing. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-020-14304-1.