L'esposizione passata di trauma, la depressione si è associata con ideazione di suicidio in soldati spiegati

La cronologia di vita dell'esposizione ad un evento traumatico e la depressione corrente auto-riferita e di vita sono premonirici di ideazione recente di suicidio in soldati spiegati, secondo aperto un 29 gennaio 2020 pubblicato nuovo JAMA la rete studio. I ricercatori suggeriscono che quell'attenzione alle esperienze di distribuzione che aumentano l'ideazione di suicidio in soldati con il trauma passato ed il disordine depressivo di maggiore possa assistere i clinici e la direzione nell'identificazione e nella cura dei soldati al rischio aumentato per il suicidio.

Gli studi, “fattori connessi con ideazione di suicidio nei soldati dell'esercito americano Durante la distribuzione in Afghanistan,„ sono stati intrapresi dall'università in uniforme di servizi delle scienze di salubrità (USU) in collaborazione con la Harvard University, l'università del Michigan, l'università di California San Diego ed il sistema sanitario di VA San Diego. I ricercatori hanno cercato di identificare le caratteristiche sociodemografiche, gli eventi stressanti ed i disturbi mentali connessi con i pensieri suicidi durante la distribuzione, come componente di uno sforzo in corso per migliorare la comprensione del suicidio nell'esercito di Stati Uniti. Questo studio è unico nella sua valutazione del auto-rapporto dei soldati amezzo distribuzione, un periodo durante cui le tariffe di tentativo di suicidio sembrano alzare secondo la ricerca precedente da questi ricercatori. Sebbene lo studio esamini i soldati nell'esercito, questi risultati hanno le implicazioni per altri servizi e la questione nazionale del suicidio.

I ricercatori hanno esaminato 3.957 soldati arruolati (membri compresi di protezione nazionale e della riserva militare dell'esercito) nel Kuwait mentre transitioned in e da Afghanistan per permesso di mezzo distribuzione nel luglio 2012. Fra questi soldati, 3% hanno riferito dopo anno e 1,9% riferiti scorso ideazione di suicidio dei 30 giorni. I soldati che hanno riferito l'ideazione di suicidio durante la distribuzione erano più probabili fare un tentativo successivo di suicidio.

I soldati spiegati che hanno riferito l'ideazione di suicidio nei 30 giorni scorsi erano più probabili essere l'esposizione caucasica e e riferita alla a dopo l'incidente dell'aggressione sessuale o di oppressione e/o il trauma in relazione con non nelle loro vite. Più ulteriormente, nei 12 mesi scorsi, coloro che ha riferito l'ideazione di suicidio erano più probabili avvertire la relazione o problemi legali, trauma di combattimento, assalto o lesione se stessi o un'altra persona, morte o malattia seria ad un amico o membro della famiglia e risposto ai criteri per un disordine depressivo importante. Fra i soldati con ideazione di suicidio, 44,2% hanno avuti depressione principale nei 30 giorni scorsi.

Lo studio ha trovato che quando tutti fattori di rischio sono stati considerati insieme, razza bianca/origine etnica, l'esposizione ad un trauma di non combattimento di vita e una cronologia di disordine depressivo principale è rimanere associata con ideazione di suicidio nei 30 giorni scorsi.

D'importanza, il carico di salute mentale amezzo distribuzione è considerevole, con 14% dei soldati che riferiscono un disturbo mentale corrente. Questa tariffa è elevata specialmente fra i soldati con ideazione corrente di suicidio, con 60% che ha almeno un disturbo mentale. Tuttavia, la percentuale sostanziale di soldati con ideazione di suicidio che non riferiscono un disturbo mentale (40%), suggerisce che specifico superi gli sforzi per questi soldati a rischio che non rispondono ai criteri di disturbo mentale, forse dovuto i sintomi underreported o sotto il limite di soglia, possa aiutare nell'identificazione dei soldati a rischio del suicidio.

Lo studio è un esame raro dei fattori di rischio per ideazione di suicidio fra i soldati durante la loro distribuzione corrente. Poichè la mezzo distribuzione è identificata come il periodo di elevato rischio per il in-teatro dei soldati, capente ed identificante i fattori di rischio per ideazione di suicidio in soldati durante la distribuzione può contribuire a mirare a coloro che può transizione da ideazione di suicidio al tentativo. Questa strategia tiene conto la mobilizzazione delle risorse militari per contribuire a curare i soldati a rischio ed ad impedire i tentativi di suicidio.„

Dott. Robert Ursano, Direttore del centro di USU per lo studio sullo sforzo traumatico

Lo studio fa parte dello studio per valutare il rischio e l'elasticità in Servicemembers - lo studio longitudinale (STARRS-LS), un progetto di ricerca piombo da Ursano, funzionante dal 2015 al 2020. Il progetto è destinato per fornire le informazioni perseguibili per diminuire il comportamento in relazione con il suicidio ed altre emissioni di salubrità mentali/comportamentistiche nei militari. Egualmente amplia il lavoro dell'esercito STARRS, il più grande studio della ricerca sul rischio di salute mentale e l'elasticità condotto mai fra personale dell'esercito, funzionante dal 2009 al 2015.