Un'associazione di collaborazione per capire l'impatto delle musicoterapie sulla salute mentale

Il distretto della tecnologia e di salubrità partnered con musica guarisce e SFU su un nuovo studio della ricerca facendo uso della neuroscienza avanzata e della rappresentazione di cervello funzionale per capire gli impatti neurofisiologici delle musicoterapie sulla salute mentale migliore.

L'associazione egualmente lancerà una nuova musica guarisce il laboratorio al distretto della tecnologia e di salubrità in Surrey in cui la parte dello studio sarà tenuta.

Gli studi della ricerca saranno intrapresi dai neuroscenziati al laboratorio del ImageTech di SFU ed i terapisti di musica alla musica guarisce il laboratorio.

Lo studio rifletterà le attività delle onde cerebrali per valutare gli effetti di musicoterapia sugli adulti che hanno l'ansia e depressione dopo il trauma, compreso gli adulti con le sfide croniche di salute mentale dovuto la sindrome post-concussive (PCS).

Lo studio egualmente riflette gli effetti di musicoterapia sulla funzione mentale e conoscitiva dei bambini che hanno avvertito gli eventi avversi severi.

La musicoterapia è stata conosciuta per avere molte applicazioni terapeutiche in una serie di salute mentale e stati di salute quali il trauma cranico, la demenza, ecc. traumatici di Alzheimer,

L'obiettivo globale dello studio è di migliorare la nostra comprensione e di studiare gli impatti di musicoterapia sulla salute mentale, specialmente nelle emozioni e nei disordini riferiti l'umore che possono accadere sia in bambini che in adulti, facendo uso della rappresentazione funzionale del neuroplasticity che si presenta come conseguenza di musicoterapia.„

Il Dott. Ryan D'Arcy, studia il ricercatore principale, neuroscenziato, professore, SFU

L'associazione fra la salubrità ed il distretto della tecnologia e la musica Heals creeranno una nuova musica guarisce il laboratorio al distretto in Surrey. Oltre a facilitare lo studio pilota, la musica guarisce il laboratorio egualmente fornirà i programmi di musicoterapia per i bambini, adulti e gli anziani, compreso quelli nella cura palliativa, bruciano le unità, il ripristino e la gente con autismo, l'AIDS & il HIV, decessso e più.

“Siamo eccitati per essere un partner in questo studio pilota musicoterapia/di salute mentale e lanciare la nuova musica guarisce il laboratorio al distretto della tecnologia e di salubrità in modo da possiamo consegnare i programmi di musicoterapia a più gente che le ha bisogno di,„ diciamo Taryn Stephenson, Direttore delle associazioni di marca ed il patrocinio a musica guarisce.

“La musicoterapia può essere usata dal punto di vista terapeutico per la gente che ha deficit fisici, emozionali, sociali, conoscitivi o di salute mentale in modo da stiamo aspettando con impazienza di applicare la neuroscienza per capire meglio come.„

Mentre molti sintomi di commozione cerebrale si risolvono in alcune settimane, il PCS è la persistenza dei sintomi di commozione cerebrale oltre il corso normale del ripristino. Alcuni ricercatori ritengono che i sintomi di post-commozione cerebrale siano collegati con i fattori psicologici, dati particolarmente i sintomi più comuni -- problemi di emicrania, di vertigini e di sonno -- sia simile a quei spesso con esperienza dalla gente diagnosticata con la depressione, l'ansia o il disordine post - traumatico di sforzo.

Gli interventi di musicoterapia comprendono l'uso di musica in diretta (eseguita o creata dal terapista e/o dal paziente) e un trattamento che comprende la stima paziente-specifica, il trattamento e la valutazione. Secondo l'associazione canadese dei terapisti di musica:

  • la musicoterapia quali i pazienti che giocano gli strumenti può migliorare il coordinamento di motore lordo e fine in persone con i danni del motore o il trauma neurologico relativi ad un colpo, ad una lesione alla testa o ad un trattamento di malattia.
  • le attività basate ritmiche possono essere usate per facilitare e migliorare l'intervallo di una persona di moto, di mobilità unita/agilità/della resistenza, del bilanciamento, del coordinamento, della consistenza di andatura e del rilassamento.
  • ascoltando la musica contribuisce a sviluppare le abilità conoscitive quali l'attenzione e la memoria.

La fase una di questo studio pilota di otto settimane comincerà all'inizio del 2020 e fa partecipare 10 partecipanti adulti che hanno sfide croniche di salute mentale dovuto la sindrome di post-commozione cerebrale (età 19 e più vecchio). La fase due comincerà primavera 2020 e farà partecipare 10 bambini che hanno disordini riferiti l'umore dall'avvertire le esperienze traumatiche di prima infanzia. Le prove funzionali (fMRI) di scansione di imaging a risonanza magnetica avranno luogo al laboratorio di SFU ImageTech nell'ospedale commemorativo di Surrey, mentre la musicoterapia e le valutazioni avranno luogo nella musica guarisce il laboratorio al distretto della tecnologia e di salubrità.