Il nuovo, anticorpo altamente potente del HIV limita lo sviluppo della resistenza virale

Le droghe di Antiretroviral sono il sistema monetario aureo per il trattamento di infezione HIV. Sono altamente efficaci nella soppressione della replica del virus ma richiedono l'applicazione quotidiana per tutta la vita e possono essere associate con gli effetti secondari. dovuto l'alta mutabilità del HIV e della sua capacità per adattamento rapido, combinazioni di agenti del antiretroviral sono richiesti per impedire lo sviluppo di farmacoresistenza e dell'errore del trattamento.

Anticorpi largamente di neutralizzazione che mirano al HIV

Gli anticorpi largamente di neutralizzazione sono un fuoco della ricerca in corso sulle opzioni novelle per il trattamento e prevenzione di infezione HIV. Il loro modo di atto differisce sostanzialmente dalle droghe di antiretroviral regolari, poichè gli anticorpi mirano al virus attraverso l'associazione specifica delle proteine della superficie del HIV.

I test clinici hanno dimostrato il potenziale degli anticorpi largamente di neutralizzazione diminuendo il caricamento virale nel sangue delle persone affette da HIV. Simile alle droghe di antiretroviral, tuttavia, gli effetti di singoli anticorpi erano soltanto temporanei a causa dello sviluppo della resistenza virale.

Identificazione dell'anticorpo altamente potente 1-18

Gli scienziati all'ospedale universitario Colonia ora hanno identificato un anticorpo novello chiamato 1-18 quel HIV degli obiettivi. Questo anticorpo è attività altamente potente ed indicata contro 97% delle varianti provate del HIV. 1-18 è quindi fra i migliori anticorpi neutralizzare del HIV descritti fin qui„, dice il Dott. Philipp Schommers, medico residente al dipartimento I di medicina interna ed uno dei primi autori dell'articolo.

In collaborazione con i colleghi all'istituto di tecnologia della California (Pasadena, U.S.A.), i ricercatori hanno identificato dettagliatamente il modo di atto dell'anticorpo 1-18. 1-18 lega ed inattiva una struttura di superficie del HIV che è particolarmente pertinente perché è essenziale per l'infezione virale e la replica.

Efficace terapia del HIV facendo uso dell'anticorpo 1-18

L'efficacia terapeutica dell'anticorpo recentemente identificato 1-18 è stata studiata facendo uso di un modello del mouse che permette il riepilogo di infezione HIV mentre si presenta in esseri umani. In questo modello, altri anticorpi largamente di neutralizzazione hanno mostrato soltanto gli effetti a breve termine a causa dello sviluppo rapido della resistenza virale. Al contrario, il trattamento con l'anticorpo 1-18 ha provocato la soppressione del caricamento virale che è stato mantenuto per la durata della terapia. “Questi risultati indicano che lo sviluppo della resistenza virale contro il nuovo anticorpo 1-18 è limitato una volta confrontato ad altri anticorpi„, dice il Dott. Henning Grüll, medico residente all'istituto della virologia ed anche al primo autore del lavoro.

dovuto la sua alta potenza, gli scienziati considerano 1-18 un candidato di promessa per immunoterapia del HIV.

Inoltre, 1-18 ha grande potenziale per impedire l'infezione HIV tramite immunizzazione passiva.„

Prof. Dott. Florian Klein, cavo ed autore senior dello studio

I test clinici ora pianificazione più a fondo per studiare l'anticorpo 1-18.

Source:
Journal reference:

Schommers, P., et al. (2020) Restriction of HIV-1 Escape by a Highly Broad and Potent Neutralizing Antibody. Cell. doi.org/10.1016/j.cell.2020.01.010.