Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio fornisce la comprensione neurobiologica in come l'yoga può contribuire ad alleviare la depressione

I vantaggi di yoga ampiamente sono stati documentati tramite ricerca scientifica, ma precedentemente non era chiaro quanto a come l'yoga esercita il suo effetto fisiologico.

Ora un nuovo studio dalla scuola di medicina di Boston University (BUSM) propone che l'yoga possa aumentare i livelli di acido butirrico Gamma-amminico (GABA) a breve termine e completando una classe di yoga alla settimana può mantenere GABA elevato che potrebbe attenuare i sintomi depressivi.

La depressione è una malattia altamente prevalente e rendente non valida. Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, la depressione pregiudica circa 16 milione di persone negli Stati Uniti ogni anno ed è la causa principale dell'inabilità universalmente. Dato la sua alta morbosità, l'estesa ricerca è stata effettuata sulle efficaci modalità del trattamento per la depressione. GABA è un amminoacido che funge da neurotrasmettitore nel sistema nervoso centrale ed è stato associato con i sintomi depressivi in diminuzione.

Un gruppo di 30 pazienti clinicamente deprimenti è stato diviso a caso in due gruppi. Entrambi i gruppi si sono impegnati nell'yoga lyengar e nella respirazione coerente con la differenza sola che è il numero della sessione minuta di yoga 90 e delle sessioni domestiche a cui ogni gruppo ha partecipato. Oltre tre mesi, al gruppo della alto-dose (HDG) è stato definito a tre sessioni alla settimana mentre al gruppo dell'basso intensità (LIG) è stato definito a due sessioni alla settimana. I partecipanti hanno subito le scansioni (MRI) di imaging a risonanza magnetica del loro cervello prima della prima sessione di yoga e dopo l'ultima sessione di yoga. Egualmente hanno completato un disgaggio della depressione clinica per riflettere i loro sintomi.

I risultati hanno indicato che entrambi i gruppi hanno avuti miglioramento nei sintomi depressivi dopo tre mesi. L'analisi di MRI ha trovato che i livelli di GABA dopo tre mesi di yoga sono stati elevati (rispetto prima ad iniziare yoga) per circa quattro giorni dopo che l'ultima sessione di yoga ma l'aumento più non è stato osservato dopo i circa otto giorni. “Lo studio suggerisce che l'aumento associato nei livelli di GABA dopo che una sessione di yoga è simile “limitato nel tempo„ a quella dei trattamenti che farmacologici tali che completare una sessione di yoga alla settimana può mantenere i livelli elevati di GABA,„ hanno spiegato Chris corrispondente Streeter autore, il MD, professore associato della psichiatria a BUSM.

Secondo i ricercatori, fornire ai i dati basati a prova sarà utile nel convincere più persone a provare l'yoga come strategia per il miglioramento la loro salubrità e benessere.

Una resistenza unica di questo studio è quella che accoppia l'intervento di yoga con la rappresentazione di cervello fornisce la comprensione neurobiologica importante quanto al “come„ l'yoga può contribuire ad alleviare la depressione e l'ansia. In questo studio, abbiamo trovato che un neurochemical importante, GABA, che è collegato con l'umore, l'ansia ed il sonno, è aumentato significativamente in collaborazione con un intervento di yoga.„

Marisa Silveri, PhD, collaboratore, co-author, neuroscenziato all'ospedale di McLean e professore associato di psichiatria alla facoltà di medicina di Harvard

Questi risultati compaiono nel giornale di medicina alternativa e complementare.

Source:
Journal reference:

Streeter, C.C., et al. (2020) Thalamic Gamma Aminobutyric Acid Level Changes in Major Depressive Disorder After a 12-Week Iyengar Yoga and Coherent Breathing Intervention. Journal of Alternative and Complementary Medicine. doi.org/10.1089/acm.2019.0234.