Il vaccino sperimentale impedisce l'infezione del polmone e della cavità nasale

I ricercatori hanno trovato che i virus che causano le infezioni respiratorie umane chiamate metapneumovirus umano (HMPV) hanno una capacità speciale di nascondersi dal sistema immunitario dell'organismo. Ciò impedisce l'organismo il combattimento dell'infezione fuori. Questa strategia stessa è stata utilizzata nello sviluppo di un vaccino contro HMPV dice i ricercatori. Un nuovo studio su questo è stato pubblicato oggi nell'ultima emissione della microbiologia della natura del giornale.

Credito di immagine: PhotobyTawat/Shutterstock
Credito di immagine: PhotobyTawat/Shutterstock

Il virus di HMPV - un membro della famiglia syncitial respiratoria (RSV) del virus, è stato scoperto nel 2001 ha spiegato i ricercatori ed è stato indicato per essere intorno per intorno cinque decadi prima quello. Questo virus è stato indicato per causare le infezioni micidiali delle vie respiratorie fra gli esseri umani che infetta. Infatti, attualmente, questo virus è conosciuto per essere la seconda infezione comune delle vie respiratorie che causa il virus negli esseri umani. L'infezione può risultare essere interna per gli anziani e gli infanti hanno spiegato i ricercatori. Le infezioni di RSV sono comuni in infanti e sono una delle cause di piombo delle infezioni toraciche in infanti e popolazione anziana attraverso il mondo. Attualmente non ci sono vaccini contro RSV, spiegato i ricercatori e decine di migliaia muoiono ogni anno dovuto questa infezione. Se un vaccino potenziale potesse essere sviluppato contro HMPV, spiegano, vaccini potrebbero anche essere diventati contro RSV.

Professore della virologia nel dipartimento di Ohio State University delle scienze biologiche veterinarie Jianrong Li, egualmente autore senior dello studio ha detto in un'istruzione, “questa è emozionante perché RSV è stato scoperto nel 1953, ma ancora non abbiamo un vaccino. Il virus inibisce la risposta immunitaria innata e può infettare ripetutamente la stessa persona.„ Li è egualmente un membro dell'istituto delle malattie infettive dello stato dell'Ohio. Li ha aggiunto, “ora noi ha uno sforzo mutante di HMPV che può avviare un'più alta risposta immunitaria. Ora stiamo lavorando per tradurre questo stesso concetto per vedere se può lavorare per RSV, anche.„

Il gruppo ha trovato che il HMPV ha una modifica sul suo RNA o codice genetico che guide da nascondersi dal sistema immunitario naturale del corpo umano. Questa immunità naturale o innata è una delle prime difese contro gli agenti infettante che invadono l'organismo. Quando il virus si nasconde dal sistema immunitario, continua ad infettare le cellule ospiti che utilizza per rendere a nuove particelle del virus e l'infezione diventa così completa. Per questo studio il gruppo ha bloccato la modifica del RNA che il virus stava eseguendo per sfuggire all'immunità. Ciò piombo ad una più forte risposta immunitaria innata contro il virus e così con successo lo ha eliminato dall'organismo.

Negli anni 70 i ricercatori avevano trovato che i virus sicuri hanno subito una modifica del RNA per sopravvivere alla risposta immunitaria. Questa modifica del RNA è chiamata modifica di N6-methyladenosine, ha scritto i ricercatori. Questa chimica non è stata capita chiaramente fino ad ora dice che i ricercatori e questo trattamento si trasformassero nel tasto allo sviluppo del vaccino hanno detto. La modifica del RNA è un modulo “di metilazione epigenetica„, essi ha scritto.

Per verificare questa teoria il gruppo ha usato i ratti di cotone del laboratorio per indicare che il virus mutato ha perso la sua virulenza e si è trasformato in in un vaccino degli ordinamenti contro le infezioni di HMPV. Potrebbe contribuire ad avviare una risposta immunitaria innata in grado di combattere le infezioni ricevute di HMPV. Sia da HMPV che da RSV appartiene alla stessa famiglia, questo vaccino novello potrebbe contribuire a combattere RSV pure ha spiegato i ricercatori.

Il gruppo ha esaminato gli effetti di modifica del RNA chiamati la metilazione di m6A sul HMPV ed ha trovato che il suo blocco ha avuto un effetto sulla virulenza del virus. Hanno selezionato dei virus per isolare i geni che hanno contenuto la maggior parte della metilazione di m6A. Per fare questo hanno usato l'ordinamento di alto-capacità di lavorazione. In queste aree, il gruppo ha subito una mutazione il gene ed ha bloccato la modifica del RNA. Ora hanno studiato l'effetto dei virus senza queste modifiche. Sono stati presentati nelle cellule umane e la produzione stimolata virus di una proteina ha chiamato il tipo interferone di I. Gli interferoni sono attivati quando il sistema immunitario è attivato e questi sono basicamente antivirali in natura. Quindi, gli alti livelli dell'interferone di tipo 1 hanno significato che il sistema immunitario non era attivata e capace di combattimento dei virus. Li ha detto, “questo ha aperto una grande domanda. Perché un virus che manca di questi prodotti di metilazione una risposta immunitaria innata molto più alta?„ Osservando indietro il trattamento di tutto, il gruppo ha scoperto la modifica del RNA dietro la sopravvivenza virale.

Li ha spiegato, “sappiamo che quando un virus infetta le celle, produce il RNA e le cellule umane nella risposta innata provano a separare il auto-RNA e il nonself-RNA. Il virus è astuto: Ha guadagnato questa metilazione ed ora la nostra risposta innata ospite è confusa. Quello è come il virus sfugge al riconoscimento dalla risposta immunitaria innata.„ Mijia LU, il primo autore dello studio, che è egualmente un ricercatore postdottorale nel laboratorio di Li ha detto, “siamo molto emozionanti circa questa individuazione. Questa funzione novella di m6A può anche essere conservata in molti virus.„

A partire ora dal gruppo file affinchè un brevetto sviluppino questo concetto per lo sviluppo di un vaccino contro HMPV e RSV. Il loro studio è stato supportato dagli istituti della sanità nazionali (NIH).

Journal reference:

Lu, M., Zhang, Z., Xue, M. et al. N6-methyladenosine modification enables viral RNA to escape recognition by RNA sensor RIG-I. Nat Microbiol (2020). https://doi.org/10.1038/s41564-019-0653-9

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2020, February 03). Il vaccino sperimentale impedisce l'infezione del polmone e della cavità nasale. News-Medical. Retrieved on May 30, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200203/Experimental-vaccine-prevents-infection-of-lung-and-nasal-cavity.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Il vaccino sperimentale impedisce l'infezione del polmone e della cavità nasale". News-Medical. 30 May 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200203/Experimental-vaccine-prevents-infection-of-lung-and-nasal-cavity.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Il vaccino sperimentale impedisce l'infezione del polmone e della cavità nasale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200203/Experimental-vaccine-prevents-infection-of-lung-and-nasal-cavity.aspx. (accessed May 30, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2020. Il vaccino sperimentale impedisce l'infezione del polmone e della cavità nasale. News-Medical, viewed 30 May 2020, https://www.news-medical.net/news/20200203/Experimental-vaccine-prevents-infection-of-lung-and-nasal-cavity.aspx.