Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi mostra la sopravvivenza globale nei malati di cancro del polmone che harboring le mutazioni “del posto adatto„

Le mutazioni sono state osservate in tutti i geni studiati, eccetto c-INCONTRATO, DDR2, MAP2K1 e RET.

L'analisi a più variabili ha mostrato quella:

  1. Le mutazioni del posto adatto hanno avute più alta mortalità che le mutazioni di EGFR
  2. Le mutazioni di KRAS hanno avute più alta mortalità che le mutazioni di EGFR e
  3. Le mutazioni del posto adatto hanno presentato la simile mortalità alle mutazioni di KRAS.

Le mutazioni del posto adatto hanno esibito un rischio aumentato di morte in paragone alle mutazioni di EGFR e un simile rischio di morte in paragone alle mutazioni di KRAS.

Il Dott. Beatrice Aramini dalla divisione di ambulatorio toracico nel dipartimento delle scienze mediche e chirurgiche all'università di Modena e di Reggio nell'Emilia a Modena Italia ha detto in loro pubblicazione di Oncotarget:

Nel secolo scorso, il carcinoma del polmone ha progredito malattia rara ed oscura al cancro più comune nel mondo e dalla maggior parte della causa comune della morte da cancro.

Oltre a queste mutazioni somatiche, che sono il più frequente, altre mutazioni in parecchi geni sono state scoperte, compreso BRAF, le mutazioni c-SI SONO INCONTRATE, di DDR2, di HER2, di MAP2K1, delle EKA, di PIK3CA e di RET.

Inoltre, la prevalenza della mutazione di RET in adenocarcinoma è stata valutata 1,7% e la prevalenza della mutazione DDR2 nel cancro polmonare era 2,2%.

Riguardo al trattamento, le scoperte delle mutazioni genetiche hanno permesso lo sviluppo delle terapie mirate a, che sono considerate più efficaci per la sopravvivenza che la chemioterapia in pazienti con la malattia mutata avanzata.

Tenendo conto dell'aggressività potenziale delle mutazioni del posto adatto in questo contesto, i progressi tecnologici di ordinamento di prossima generazione, che corrente è utilizzato nella pratica clinica, rappresenta un approccio preciso ad identificare un grande comitato delle mutazioni in pazienti oncologici.

Il gruppo di ricerca di Armini conclusivo:

La selezione corretta delle mutazioni sarà utile in termini di maggior efficacia del trattamento in collaborazione con la migliore prognosi e più di alta qualità di vita per i pazienti oncologici.

Source:
Journal reference:

Aramini, B., et al. (2020) Overall survival in patients with lung adenocarcinoma harboring “niche” mutations: an observational study. Oncotarget. doi.org/10.18632/oncotarget.27472.