Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le nuove linee guida raccomandano l'approccio di NO--biopsia per la diagnosi di malattia celiaca di infanzia

La società europea per la gastroenterologia, l'epatologia e la nutrizione pediatriche (ESPGHAN) oggi ha pubblicato il nuovo orientamento ai medici sulla diagnosi della celiachia in bambini che raccomandano l'approccio di NO--biopsia alla diagnosi per la maggior parte dei bambini sospettati di avere la malattia.

Corrente, intorno alla metà dei bambini con la malattia celiaca sospettata subisca una biopsia per confermare la loro diagnosi ma piuttosto che l'endoscopia dilagante e distressing, gli esperti ora stanno raccomandando che i bambini subiscano un'analisi del sangue a due stadi per stabilire una diagnosi della malattia celiaca che significherebbe la maggioranza che corrente ha uno, più non richiederebbe una biopsia.

Il nuovo consiglio per i clinici viene come aggiornamento all'orientamento 2012 pubblicato dalla società e porta le linee guida originali aggiornate; fornendo ad una linea guida basata provare che, ove possibile, permette alla diagnosi basata a sierologia accurata senza l'esigenza della biopsia.

Il nuovo orientamento, pubblicato nel giornale della gastroenterologia e della nutrizione pediatriche, ha potuto salvare ogni anno milioni di euro nei costi diretti di sanità come biopsie sui bambini e l'anestetico generale richiesto per eseguirli, costo intorno a €1,000 per paziente.

Le nuove linee guida raccomandano quella:

  • Provando ad anticorpi specifici dovrebbero essere realizzate come selezione iniziale in bambini con la malattia celiaca sospettata
  • I bambini asintomatici possono essere diagnosticati senza l'esigenza di una biopsia, facendo uso degli stessi criteri di in pazienti con i sintomi
  • La decisione sopra se eseguire una biopsia diagnostica dovrebbe essere presa come decisione comune fra i clinici ed i genitori e se del caso, con il bambino anche

Le influenze 1 di malattia celiaca in ogni 100 bambini nella maggior parte dei paesi europei e, in alcuni paesi, di possono accadere frequentemente quanto 3 in ogni 100. È uno stato autoimmune per tutta la vita, causato da una reazione anormale a glutine - una proteina trovata in grano, in orzo ed in segale - granuli che sono molto comuni nella dieta europea. Può accadere a tutta l'età, includente nei bambini quando svezzare una volta il glutine è stato presentato alla loro dieta, in bambini e nell'adolescenza. Corrente, il solo trattamento per la malattia celiaca è conformità rigorosa ad una dieta senza glutine.

La malattia celiaca è la malattia cronica in relazione con l'alimento più comune fra i bambini in Europa, eppure gli esperti ora credono che fino a 80% dei casi siano undiagnosed. Con prevalenza aumentante, la malattia celiaca undiagnosed lascia una grande popolazione a rischio dei problemi nutrizionali ed inerenti allo sviluppo e le complicazioni associate a lungo termine di salubrità. Malgrado essere facili da individuare e trattare, le more diagnostiche possono raggiungere spesso 10-13 anni dai primi sintomi. Le nuove linee guida quindi sono puntate su che rendono la diagnosi facile ed accurata come possibile, per contribuire a permettere alla diagnosi precoce ed alle più alte tariffe di rilevazione.

Il commento, Luisa Mearin, segretario del gruppo di lavoro di malattia celiaca e dell'autore senior di nuove linee guida hanno detto:

Queste nuove linee guida significano che più della metà di tutti i bambini che sono studiati per la malattia celiaca più non dovranno avere una biopsia dilagante. Ciò è un grande passo avanti nella nostra missione per assicurarsi che i bambini possano essere diagnosticati e efficacemente essere curati per la malattia celiaca. È che tanti bambini vanno così lungamente, spesso fino a 10 anni scandalosi, senza diagnosi. L'eliminazione dell'esigenza della biopsia per raggiungere la diagnosi diminuirà gli sforzi connessi con così procedura dilagante e significherà che le diagnosi sono più rapide e più economiche per i sistemi sanitari.„