Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'efficace contrassegno di THC ha potuto contribuire a diminuire il consumo eccessivo dei edibles della cannabis

Pochi consumatori della cannabis capiscono che cosa i numeri di THC sui pacchetti della cannabis dei edibles della media realmente, secondo una nuova università di studio di Waterloo.

Lo studio, che ha esaminato quasi 1.000 canadesi ha invecchiato 16 - 30, trovato che la maggior parte dei consumatori non potrebbero identificare se di un livello della cannabis livelli contenuti commestibili “o„„ “di minimo di THC basato sul contrassegno.

I ricercatori egualmente hanno trovato che le informazioni descrittive, quali i simboli e le parole, sono più efficaci in consumatori d'aiuto capiscono la potenza di THC e le dimensioni approssimative del servizio per i prodotti della cannabis.

Facendo uso dei numeri di THC esprimere la potenza dei prodotti della cannabis ha poco o nessun significato alla maggior parte di giovani canadesi. Abbiamo saputo per molti anni che la gente lotta per capire i numeri sul retro dei pacchetti dell'alimento e dei pacchetti della sigaretta. I consumatori sembrano incontrare uguale o persino più difficoltà con i numeri di THC, che sono usati per indicare la potenza dei prodotti della cannabis.„

Efficace THC che contrassegna e che imballa potrebbe contribuire a diminuire a consumo eccessivo accidentale dei edibles della cannabis e degli eventi avversi, che sono aumentato di giurisdizioni che hanno legalizzato la cannabis ricreativa.„

David Hammond del banco di Waterloo dei sistemi di salubrità e di salute pubblica

La salubrità Canada corrente richiede i pacchetti della cannabis di quotare gli ingredienti, il tipo di prodotto, la potenza ed altre informazioni essenziali, compreso peso nei grammi e nella percentuale di THC (o di CBD, secondo il prodotto), ma non nei simboli o nel contrassegno intuitivo ai livelli di THC.

I ricercatori hanno eseguito due esperimenti con 870 canadesi invecchiati nel 2017 16-30: In primo luogo esaminatore se i consumatori potrebbero capire quanti servizi là erano in un pacchetto e secondo ha esaminato se i consumatori potessero identificare quanto potente il prodotto era.

Lo studio ha trovato che circa 6 per cento dei consumatori potrebbero identificare correttamente la dimensione del servizio sui prodotti che non hanno avuti contrassegno, o soltanto hanno quotato il peso. Settantasette per cento potrebbero identificare il servizio quando il dosaggio era elencato.

Lo studio egualmente ha trovato che “un sistema del semaforo„, che usa i colori del semaforo per indicare la potenza, ha permesso che due terzi dei dichiaranti identificassero i prodotti con gli alti livelli di THC, confrontati a 33 per cento dei dichiaranti che hanno usato soltanto le informazioni numeriche di THC.

Nel 2018, le statistiche Canada hanno trovato che 32 per cento degli utenti della cannabis hanno consumato i edibles.

“I nuovi regolamenti che limitano i edibles della cannabis ad un massimo di 10 mg per pacchetto sono specialmente importante poichè la maggior parte dei consumatori non capiscono i numeri di THC,„ Hammond ha detto. “Tuttavia, i risultati suggeriscono che i consumatori debbano facile--capire le informazioni di THC per altri prodotti, compreso i petroli, concentra ed asciugato il fiore.„

Source:
Journal reference:

Leos-Toro, C., et al. (2020) Cannabis labelling and consumer understanding of THC levels and serving sizes. Journal of Drug and Alcohol Dependence. doi.org/10.1016/j.drugalcdep.2020.107843.