D'una sola dose del vaccino di HPV è efficace per impedire la malattia cervicale preinvasive

La nuova ricerca indica che un d'una sola dose del vaccino umano (HPV) del papillomavirus è efficace quanto le dosi multiple per impedire la malattia cervicale preinvasive, che può più successivamente svilupparsi in cancro cervicale. I risultati sono pubblicati presto online nel CANCRO, un giornale pari-esaminato dell'associazione del cancro americana (ACS).

HPV è il più comune sessualmente - l'infezione trasmessa negli Stati Uniti e l'infezione persistente con determinati tipi dei virus possono causare il cancro cervicale. Per impedire l'infezione, il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie raccomanda che adolescenti--sia ragazzi che ragazze--sotto l'età di 15 anni ricevi un programma della due-dose del vaccino di HPV. Per determinare l'efficacia di altri programmi della dose, Ana M. Rodriguez, il MD, MPH, del ramo medico dell'università del Texas a Galveston e dei suoi colleghi ha esaminato le informazioni sulle femmine invecchiate 9 - 26 anni che erano unvaccinated o che hanno ricevuto una o più dosi vaccino di HPV fra gennaio 2006 e giugno 2015.

L'analisi ha incluso 133.082 femmine (66.541 vaccinati e 66.541 unvaccinated). Per le femmine invecchia 15 - 19 anni, coloro che ha ricevuto uno, due, o tre dosi del vaccino di HPV hanno avute tariffe più basse della malattia cervicale preinvasive che gli adolescenti che erano unvaccinated. In cinque anni, 2,65 per cento degli anni dell'adolescenza unvaccinated hanno invecchiato 15 - 19 anni hanno sviluppato la malattia cervicale preinvasive, rispetto a 1,62 per cento, a 1,99 per cento e a 1,86 per cento nei gruppi uno, di due e della tre-dose, rispettivamente. Il rischio di malattia cervicale preinvasive era 36 per cento, 28 per cento e 34 per cento si abbassano per gli adolescenti che hanno ricevuto rispettivamente una, due e tre dosi, rispetto agli adolescenti che erano unvaccinated.

Per le più giovani (meno di 15 anni) e più vecchie fasce d'età (20 anni e più vecchi), i ricercatori non hanno trovato le differenze significative fra i gruppi vaccinati in termini di rischio per la malattia cervicale preinvasive.

Questo studio mostra l'impatto di vaccinazione alle età più giovani e della sua protezione a lungo termine durevole contro cancro cervicale. È importante istruire i genitori circa la necessità di vaccinare i loro bambini.„

Dott. Ana M. Rodriguez, il ramo medico dell'università del Texas a Galveston

Un editoriale accompagnante discute le implicazioni di salute pubblica dei risultati dello studio. “Se una dose del vaccino di HPV fosse sufficiente per l'efficace protezione, l'entrata in vigore vaccino di HPV e porta su scala industriale richiederebbe meno logistica…, le dosi disponibili potrebbero estendere più ulteriormente ed il costo globale sarebbe più basso,„ gli autori ha scritto.

Febbraio è mese nazionale di prevenzione del cancro.

Source:
Journal reference:

Rodriguez, A.M., et al. (2020) Comparison of the long‐term impact and clinical outcomes of fewer doses and standard doses of human papillomavirus vaccine in the United States: A database study. Cancer. doi.org/10.1002/cncr.32700.