Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

InquireFirst annuncia il progetto di frontiera di giornalismo di scienza per America Latina

InquireFirst è soddisfatto per annunciare una nuova iniziativa incoraggiare la segnalazione di frontiera sulla scienza, sulla salubrità e sull'ambiente dai giornalisti dell'America latina.

Un'associazione con il dipartimento (HHMI) di Howard Hughes Medical Institute di formazione di scienza, il progetto di frontiera di giornalismo di scienza lancerà questo mese con l'assegnazione del contributo finanziario ad un gruppo dei furieri dell'America latina di scienza che produrranno un progetto investigativo ambientale di frontiera. Il gruppo di estrazione di fino a quattro reporter sarà selezionato durante il laboratorio ambientale di giornalismo investigativo a Merida, Messico quel inizio il 16 febbraio 2020.

Nel 2020, tre inviti a presentare proposte supplementari saranno pubblicati. A marzo, il fuoco editoriale sarà su salubrità, a maggio il fuoco sarà su conservazione dell'oceano e/o dell'acqua e a luglio il fuoco sarà su nutrizione, su biotecnologia e/o su produzione alimentare.

I progetti saranno pubblicati nello Spagnolo dai partner di media in America Latina ed in inglese dai partner di media degli Stati Uniti. I rapporti egualmente saranno pubblicati da InquireFirst, un senza scopo di lucro di giornalismo basato a San Diego, California.

Il progetto di frontiera di giornalismo di scienza è diretto da S. Lynne Walker, direttore esecutivo di InquireFirst e un finalista del premio Pulitzer che hanno speso molta della sua segnalazione di carriera dal Messico. La sua segnalazione la ha catturata agli angoli remoti del Messico e dell'America Centrale ed utile la Maria attracca il premio di Cabot dal banco dell'università di Columbia di giornalismo per copertura eccezionale di America Latina. Il camminatore ha condotto i laboratori di giornalismo di Spagnolo-linguaggio nel Messico, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Colombia, Bolivia, Paraguay, Ecuador, Argentina ed alla conferenza del mondo dei giornalisti di scienza (WCSJ) a San Francisco e Losanna, Svizzera.

Iván Carrillo, un giornalista di scienza con più di 20 anni di esperienza come furiere, ancora della televisione e dell'editore, servisce da editore del progetto. Carrillo fa parte della generazione 2016-2017 dell'amicizia di giornalismo di scienza del cavaliere al MIT. È un contributore indipendente a geografico nazionale ed alle edizioni dell'America latina di Newsweek ed ha collaborato con Discovery Channel e l'en Español di CNN. Carrillo ha riferito in più di 20 paesi ed è un conferenziere su giornalismo, sulla narrazione e sulla creatività.

Per assicurare la credibilità e l'imparzialità, una giuria internazionale selezionerà il gruppo di estrazione in ogni categoria. I vincitori saranno annunciati su InquireFirst.org.

I membri del nostro gruppo 2020 dei giudici sono:

Aleszu Bajak, una scienza e giornalista di dati che insegna e gestisce ai programmi laureati al banco dell'università di nordest di giornalismo. Bajak è l'editore di LatinAmericanScience.org, una risorsa per le notizie e l'opinione di scienza in America Latina. È stato un reporter indipendente in America Latina, un produttore per la scienza venerdì di manifestazione di radio pubblica ed una volta ha lavorato nel dipartimento di terapia genica a Weill Cornell. Dal 2013-2014, Bajak era un collega di giornalismo di scienza del cavaliere al MIT. Bajak è cresciuto nel New Jersey, in Germania ed in Colombia ed ha vissuto nel Cile, nel Perù ed in Argentina.

Jane Roberts, l'editore di Undark, un caricatore digitale senza scopo di lucro e editorialmente indipendente di delegato ha dedicato ad esplorare l'intersezione di scienza e della società. Si è laureata dall'università di Wisconsin-Madison, in cui utile un B.A. nel giornalismo e nell'economia, con un minore negli studi ambientali. Prima dell'aggiunta del Undark, Roberts ha internato con il gruppo di ricchezza a Forbes, in cui ha stimato e scritto circa alcuni dei miliardari più ricchi del paese. Ha unito Undark come editore di socio nel 2016 e da allora ha sviluppato il suo ampiamente rispettato fatto-controllando il programma.

Robert Hernández, un professore associato di pratica professionale al banco del Annenberg di USC per la comunicazione ed il giornalismo, che mette a fuoco sull'individuazione dei modi che la tecnologia ed il giornalismo possono autorizzare la gente, informare la segnalazione e la narrazione ed impegnare la comunità. Hernández è stato un relatore principale e un moderatore internazionali ed ha presentato un esposto di TEDxKC sul futuro delle notizie e dell'informazione sbagliata. Prima dell'aggiunta del Annenberg, Hernández ha funzionato ai tempi di Seattle, dove ha aiutato la forma ed esegue la visione per il sito Web. Egualmente ha lavorato come un progettista e consulente in materia di Web per il più grande quotidiano di El Salvador, La Prensa Gráfica.

Il dipartimento di HHMI di formazione di scienza ha supportato la prima collaborazione di frontiera di giornalismo di scienza iniziata dal camminatore e da Carrillo nel 2019, quando una proposta di un gruppo di quattro furieri dell'America latina di scienza è stata scelta fra da una serie di proposte degne durante il laboratorio di giornalismo di scienza tenuto al WCSJ a Losanna.

Il risultato era, le multimedia complesse del transessuale riferiscono effettuato dai reporter dal Messico, dal Costa Rica, dall'Argentina e dal Venezuela approfonditi e modificato da Carrillo che ha riunito l'informazione scientifica complessa con una descrizione coercitiva e pietosa.

Lanciando questi iniziativa, InquireFirst e dipartimento regionali di HHMI dello scopo di formazione di scienza per riunire, ispirare ed incoraggiare il lavoro dei furieri di scienza in America Latina. Attraverso America Latina, il giornalismo di scienza svolge un ruolo vitale nel fornire informazioni rigorose e correnti al pubblico sempre più diverso. Attraverso il nostro supporto dei progetti di collaborazione, speriamo di rinforzare la rete dei furieri dell'America latina con esperienza di scienza fornendo loro le risorse di segnalazione ed i nuovi sbocchi in cui può pubblicare la loro opera eccezionale.