La nuova tecnica può rendere le comprensioni sulla risposta immunitaria alle infezioni intestinali del parassita

Una nuova tecnica può aiutare gli scienziati a studiare la risposta immunitaria dell'organismo alle infezioni intestinali del parassita una cella dell'intestino per volta, secondo uno studio pubblicato oggi nel eLife.

I parassiti intestinali sono una grave minaccia sia agli esseri umani che al bestiame nelle grandi zone dell'Africa, il Sudamerica e l'Asia. I risultati, originalmente inviati come pubblicazione preliminare su bioRxiv*, possono aiutare gli scienziati a capire come i parassiti adulti eludono il sistema immunitario ed a verificare i modi amplificare la risposta immunitaria per combattere queste infezioni.

Le larve di un parassita possono infettare gli esseri umani ed altri organismi attraverso alimento contaminato o da penetrante scoprono l'interfaccia. Una volta che i parassiti si sviluppano negli adulti dentro l'organismo, il sistema immunitario ha una difficoltà liberarseli di di e gli scienziati hanno scoperto che sfida per studiare le celle immuni in tessuti infettati.

Un grande problema è stato la difficoltà per estrarre le celle immuni da un intestino infettato, poichè l'infezione induce le reazioni locali molto forti quale produzione cellulare intensa della melma a provare ed irrigare si strappa.„

Johannes Mayer, Ph.D., autore senior, ricercatore all'istituto di Malaghan di ricerca medica a Wellington, Nuova Zelanda

Mayer ed i colleghi hanno verificato molti modi diversi di estrarre le celle immuni dalle budella dei mouse infettati con un parassita intestinale chiamato bakeri di polygyrus di Heligmosomoides. La maggior parte dei loro tentativi sono venuto a mancare, ma finalmente hanno sviluppato una tecnica che ha isolato milioni di celle immuni dalle budella degli animali infettati. La tecnica comprende tre lavaggi con gli ED, un agente per eliminare il muco, durante 10 minuti. Ciò è seguita da 30 minuti in una soluzione di enzimi che contribuiscono a ripartire il tessuto nelle diverse celle e poi di filtrazione delle cellule.

“Questo ha permesso che noi studiassimo per la prima volta le diverse celle immuni,„ spiega la Ferrer-Fonte tipografica di Laura dell'autore principale, il PhD, scienziato del personale all'istituto di Malaghan di ricerca medica. “Abbiamo usato una nuova tecnologia chiamata citometria a flusso spettrale per esaminare molti tipi differenti di celle immuni tutti allo stesso tempo ed i vari cambiamenti identificati che hanno luogo attraverso il corso dell'infezione parassitaria.„

Il gruppo egualmente ha verificato che i cambiamenti che immuni hanno veduto nelle celle fossero rappresentante dei cambiamenti immuni che si sono presentati nel tessuto catturato dagli animali infettati, assicurandosi che il trattamento dell'cella-estrazione non distorcesse i loro risultati.

“Ora che abbiamo trovato un modo estrarre le celle immuni dalle budella parassita-infettate, possiamo cominciare rispondere alle domande importanti circa la risposta immunitaria,„ Mayer conclude. “Questa tecnica permetterà agli scienziati di utilizzare gli strumenti potenti come RNA unicellulare che ordina per studiare la risposta immunitaria in host differenti. Potrebbe anche aiutare quelle che studiano i disordini o le allergie alimentari di viscere infiammatori per estrarre gli unicellulari dall'intestino per indagine successiva.„

Source:
Journal reference:

Ferrer-Font, L., et al. (2020) High-dimensional analysis of intestinal immune cells during helminth infection. eLife. doi.org/10.7554/eLife.51678.