Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'orientamento sessuale pregiudica il rischio di cancro dell'interfaccia in U.S.A.

Un nuovo studio pubblicato in dermatologia di JAMA del giornale nel febbraio 2020 mostra un'più alta tariffa di abbronzatura dell'interno e un aumento corrispondente nel cancro di interfaccia, fra gli uomini con le preferenze omosessuali o bisessuali confrontate agli uomini eterosessuali.

Gli studi più iniziali hanno indicato che gli uomini con le preferenze non eterosessuali hanno più alte tariffe sia di abbronzatura dell'interno che del cancro di interfaccia confrontati agli uomini eterosessuali. D'altra parte, le donne in questa categoria hanno tariffe uguali o più basse confrontate ai loro pari eterosessuali. Eppure nessuno studio aveva indirizzato le tariffe del cancro di interfaccia nelle varie categorie di questi gruppi minoritari sessuali.

Lo studio corrente è un tentativo di fare questo.

Credito di immagine: La nuova Africa/Shutterstock
Credito di immagine: La nuova Africa/Shutterstock

Lo studio

I ricercatori hanno progettato uno studio rappresentativo facendo uso dei dati dal sistema di sorveglianza comportamentistico di fattore di rischio (BRFSS) durante i periodi 2014 - 2018. Questa popolazione ha incluso quasi 850.000 adulti che hanno riferito le loro preferenze sessuali.

Di questi, oltre 350.000 erano gli uomini eterosessuali ed oltre 460.000 donne eterosessuali. Oltre 7.500 omosessuali e 5.300 lesbiche erano incluso come pure oltre 5.000 uomini bisessuali e 9.400 donne bisessuali.

Egualmente hanno riferito finora l'avvenimento del cancro di interfaccia ad un punto qualunque sopra le loro vite.

I risultati

I ricercatori hanno trovato che non c'era differenza globale nelle probabilità di prevalenza del cancro di interfaccia con la preferenza sessuale. Tuttavia, una volta studiate dal gruppo, le probabilità del cancro di interfaccia erano 26% più su in omosessuali e 48% più su in uomini bisessuali ha confrontato agli uomini eterosessuali. Con le donne, il cancro di interfaccia era 22% più in basso fra le donne bisessuali ma l'uguale con la lesbica ha confrontato alle donne eterosessuali.

Limitazioni

Lo studio presenta parecchie limitazioni. Per uno, tutti gli stati di Stati Uniti non sono stati coperti. Secondariamente, le diagnosi auto-sono state riferite, che possono pregiudicare l'accuratezza dei dati. In terzo luogo, le tendenziosità di sorveglianza possono essere presenti poiché la diagnosi del cancro di interfaccia dipende dall'esame dell'interfaccia, che è significativamente meno comune fra le minoranze sessuali. In quarto luogo, le informazioni sulla confusione scompongono come l'esposizione ultravioletta, uso della protezione di interfaccia, il tipo dell'interfaccia, stato del HIV e la presenza di immunosoppressione, cospicuamente sta mancando di.

Le infezioni con il papillomavirus umano (HPV) egualmente sono associate con il cancro di interfaccia e sono altamente prevalenti negli uomini sessuali di minoranza.

Un aspetto essenziale di questo rapporto è la sua accettazione delle minoranze sessuali come identità sessuale innata permanente. Ciò dovrebbe essere riconsiderata.

Andando alle root

La disforia di genere, anche chiamata disordine di identità di genere, è una circostanza in cui il tatto delle persone scomodo con l'organismo essi nasceva con e quello dovrebbero nascere con l'altro sesso o quello sono l'altro sesso. L'aumento del movimento corrente di LGBTQ ha molto da fare con il modo che tali bambini si preoccupano per oggi.

Ciò è supportata “da un piccolo ma piuttosto solido, l'ente coerente della ricerca„ quella mostra in maniera sconvolgente almeno 80% e forse fino a 90%, dei bambini con disforia di genere, finalmente cessano, o cresce come cisgender piuttosto che cambia sesso.

Ciò è stata documentata coerente da allora fin da 1972. È egualmente notevole che anche i bambini con disforia apparentemente severa di genere hanno cessato alla stessa tariffa dei bambini con i moduli più delicati del disordine.

Oggi, molti clinici stanno andando l'itinerario “d'affermazione„ - se un bambino piccolo lo continua dire o vuole essere e ritiene come il genere opposto, è accettato come essendo prova prima facie del transgenderism ed il bambino transitioned socialmente di conseguenza.

Alla luce degli studi di cui sopra, questo è un itinerario pericoloso. Inoltre, poiché l'identità di genere è istruita e di rinforzo dall'ambiente del sociale e della famiglia (nel giusto senso), transitioning iniziale del sociale rinforzerà soltanto la disforia di genere prima che il bambino realmente abbia una probabilità venire ai termini con la sua identità reale di genere.

Accordata, una piccola minoranza di tali bambini avrà bisogno di più guida e competenza specializzata di prosperare. Tuttavia, questa non dovrebbe essere una giustificazione per pigrizia o impazienza e meno di tutti per trattamento medico dato per convenienza politica.

Parenting e l'orientamento sociale sono una parte cruciale dei bambini d'aiuto crescono in un mondo spesso pericoloso e confusionario. L'aggiunta della confusione inutile circa il genere è generalmente l'ultima cosa di che i bambini avrebbero bisogno o persino vorrebbero. Il buonsenso, l'amore e un buon bilanciamento fra l'accettazione ed essendo eccessivamente permissivi sono richiesti per aiutare i bambini e gli adolescenti a traversare i campi minati di odierna cosiddetta crisi di identità di genere ed a crescere più felice e più sicuro.

Implicazioni

Con una lista rapido aumentante degli stati di salute connessi con le preferenze sessuali di minoranza, è sconosciuto che queste non sono riconosciute per essere condizioni mediche ad alto rischio piuttosto che le varianti degli orientamenti sessuali normali. Questa emissione può essere unica all'area delle preferenze sessuali perché con la maggior parte degli altri stati ad alto rischio di stile di vita il consiglio medico sarebbe di modificare lo stile di vita piuttosto che vivere con.

Questo studio non fa eccezione. Porta la comunità medica faccia a faccia con il fatto che le preferenze gay e bisessuali sono associate con le più alte tariffe del cancro dell'interno di interfaccia e di abbronzatura. Ciò è oltre ai tassi alti sconvolgenti già documentati di suicidio, emissioni di salute mentale compreso la depressione, abuso di sostanza, fumare, malattia sessualmente trasmessa e HIV, per non menzionare marchio di infamia e distinzione.

A causa di questo, i servizi sanitari di salute pubblica dovrebbero prendere in considerazione il fatto che l'identità di genere è istruita, a differenza del sesso del DNA. In un ambiente in cui la bramosia del bambino indossare i vestiti di sua sorella non è catturata come essendo un segno della sua preferenza sessuale futura. Eppure, come la curiosità normale di un bambino per le nuove esperienze, i bambini possono essere elevati normalmente e compiere sicuro la loro identità biologico-codificata di genere nella stragrande maggioranza dei casi, senza conflitto sociale ed interpersonale.

Nella minoranza che persistono nella loro identità del trasporto, educazione sanitaria della comunità per impedire il comportamento ad alto rischio e tentativi di individuare e gestire gli stati di salute compreso il cancro di interfaccia, diventerà necessario. Per esempio, l'abbronzatura senza sole evita l'esposizione alle lampade ultraviolette cancerogene e dovrebbe essere sostenuta fra tutti i gruppi.

Journal reference:

Singer S, Tkachenko E, Hartman RI, Mostaghimi A. Association Between Sexual Orientation and Lifetime Prevalence of Skin Cancer in the United States. JAMA Dermatol. Published online February 12, 2020. doi:10.1001/jamadermatol.2019.4196

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, February 12). L'orientamento sessuale pregiudica il rischio di cancro dell'interfaccia in U.S.A.. News-Medical. Retrieved on August 09, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200212/Sexual-orientation-affects-skin-cancer-risk-in-the-USA.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "L'orientamento sessuale pregiudica il rischio di cancro dell'interfaccia in U.S.A.". News-Medical. 09 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200212/Sexual-orientation-affects-skin-cancer-risk-in-the-USA.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "L'orientamento sessuale pregiudica il rischio di cancro dell'interfaccia in U.S.A.". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200212/Sexual-orientation-affects-skin-cancer-risk-in-the-USA.aspx. (accessed August 09, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. L'orientamento sessuale pregiudica il rischio di cancro dell'interfaccia in U.S.A.. News-Medical, viewed 09 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20200212/Sexual-orientation-affects-skin-cancer-risk-in-the-USA.aspx.