Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ob'-GYNs raccomanda l'aspirina della basso dose affinchè tutti i pazienti impedisca il preeclampsia

L'riduzione del rischio di sviluppare uno stato pericoloso mentre incinto è semplice quanto richiedendo ad aspirina della basso dose ogni giorno, secondo Ob'-GYNs al centro di scienza di salubrità dell'università del Texas a Houston (UTHealth). Ora stanno raccomandando i loro pazienti catturano un'aspirina della basso dose di 81 milligrammo giornalmente per impedire il preeclampsia come componente di visita prenatale sistematica, appena come la cattura della vitamina prenatale.

Il Preeclampsia, una complicazione di gravidanza caratterizzata pericolosamente da ipertensione, è una causa principale della malattia e della morte materne ed infantili. Ha aumentato 25% di ultime due decadi, secondo l'istituto universitario americano degli ostetrici e dei ginecologi (ACOG).

Nel corso degli anni, la ricerca ha indicato che l'uso dell'aspirina della basso dose in una popolazione ad alto rischio diminuisce il rischio di preeclampsia senza causare gli effetti secondari. L'aspirina causa la produzione in diminuzione del thromboxane A2 dell'ormone, che è pensato per aumentare il rischio di preeclampsia.„

Nana Ama Ankumah, MD, specialista materno-fetale della medicina con la facoltà di medicina di McGovern a UTHealth

La nuova ricerca dagli istituti nazionali dell'aspirina della basso dose di manifestazioni di salubrità diminuisce la nascita prematura fra le madri principianti. Corrente, ACOG raccomanda di considerare l'aspirina della basso dose se un paziente presenta con un fattore ad alto rischio o più di un fattore di rischio moderato. La forza convenzionale di servizi preventivi degli Stati Uniti ha pubblicato una simile linea guida.

Ankumah ha detto che i fattori di rischio per preeclampsia sono “estremamente comuni,„ variando dai fattori ad alto rischio quali il diabete, l'ipertensione cronica e le malattie autoimmuni, per moderare i fattori di rischio come essere sopra l'età di 35, l'obesità e lo stato socioeconomico basso.

Tuttavia, dalla raccomandazione dadella profilassi, o dalle misure preventive dinamiche, a tutte le donne invece dell'approccio selettivo, i medici sperano di abbassare la tariffa della circostanza mentre però salvando il tempo.

“La selezione selettiva richiede ai fornitori di passare il tempo e sforzo per identificare coloro che potrebbe essere al rischio, lasciando stanza per una percentuale significativa di quelle considerate al rischio di essere mancato,„ ha detto Baha Sibai, MD, uno specialista materno-fetale della medicina con la facoltà di medicina di McGovern ed esperto nell'internazionale nel preeclampsia. “Questo è simile alla selezione gestazionale del diabete, in cui inizialmente una lista dei fattori è stata usata per determinare il rischio, ma è diventato ovvio che i fornitori erano pazienti mancanti. Di conseguenza, la selezione sistematica si è trasformata nello standard.„

Sean C. Blackwell, MD, presidenza del dipartimento dell'ostetricia, ginecologia e servizi riproduttivi alla facoltà di medicina di McGovern, si è consultato con Sibai prima di applicare la variazione ministeriale nella cura clinica standard alle cliniche dei medici di UT.

“Questo cambiamento ha particolarmente significato per noi perché che la maggior parte della nostra popolazione paziente è considerata a rischio,„ Blackwell ha detto. “C'è un basso costo molto e un rischio connessi con questa terapia e speriamo che un approccio universale minimizzi le opportunità mancanti per il trattamento ad un livello della popolazione.„

L'uso sistematico dell'aspirina della basso dose potrebbe anche diminuire le tariffe di altri risultati avversi di gravidanza, quale la nascita prematura e restrizione fetale di crescita, mentre soltanto costando meno di $10 per gravidanza, Sibai ha detto.

“La maggior parte dei pazienti sono favorevoli una volta che capiscono che cosa il preeclampsia è e quanto serio è. La dose è così piccola e non ci sono realmente effetti secondari, così la maggior parte dei pazienti sono benissimo con l'aggiunta alla loro vitamina prenatale. Per la prospettiva, la gente che cattura l'aspirina quotidiana per attacco di cuore è raccomandata per catturare 325 mg, circa quattro volte 81 mg che stiamo raccomandando,„ Ankumah ha detto.

Nell'ambito di questa raccomandazione, l'aspirina della basso dose è inizio raccomandato a 12 settimane e continuato con la consegna. Secondo ACOG, non c'è rischio aumentato di spurgo successivo al parto o di abruption placentare. Le esclusioni includono le donne con le allergie agli anti-infiammatori non steroidei e le donne con spurgo vaginale.

“Questa è una variazione importante di paradigma nella visita prenatale ed è appena un altro modo che stiamo comprendendo vari aspetti novelli per preoccuparci per fornire di avanguardia, a trattamenti basati a prova ai nostri pazienti,„ Blackwell ha detto.

I ricercatori a UTHealth egualmente stanno studiando come impedire l'ipertensione successiva al parto. Uno studio recente piombo da Conisha Holloman, il MD, un collega materno-fetale della medicina con la facoltà di medicina di McGovern, suggerisce che tutte le donne dovrebbero essere informate circa i sintomi di ipertensione, anche conosciuti come ipertensione successiva al parto.

Lo studio, pubblicato nel giornale americano di ostetricia e della ginecologia, esaminato 164 donne dal settembre 2016 al luglio 2019 chi ha dato alla luce all'ospedale commemorativo del Hermann dei bambini a Houston ed è stato riammesso con ipertensione. Più di 64% delle donne sono stati riammessi nei sette giorni e 39% di quelle donne non sono stati diagnosticati con ipertensione prima dello scarico.

“Il Texas ha uno di più alti tassi di mortalità materna nella nazione. Come clinici, stiamo cercando sempre i modi adattare gli interventi in modo da possiamo diminuire le morti,„ Holloman ha detto. “Mentre la più ricerca deve chiaramente essere effettuata su che cosa causa l'ipertensione dopo il parto, che cosa il nostro studio rivela è una forte necessità di istruire tutte le donne, non appena coloro che può essere ad un elevato rischio, circa i segni ed i sintomi di ipertensione prima che siano scaricate.„