FDA approva il primo trattamento orale di immunoterapia per l'allergia in bambini, anni dell'adolescenza dell'arachide

La medicina dell'università di Chicago fa parte di un test clinico che del punto di riferimento quella piombo ad approvazione dagli Stati Uniti Food and Drug Administration del primo trattamento orale di immunoterapia per l'allergia dell'arachide in bambini e negli anni dell'adolescenza.

Le arachidi sono fra le allergie alimentari più comuni, pregiudicare 1,6 milione bambini stimati negli Stati Uniti, secondo uno studio 2018 pubblicato nella pediatria del giornale. Palforzia, fabbricato da Aimmune Therapeutics Inc., dovrebbe diminuire significativamente la severità delle reazioni allergiche, compreso anafilassi, dopo l'esposizione accidentale dell'arachide.

I pazienti che ho curato hanno espresso universalmente il sollievo che più devono non vivere nel timore costante che un morso sbagliato di qualcosa con le arachidi risulterà in caso d'urgenza iniezione di epinefrina.„

Christina Ciaccio, MD, MSc, professore associato della medicina di UChicago di pediatria e medicina ed il ricercatore principale del sito

Ciaccio ha amministrato il trattamento come componente di un test clinico 2018 costituito un fondo per da terapeutica di Aimmune. Durante la prova, i pazienti ai siti, includenti all'ospedale pediatrico di chi arriva della medicina di UChicago, hanno ricevuto il trattamento. La ricerca è stata condotta in 10 paesi attraverso l'America settentrionale ed Europa.

“Non posso sottolineare abbastanza ché cacciagione-commutatore sarà affinchè sia i professionisti che i pazienti di allergia alimentare abbia un prodotto approvato dalla FDA efficacemente per trattare l'allergia dell'arachide,„ Ciaccio ho detto. “Fin qui, non abbiamo potuti fare qualche cosa ma dire i pazienti riflettono con attenzione che cosa stanno mangiando ed essere preparato sempre con un autoiniettore dell'epinefrina nel caso una reazione accada.„

La terapeutica di Aimmune ancora non ha annunciato quando PALFORZIA sarà a disposizione dei pazienti.