Trattamento del cancro “unitaglia„ universale

Thought LeadersAndrew Sewell, Ph.D.Research ProfessorCardiff University

Andrew Sewell parla aNotizia-Medico della sua ricerca dell'innovazione, in cui ha scoperto una nuova cellula T che potrebbe trattare la maggior parte dei cancri.

Che cosa è terapia del CARRELLO?

La terapia del CARRELLO comprende geneticamente costruire le cellule T pazienti in modo che esprimano un ricevitore chimerico dell'antigene (CAR).

Le automobili consistono di una proteina che lega alle cellule tumorali, solitamente un anticorpo, fuso al dominio di segnalazione da un recettore delle cellule t (TCR). L'idea è che una cellula T dell'uccisore che esprime l'AUTOMOBILE impegna le cellule tumorali e le elimina.

Perché è questo trattamento limitato in uso e gli indici di successo?

La terapia del CARRELLO ha funzionato bene come trattamento di salvataggio per la leucemia linfocitaria cronica (CLL) e la leucemia linfoblastica acuta.

Il gruppo del professor Carl giugno ha presentato i risultati facendo uso di un'AUTOMOBILE che ha veduto l'indicatore CD19 del linfocita B attraverso due documenti seminali pubblicati in New England Journal prestigioso di medicina.

La terapia del CARRELLO non ha funzionato per i tumori solidi, che è che cosa compone la maggior parte dei cancri. Non ha funzionato per le leucemie mieloidi poichè non ci sono molecole riconoscibili dell'obiettivo che possono essere mirate a con le automobili su questi cancri.

Che cosa è MR1 e come differisce da HLA?

MR1 è una molecola principale nonclassical del complesso (MHC) di istocompatibilità. Le molecole classiche di MHC sono chiamate HLA in essere umano. Parti attuali delle molecole di HLA piccole delle proteine (chiamate un peptide) alle cellule T.

La struttura di MR1 ha suggerito che potrebbe anche presentare gli antigeni intercellulari alle cellule T. Effettivamente, già è conosciuto che MR1 può presentare i composti intermedi nella biosintesi della vitamina alle cellule T chiamate MAITs.

MR1 e HLA classificano la I

Credito di immagine: Parete di Aaron, università di Cardiff

Descriva prego la vostra ricerca recente dove avete usato MR1 come obiettivo per i ricevitori a cellula T.

Abbiamo identificato fortuitamente una cellula T che potrebbe uccidere la maggior parte dei tipi del cancro senza l'esigenza di un HLA specifico.

Era ovvio che il meccanismo da cui questa cellula T stava riconoscendo le cellule tumorali era nuovo e degno di ulteriore prospezione. Per identificare che cosa questa cellula T stava riconoscendo sulle cellule tumorali abbiamo usato determinato il intero-genoma CRISPR all'espulsione ogni gene nelle cellule tumorali prima del giro della nostra cellula T su questi obiettivi.

La cellula T ha ucciso tutte le cellule tumorali eccezione fatta per alcuni. Ragione per cui alcune di queste celle restanti potrebbero essere tramortite nella molecola che la cellula T stava usando per identificare le cellule tumorali. Questo approccio ha identificato MR1 come la molecola dell'obiettivo.

Trattamento a cellula T

Come il TCR voi ha scoperto, ha la capacità di distinguere fra le celle normali e le celle cancerogene?

Ancora non conosciamo il meccanismo molecolare preciso da cui questa cellula T distingua una cella cancerogena da una cella in buona salute.

I nostri esperimenti indicano che MR1 sta legando a qualcosa dalle cellule tumorali che sono riconosciute. Se usiamo una molecola che conosciamo le legature a MR1, può fare concorrenza alla componente che è presentata dalle cellule tumorali e dal riconoscimento del blocco.

C'è dei tipi del cancro che fanno non MR1 preciso e, quindi, sia inadatto per questo trattamento?

Tutti i somatociti sono pensati per avere la capacità di esprimere MR1. Tuttavia, la nostra nuova cellula T non ha riconosciuto tutti i tipi di cancri così là è limiti.

Struttura MR1Credito di immagine: Parete di Aaron, università di Cardiff

Di cui i vantaggi sono avuti una terapia unitaglia del cancro del `'?

Molti vantaggi possono essere preveduti. In primo luogo, significa che la stessa terapia potrebbe potenzialmente essere consegnata a molti pazienti quindi che diminuiscono il costo.

Egualmente fornisce la possibilità di una via semplificata attraverso la struttura regolatrice; una volta che una terapia è stata indicata per essere sicura ed efficace per un cancro può essere provata e srotolata rapidamente per altri cancri.

C'è delle limitazioni che devono essere sormontate prima di questa possono essere entrate nei test clinici?

La maggior parte della cosa importante è di indicare che questa cellula T non riconosce alcune celle in buona salute. Finora, la abbiamo provata con oltre 20 tipi sani delle cellule ma c'è oltre 200 che la cella in buona salute differente digita dentro il corpo umano. L'attacco ad appena uno di questi tipi delle cellule ha potuto provocare la tossicità severa “dell'fuori obiettivo„.

Altri fattori potrebbero urtare se l'approccio sarà efficace poichè le cellule T dovranno potere trafficare a cancro, penetrare il cancro e sormontare il microenvironment immunosopressivo che i cancri solidi possono stabilire.

Metodologia a cellula T

Che cosa vi ha incitato a volere mettere a fuoco la vostra ricerca sulle cellule T?

Metto a fuoco sul recettore delle cellule t (TCR) perché si siede al centro della maggior parte della patologia umana. Il TCR orchestra l'immunità all'infezione. Non dureremmo una settimana se non avessimo cellule T.

L'importanza delle cellule T può essere veduta quando il HIV abbassa il numero di appena un tipo di cellula T e causa l'AIDS. Le cellule T sono egualmente essenziali per l'efficace vaccinazione e, ora sappiamo che possono proteggerci da cancro.

Le cellule T egualmente hanno alcuni effetti negativi molto importanti poichè sono responsabili del rifiuto acuto degli organi trapiantati. Egualmente penso che siano la causa di origine di tutte le malattie autoimmuni. Questi, malattie spesso debilitanti, mai migliorano e non sono responsabili di una frazione importante della spesa di sanità nei paesi sviluppati.

Credo che la demenza e le simili malattie siano malattie autoimmuni e che le cellule T potrebbero svolgere un ruolo importante nell'inizio delle tali malattie. Egualmente sta diventando evidente che le cellule T svolgono un ruolo chiave in molte reazioni allergiche e che quando rispondono alle molecole che non dovrebbero riconoscerle può causare le malattie quale la malattia celiaca.

Dove possono i lettori trovare più informazioni sulla vostra ricerca?

Circa Andrew Sewell, Ph.D.

La carriera della ricerca di Andrew Sewell ha cominciato all'università di Liverpool. Qui, ha applicato il suo addestramento in chimica verso le strategie di fitoterapia, mentre guardando il calcio nel suo ozio.

Andy allora riassegnato all'università di Utah che lavora all'attivazione del gene dallo stress ambientale. Qui, egualmente ha lavorato a migliorare le sue abilità di corsa con gli sci.

Nel 1995, si è mosso verso Oxford per avanzare la sua ricerca. Ha cominciato a lavorare alle strategie che il HIV ed altri virus impiegano per sovvertire l'immunità a cellula T umana.Andrew Sewell

Poi, nel 2006, Andy si è mosso verso Cardiff ed ha preso la posizione di un professore distinto della ricerca a scuola di medicina di Cardiff. Da allora è restato a Cardiff ed è corrente un ricercatore benvenuto dell'anziano della fiducia.

La sua ricerca corrente ora mette a fuoco sugli antigeni e sui ricevitori a cellula T. Ciò ha permesso che la sua ricerca riguardasse molte aree di ricerca differenti compreso; trapianti la tolleranza, la malattia autoimmune, l'immunoterapia del cancro e l'immunità all'infezione.

 

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Henderson, Emily. (2020, February 14). Trattamento del cancro “unitaglia„ universale. News-Medical. Retrieved on February 23, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200214/Universal-One-Size-Fits-All-Cancer-Treatment.aspx.

  • MLA

    Henderson, Emily. "Trattamento del cancro “unitaglia„ universale". News-Medical. 23 February 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200214/Universal-One-Size-Fits-All-Cancer-Treatment.aspx>.

  • Chicago

    Henderson, Emily. "Trattamento del cancro “unitaglia„ universale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200214/Universal-One-Size-Fits-All-Cancer-Treatment.aspx. (accessed February 23, 2020).

  • Harvard

    Henderson, Emily. 2020. Trattamento del cancro “unitaglia„ universale. News-Medical, viewed 23 February 2020, https://www.news-medical.net/news/20200214/Universal-One-Size-Fits-All-Cancer-Treatment.aspx.