La resistenza a antibiotici comporta un rischio crescente durante le pandemie

I ricercatori che studiano la risposta di prescrizione della droga ad un enzima “del superbug„ che rende batteri resistenti agli antibiotici sono a disposizione per discutere perché tale resistenza sta comportando un rischio crescente durante le pandemie quale il coronavirus corrente.

Manuel Hermosilla, un professore al banco di Johns Hopkins Carey dell'affare e Chirantan Chatterjee, professore all'istituto indiano della gestione Ahmedabad, sta studiando se l'India - ground zero per uno dei superbugs più pericolosi conosciuti come NDM-1 - ha diminuito gli sui alti livelli di uso antibiotico.

L'India ha uno dei livelli elevati del mondo di resistenza a antibiotici dovuto la sovra-prescrizione dai professionisti medici, di eccessivo consumo di versioni non quotate in borsa e di un'abbondanza delle droghe utilizzate in polli ed in altri prodotti alimentari animali.

“Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, una di più grandi minacce contro salubrità globale è il numero crescente delle infezioni - compreso polmonite e la tubercolosi - che stanno diventando più duro per trattare a causa di resistenza a antibiotici,„ Hermosilla e Chatterjee hanno scritto in un riassunto dei loro sforzi proposti, che recentemente hanno estratto una concessione dal JHU Alliance per un mondo più sano. “L'India è al centro della crisi dovuto gli alti livelli di resistenza a antibiotici fra la sua popolazione, ma anche perché era il primo paese in cui “il superbug il NDM-1„ è stato identificato.„

Un resoconto bancario del mondo ha chiamato Pandemics: I rischi, impatti, diminuzione dice che la resistenza a antibiotici è una minaccia che “potrebbero ampliare la mortalità durante le pandemie delle malattie batteriche quali la tubercolosi ed il colera e perfino le malattie virali (particolarmente per influenza, in cui una proporzione significativa di morti è spesso il risultato dei coinfections batterici di polmonite).„

Il NDM-1 (Nuova Delhi metallo-beta-lactamase 1) è stata individuata in 70 paesi e “è stato sollecitato come “scenario di giorno del giudizio universale di un mondo senza antibiotici„ dagli esperti in salute pubblica,„ gli stati sommari di Hermosilla.

Per ricambiare la crescita di resistenza a antibiotici, le nazioni dovrebbero lavorare con i loro settori di salubrità per diminuire l'uso di più forti, antibiotici di ultima istanza per conservare la loro efficacia.

Se Hermosilla e Chatterjee trovano che l'India non ha rallentato l'eccessivo uso di tali antibiotici, mirano a sviluppare e raccomandare “gli interventi robusti di polizza.„

“La resistenza a antibiotici può piombo alle degenze in ospedale più lunghe, più alti costi medici e la mortalità aumentata,„ i loro stati del riassunto. La resistenza è più alta nelle nazioni più difficili che possono il più minimo permettersi tali domande.

L'emissione è stata una preoccupazione mondiale per parecchi anni. L'Assemblea di salubrità di mondo ha passato il piano d'azione globale sulla resistenza antimicrobica nel 2015. Ha rivolto alle nazioni stabilire le pianificazioni nazionali per indirizzare il consumo e la resistenza antibiotici, in parte, “ottimizzando l'uso degli antibiotici con amministrazione e per appropriarsi le prescrizioni,„ secondo le priorità del controllo di malattie: Malattie infettive importanti, un resoconto bancario del mondo.

Il centro per la dinamica di malattia, l'economia & la polizza, che ha uffici a Nuova Delhi e Washington, DC, mantiene l'indice analitico di farmacoresistenza a resistenza a antibiotici del cingolo. L'India si è allineata alla cima della lista. “Nel mondo altamente connesso in cui viviamo, la disparità nell'efficacia è una minaccia contro la salute pubblica globale mentre gli agenti patogeni resistenti possono spargersi rapido fra i paesi,„ il rapporto specifica.