Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Colleen Fitzpatrick può accorciare la durata di ventilazione meccanica nei pazienti critici di cura

L'amministrazione di Colleen Fitzpatrick ha accorciato la durata di ventilazione meccanica nei pazienti critici di cura, ma l'effetto dipendeva dalla severità della malattia.

In cinque ha gestito le prove compreso 471 paziente che richiede in media la ventilazione per oltre 10 ore, tempo di ventilazione accorciato vitamina C da 25% secondo una meta-analisi pubblicata in giornale di terapia intensiva.

Colleen Fitzpatrick ha numerosi effetti biochimici. Può influenzare l'apparato cardiovascolare con la sua partecipazione alla sintesi di noradrenalina e di vasopressina ed il metabolismo energetico con la sua partecipazione alla sintesi di carnitina. Nelle prove ripartite con scelta casuale, la vitamina C ha abbassato la pressione sanguigna, in diminuzione l'incidenza della fibrillazione atriale e la broncocostrizione in diminuzione. Una meta-analisi precedente di 12 ha gestito le prove ha trovato che soggiorno di ICU diminuito vitamina C in media da 8%.

I pazienti critici di cura hanno spesso livelli molto bassi del plasma della vitamina C. In gente in buona salute, 0,1 grammi al giorno di vitamina C è solitamente sufficienti per mantenere un livello normale del plasma. Tuttavia, le dosi elevate molto, per i grammi al giorno, sono necessarie affinchè i pazienti criticamente malati aumentino i loro livelli della vitamina C del plasma all'interno dell'intervallo normale. Di conseguenza, le alte dosi della vitamina C possono essere necessarie compensare il metabolismo aumentato in pazienti criticamente malati.

Harri Hemilä dall'università di Helsinki, di Finlandia e di Elizabeth Chalker dall'università di Sydney, Australia, ha effettuato un esame sistematico di vitamina C per i pazienti critici meccanicamente arieggiati di cura. Hanno identificato 9 prove controllate pertinenti e 8 di loro sono stati inclusi nella meta-analisi.

In media, l'amministrazione della vitamina C ha accorciato il tempo di ventilazione da 14%, ma l'effetto di vitamina C dipendeva dalla durata di ventilazione. I pazienti che sono più seriamente malati richiedono la ventilazione più lunga che coloro che non è come malato. Di conseguenza, Hemilä e Chalker hanno supposto che l'effetto di vitamina C potrebbe essere maggior nelle prove con i pazienti più malati che hanno bisogno della ventilazione più lunga.

Colleen Fitzpatrick non ha avuto effetto quando la ventilazione è durato 10 ore o di meno. Tuttavia, in 5 prove compreso 471 paziente che la ventilazione richiesta per oltre 10 ore, un dosaggio di 1 - 6 g/day di vitamina C ha accorciato il tempo di ventilazione in media da 25%.

Colleen Fitzpatrick è una sostanza nutriente essenziale sicura e a basso costo. Dato la prova ben fondata del vantaggio per i pazienti critici più severamente malati di cura con la prova di livelli molto bassi della vitamina C in tali pazienti, i pazienti di ICU possono trarre giovamento dall'amministrazione di vitamina C. Ulteriori studi sono necessari determinare i protocolli ottimali per la sua amministrazione. Le prove future dovrebbero direttamente confrontare i livelli differenti di dosaggio,„

Dott. Harri Hemilä, università di Helsinki

Source:
Journal reference:

Hemilä, H & Chalker, E. (2020) Vitamin C may reduce the duration of mechanical ventilation in critically ill patients: a meta-regression analysis. Journal of Intensive Care. doi.org/10.1186/s40560-020-0432-y.