L'eterogeneità Intratumoral si è collegata alla resistenza della chemioterapia nel cancro polmonare della piccolo-cella

Il piccolo cancro polmonare delle cellule (SCLC) rappresenta 14% di tutti i cancri polmonari ed è spesso rapido resistente alla chemioterapia, con conseguente risultati clinici difficili. Il trattamento ha cambiato piccolo per le decadi, ma uno studio al centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas ha trovato che la chemioterapia provoca l'eterogeneità aumentata all'interno del tumore, piombo all'evoluzione dei meccanismi multipli della resistenza.

Il gruppo di ricerca, piombo da Lauren Averett Byers, M.D., professore associato di toracico/testa & l'oncologia medica del collo, hanno pubblicato oggi i loro risultati nel Cancro della natura. I risultati iniziali sono stati presentati alla riunione annuale americana 2018 dell'Associazione per la ricerca sul cancro in Chicago.

Ci sono stati pochi avanzamenti terapeutici durante i 30 anni scorsi ed alla la chemioterapia basata a platino rimane la spina dorsale del livello di cura. Di conseguenza, la sopravvivenza quinquennale è meno di 7% attraverso tutte le fasi. La maggior parte dei pazienti reagiscono bene inizialmente alla chemioterapia del platino, ma alla ricaduta entro alcuni mesi. Non ci sono terapie altamente efficaci del secondo line quando il tumore ricorre.„

Lauren Averett Byers, M.D., professore associato di toracico/testa & oncologia medica del collo

Il gruppo ha trovato che dopo il trattamento, i tumori di SCLC si evolvono rapido. Prima del trattamento, SCLC è in gran parte omogeneo, con lo stesso tipo di celle trovate in tutto il tumore. Nelle settimane ai mesi del trattamento, molti nuovi e tipi differenti di celle compaiono; questa diversità all'interno del tumore è chiamata eterogeneità intratumoral.

“Poiché finite con un cancro che ha meccanismi multipli della resistenza accesi allo stesso tempo in celle differenti, il cancro diventa molto più duro da trattare,„ Byers ha detto. “Alcune celle potrebbero essere resistenti con una meccanismo o via ed altre celle potrebbero essere resistenti con differente. Il trattamento che mira ad un tipo di resistenza ucciderà soltanto un sottoinsieme delle cellule tumorali.„

Un metodo novello

Una sfida nello studio perché e come il chemoresistance di SCLC accade è dovuto il fatto che la biopsia o l'ambulatorio non è richiesta per confermare la ricorrenza del cancro per la maggior parte dei pazienti. Ciò lascia i ricercatori con pochi campioni di SCLC con cui condurre le analisi di biomarcatore e genomiche dei tumori resistenti alla droga.

Per sormontare la mancanza di campioni ricorrenti di SCLC, i modelli novelli di malattia sviluppati gruppo isolando le celle di circolazione del tumore (CTCs) da un sangue semplice ritirano. Le celle, collocate sotto l'interfaccia del mouse, sviluppano il rappresentante dei tumori del paziente da cui sono state derivate. Questi modelli di SCLC, chiamati tumore di circolazione cella-hanno derivato gli xenotrapianti (CDX), sono unici ad ogni paziente e forniscono un'opportunità di valutare la risposta del trattamento alla terapia come pure i cambiamenti che possono accadere dopo la terapia.

I ricercatori hanno eseguito il RNA unicellulare che ordina su 14 modelli di CDX per identificare le differenze di espressione genica fra le diverse celle ai dai tumori chemioterapia sensibili di CDX confrontati a quelli che rimangono resistenti. Egualmente hanno realizzato l'ordinamento unicellulare direttamente sulle celle di circolazione del tumore recuperate da un paziente prima del trattamento, durante il trattamento e dopo la ricaduta.

“A nostra conoscenza, questo è la prima volta in tumori solidi che questo tipo di approccio si è applicato direttamente ai campioni di sangue pazienti con RNA che ordina l'analisi di diverse celle di circolazione del tumore,„ Byers ha detto. “Abbiamo esaminato il modello del tumore sviluppato dallo stesso paziente al livello unicellulare prima e dopo il trattamento ed abbiamo veduto la stessa diversità delle cellule nelle celle di circolazione del tumore dal paziente.„

Implicazioni cliniche e ricerca futura

Il laboratorio di Byers sta cominciando a studiare che cause SCLC per evolvere e sviluppare eterogeneità intratumoral per vedere se l'evoluzione può essere interrotta o impedita. Clinicamente, sperano di studiare gli approcci iniziali aggressivi del trattamento che portano le nuove droghe ai pazienti nella fase di manutenzione di trattamento, prima che il loro cancro ritorni. Corrente, la maggior parte dei test clinici per SCLC iscrivono i pazienti dopo che il loro tumore ricorre ed è diventato chemoresistant.

“Se esaminate i molti trattamenti disponibili per il piccolo cancro polmonare ricaduto delle cellule, è realmente una minoranza dei pazienti in cui vedete tutta la risposta - questo studio può spiegare perché,„ Byers ha detto. “Il punto seguente è di progettare le prove che ottengono le droghe ai pazienti più in anticipo, prima del cancro ha una probabilità evolversi e diventare più complesso e più duro da trattare.„