Lo studio trova il più alta ed incidenza più iniziale di COPD nella gente che vive con il HIV

La gente in Ontario che vive con il HIV ha avuta una tariffa di incidenza più d'altezza di 34 per cento della malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) ed è stata diagnosticata con la malattia circa 12 anni di più giovani persone HIVnegative, secondo uno studio piombo dai ricercatori all'ospedale di St Michael di salubrità Toronto ed ICES di unità.

I ricercatori hanno analizzato le incidenze di COPD fra gli adulti 35 anni e più vecchi chi stavano vivendo con e senza il HIV fra 1996 e 2015 in Ontario - dove oltre 40 per cento dei canadesi che vivono con il HIV risiede.

La gente con il HIV è stata diagnosticata con COPD ad un'età media di 50 anni rispetto a 62 per le persone HIVnegative.

Lo studio, pubblicante il 18 febbraio 2020 in CMAJ si apre, è il primo del suo genere per esaminare le tariffe di COPD fra le donne che vivono con il HIV -- i ricercatori hanno trovato che la tariffa di COPD fra le donne che vivono con il HIV era 54 per cento superiore a quella delle donne HIVnegative.

“Poichè la gente con il HIV vive più lungamente, è importante capire come il terreno comunale che altre malattie sono di assicurarsi che prevenzione, le strategie del trattamento e della selezione possono essere sviluppate,„ ha detto il Dott. Tony Antoniou, uno scienziato all'istituto di conoscenza di Li Ka Shing di St Michael.

“Abbiamo voluto capire come COPD comune è nei residenti di Ontario con il HIV perché COPD è una malattia che generalmente peggiora con tempo, può peggiorare la qualità di vita di una persona e forte è collegata al fumo,„ il Dott. aggiunto Antoniou, che è egualmente uno scienziato dell'aggiunta ICES, l'istituto di ricerca senza scopo di lucro in cui i dati di Ontario sono stati analizzati.

Le influenze di COPD oltre 380 milione di persone universalmente ed è aggettata per trasformarsi nella quarta causa della morte globale principale da ora al 2030. È potenzialmente evitabile e forte è associata con il fumo. In un'analisi di sensibilità, il più alta prevalenza di fumo nella gente con il HIV è sembrato spiegare l'elevato rischio di COPD in questi pazienti.

Mentre altri fattori possono contribuire allo sviluppo di COPD nella gente con il HIV, il nostro lavoro evidenzia l'importanza di prova di aiutare i nostri pazienti con il HIV a terminare fumare per impedire COPD in primo luogo e per impedire ulteriore danno ai polmoni nella gente che è già diagnosticata con COPD.„

Dott. Tony Antoniou, scienziato, istituto di conoscenza di Li Ka Shing di St Michael

Il Dott. Antoniou dopo vorrebbe esplorare la qualità di cura di COPD che la gente che vive con il HIV sta ricevendo. Egualmente spera che la comunità medica cominci ordinariamente a considerare COPD quando gestisca la gente che vive con il HIV.