Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I BU studiano il più alto fecundability dei ritrovamenti nella caduta

lo studio Primo de suo gentile rappresenta quando le coppie sono più probabili da cominciare provare a concepire, trovando che le coppie concepiscono più rapidamente nella caduta tarda e nell'inverno in anticipo, particolarmente negli stati meridionali.

Negli Stati Uniti, i compleanni alzano all'inizio di settembre, ma negli stati nordici--e la Scandinavia--il picco viene più presto, di estate o persino di primavera. Sebbene molti fattori probabilmente entrino in popolarità dei mesi di compleanno (una punta a novembre è attribuita popolare al San Valentino), si condisce può svolgere un ruolo in quanto facile è di concepire, secondo un nuovo banco di Boston University della salute pubblica (BUSPH) studiano.

Lo studio primo de suo gentile, pubblicato nella riproduzione umana del giornale, trova che, sebbene le coppie in America settentrionale ed in Danimarca siano più probabili da cominciare provare a settembre, è alla fine di novembre e inizio di dicembre che hanno le migliori probabilità di concepimento, particolarmente alle latitudini più basse.

Ci sono molti studi là fuori che esaminano i reticoli stagionali nelle nascite, ma questi studi non considerano quando le coppie cominciano provare, quanto tempo catturano per concepire, o quanto tempo le loro gravidanze durano. Dopo avere rappresentato i reticoli stagionali in quando le coppie cominciano provare a concepire, abbiamo trovato un declino in fecundability verso la fine della sorgente e un picco verso la fine della caduta,„ dice. (“Fecundability„ si riferisce alle probabilità di concepimento all'interno di un ciclo mestruale.) “Interessante, l'associazione era più forte fra le coppie che vivono alle latitudini più basse.„

Dott. Amelia Wesselink, autore principale di studio, socio postdottorale in epidemiologia a BUSPH

Gli Americani del nord erano più probabili dei danesi cominciare a provare a concepire nella caduta (possibilmente nelle speranze di dare alla luce quando il lavoro è meno occupato di estate, Wesselink dice, che può essere più importante negli Stati Uniti che la Scandinavia).

Ma, dopo la cattura dei quei reticoli in considerazione, condisca il fecundability commovente per gli Americani del nord da 16 per cento, mentre i danesi hanno ottenuto soltanto ad un 8% la spinta stagionale nella caduta e nella immersione in primavera. Negli stati di Stati Uniti del sud, la variazione stagionale era ancora più forte, a 45%, con un picco nelle concezioni rapide alla fine di novembre. Nel frattempo, la relazione fra la stagione e il fecundability è risultato essere circa lo stesso in Danimarca e gli stati e nel Canada del Nord.

Lo studio ha usato i dati su 14.331 donna di gravidanza-progettazione cui stava provando a concepire per non non più di sei mesi, compreso i 5.827 Stati Uniti ed i partecipanti canadesi alla gravidanza basata BUSPH studi online (PRESTO) e 8.504 partecipanti danesi allo Snart studi di Snart e Gravid Foraeldre basati all'università di Aarhus in Danimarca. Questi studi seguono le donne con le indagini dettagliate ogni due mesi finché non concepiscano o abbiano provato a concepire per 12 cicli mestruali, riunendo i dati su tutto da frequenza e dalla mestruazione di richieste, al fumo ed alla dieta, alla formazione ed al reddito.

I risultati non sono cambiato significativamente dopo avere gestito per i fattori stagionale-varianti, compreso frequenza di richieste, l'assunzione zucchero-zuccherata della bevanda, il fumo e l'uso del farmaco.

“Sebbene questo studio non possa identificare le ragioni per la variazione stagionale nella fertilità, siamo interessati nell'esplorazione delle parecchie ipotesi sui fattori stagionale-varianti e come pregiudicano la fertilità, compreso le variabili meteorologiche quale la temperatura ed umidità, esposizione di vitamina D e le esposizioni ambientali quale inquinamento atmosferico,„ Wesselink dice.

Source:
Journal reference:

Wesselink, A.K., et al. (2020) Seasonal patterns in fecundability in North America and Denmark: a preconception cohort study. Human Reproduction. doi.org/10.1093/humrep/dez265.