Gli più alti numeri di caso hanno correlato con i migliori risultati in chirurgia del cancro al seno

In ambulatorio complesso, una correlazione esiste fra il volume di servizi forniti per ospedale o per chirurgo e qualità dei risultati di trattamento? Ciò è la domanda indirizzata in otto commissioni sui volumi minimi ricevuti in Germania dal comitato misto federale (G-BA) all'istituto per qualità e dal risparmio di temi nella sanità (IQWiG). Il rapporto di IQWiG ora è disponibile per la quarta indicazione esaminatrice, il trattamento chirurgico di cancro al seno.

Secondo i risultati, una correlazione positiva esiste fra il volume di servizi forniti e la qualità dei risultati di trattamento nel trattamento chirurgico di cancro al seno primario: In ospedali con i più grandi numeri di caso e con i gruppi di medici che realizzano molte operazioni del cancro al seno, le probabilità globali di sopravvivenza sono più alte per i pazienti di cancro al seno che hanno subito la chirurgia. Inoltre, ulteriore ambulatorio sul petto di gestione è meno comune.

Il cancro al seno è il cancro più comune in donne

A circa 69.000 nuovi casi all'anno, il cancro al seno è il cancro più comune in donne in Germania. In rari casi, il cancro al seno può anche accadere negli uomini (circa 1% di tutti i nuovi casi). Il tasso di sopravvivenza di dieci anni relativo nel 2016 era 82% per le donne e 72% per gli uomini.

Nel 2014, medici hanno eseguito 74.224 procedure chirurgiche dovuto una diagnosi sospettata di cancro al seno in 817 ospedali in tutto la Germania. Una distinzione può essere fatta generalmente fra il trattamento chirurgico di cancro al seno, che comprende una procedura diconservazione e la rimozione del petto. La scelta del trattamento dipende non solo dalle caratteristiche del tumore ma anche dalla situazione fisica, psicologica e sociale determinata come pure dall'età, dalle malattie concomitanti e dalle preferenze pazienti.

In Germania, non c'è corrente volume minimo obbligatorio per gli ospedali riguardo alle procedure chirurgiche per il trattamento di cancro al seno. L'associazione del cancro tedesca, tuttavia, richiede i numeri minimi di caso come componente del suo sistema di certificazione per i centri del petto. Per esempio, almeno 100 casi primari per centro e 50 operazioni del cancro al seno al chirurgo ed all'anno sono richiesti come prova della certificazione come centro del petto. Nel 2018, 280 siti sono stati certificati come centri del petto, in cui 55.715 casse primarie sono state trattate.

Correlazione positiva fra volume e qualità

In base a 10 studi inclusi nelle valutazioni, IQWiG vede una correlazione positiva fra il volume di servizi forniti e la qualità dei risultati di trattamento per il trattamento chirurgico di cancro al seno. Soprattutto, lo stato dei ricercatori di IQWiG nel loro rapporto che un tasso di mortalità globale più basso può essere presupposto se tali procedure sono eseguite più frequentemente; lo stesso si applica alla mortalità in relazione con la malattia. Le correlazioni fra i numeri di caso e la mortalità possono essere derivate per sia l'ospedale che il livello del chirurgo.

Inoltre, per entrambi i livelli, concludono che con un numero aumentante di operazioni del cancro al seno, il numero delle operazioni di seguito che possono trasformarsi in in diminuzioni necessarie.

I ricercatori di IQWiG non potevano identificare tutti gli studi significativi che studiano la correlazione fra il volume di servizi e la qualità dei risultati di trattamento riguardo ad altri risultati quali “gli effetti contrari della terapia„, “delle ricorrenze locali„, “della sopravvivenza sana„ e “della qualità di vita correlata con la salute„.

Inoltre, non ci sono studi significativi che studiano gli effetti dei numeri minimi specifici di caso introdotti nella sanità.

Trattamento di produzione di rapporto

Nel dicembre 2018, il comitato misto federale (G-BA) ha incaricato IQWiG per preparare il rapporto sulla correlazione fra il volume di servizi e la qualità dei risultati di trattamento nel trattamento chirurgico di cancro al seno primario in una procedura accelerata come cosiddetto rapporto rapido. I prodotti provvisori quindi non sono stati pubblicati o non messo stati a disposizione per un'audizione. Il lavoro su questo rapporto rapido iniziato nell'aprile 2019 e dopo che il completamento è stato inviato all'agenzia di contratto, il G-BA, nel gennaio 2020.