Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo progetto mira a guadagnare le comprensioni nella metastasi dell'osso nei pazienti di cancro al seno

Un nuovo progetto lanciato appena all'università di Karl Landsteiner di scienze di salubrità in Krems (chilolitro Krems) punta su guadagnare le comprensioni nello sviluppo delle metastasi dell'osso nei pazienti di cancro al seno ed identificare i biomarcatori come pure le nuove strategie del trattamento. Un punto chiave del progetto è la cultura di un'impalcatura del tipo di osso in un bioreattore girante, creare le repliche realistiche del microenvironment dell'osso. La stretta collaborazione fra il chilolitro Krems, l'ospedale universitario di Krems ed altri centri di ricerca sulla città universitaria Krems promuoverà la rete e supporterà un approccio interdisciplinare all'interno del progetto.

Quasi 15% dei pazienti di cancro al seno soffre tardi dalla metastasi dell'osso - alcune di loro quanto 25 anni dopo la diagnosi. Nove su dieci pazienti con le metastasi dell'osso non sopravvivono più lungamente a di cinque anni. Queste figure drammatiche sottolineano il bisogno urgente di identificare i nuovi metodi per la diagnostica dei pazienti a rischio delle metastasi dell'osso ed impedire il loro sviluppo. L'università di Karl Landsteiner di scienze di salubrità (chilolitro Krems) ora ha lanciato un progetto, costituito un fondo per dal und Bildungsges.m.b.H. (NFB) di NÖ Forschungs-, che è destinato per fare appena che - facendo uso dei metodi innovatori quale un 3D modelli coltivato in un bioreattore girante.

Cancro di osso

L'osso è un organo altamente complesso. Vogliamo guadagnare una migliore comprensione di che cosa dirige le celle del tumore invadere l'osso.„

Dott. Sonia Vallet, consulente al dipartimento di medicina interna 2 all'ospedale universitario di Krems e dello scienziato senior in gruppo di lavoro molecolare ematologia/di oncologia al chilolitro Krems

Il Dott. Vallet ed il suo gruppo metterà a fuoco su che cosa è conosciuto come il posto adatto endosteal. Questa parte dell'osso contiene un gran numero di celle chiamate osteoblasts, che sono responsabili di mineralizzazione dell'osso. Il lavoro precedente del Dott. Vallet ha indicato che, nelle loro fasi inerenti allo sviluppo iniziali, i osteoblasts sono compresi nella formazione di metastasi dell'osso. Tuttavia, i meccanismi dietro ancora devono essere delucidati.

Il primo punto del progetto consiste dello sviluppo di un modello 3D del posto adatto endosteal facendo uso di un bioreattore girante e sarà eseguito in stretta collaborazione con IMC l'università di scienze applicate Krems.

Il bioreattore ci permetterà di creare un modello in vitro del posto adatto endosteal. Questo modello 3D sarà studiato per mezzo di analisi biochimica e molecolare-biologica e dal chilolitro Krems' laboratorio della biomeccanica che userà la tomografia micro-computata la ultra-alto-definizione.„

Dott. Sonia Vallet, direttore di progetto

Dati generati dal modello

Una volta che il modello è stato stabilito, il gruppo comincerà a riunire le informazioni apprezzate sullo sviluppo della metastasi dell'osso nel cancro al seno, dallo studio dadel come i osteoblasts sostengono l'invasione e la crescita delle celle di cancro al seno come pure dalla loro farmacoresistenza. Inoltre, i ricercatori puntano su identificare i biomarcatori connessi con questi trattamenti, in grado di possibilmente essere adatti ad uso come strumenti diagnostici. “Poi, proveremo gli agenti osso-mirati a convenzionali ed altri che hanno luogo corrente nella fase sperimentale per scoprire se e come influenzano le varie fasi dello sviluppo della metastasi dell'osso,„ il Dott. Vallet commenta, riferendosi al terzo scopo del progetto.

Come componente di questo progetto di traduzione dell'oncologia, che è stato accordato un finanziamento di tre anni dal und basso-austriaco Bildungsges.m.b.H. (NFB) dell'ente governativo NÖ Forschungs-, il chilolitro Krems creerà i collegamenti fra ricerca di base di alta qualità, cura paziente all'ospedale universitario e la competenza di scienze biologiche disponibile in Krems. Questo approccio interdisciplinare punta su sviluppare il trattamento più efficace e più personale nel campo sempre più complesso dell'oncologia.