ad abuso sessuale basato a immagine che aumenta in Australia, la ricerca rivela

ad abuso sessuale basato a immagine in Australia sta aumentando, secondo la nuova ricerca.

Un'indagine di più di 2000 australiani ha trovato che 1 in 3 era stato vittime ad di abuso basato a immagine, rispetto nel 2016 a 1 in 5.

L'indagine egualmente ha trovato che la perpetrazione ad di abuso basato a immagine era aumentato, con 1 in 6 persone ha esaminato le minacce comune o fatta di segnalazione avevano catturato, per dividere un'immagine nuda o sessuale di una persona senza consenso di quella persona, rispetto a 1 in 10 di quelli esaminati nel 2016.

I risultati sono dettagliati ad un in un abuso sessuale Basato a immagine di nuovo rapporto: Uno studio internazionale delle vittime e degli esecutori, che presenta i risultati della prima indagine transnazionale ad su abuso sessuale basato a immagine, ha condotto in Australia, in Nuova Zelanda e nel Regno Unito nel 2019.

L'indagine australiana segue i simili studi intrapresi nel 2016 - i primi del suo genere - permettendo che i ricercatori confrontino per la prima volta i risultati.

ad abuso sessuale basato a immagine è la cattura non consensuale, dividere o minacciare di dividere delle immagini nude o sessuali di una persona, compreso l'uso del linguaggio figurato digitale-alterato.

Il professore associato Anastasia dell'autore principale Powell ha detto sebbene si riferisca a comunemente come “pornografia di vendetta„, lo studio mostra che la perpetrazione ad di abuso basato a immagine non è limitata agli ex-amanti lasciati fuori per vendetta.

Abbiamo trovato che che ad abuso sessuale basato a immagine è utilizzato dagli esecutori di violenza domestica e di aggressione sessuale, in appostamenti e nella molestia sessuale come pure nelle minacce e nell'oppressione dai pari e dall'altra gente conosciuta.

Non solo questo, ma noi ha trovato che i numeri alti delle vittime non avevano acconsentito mai a fare la loro catturare immagine.

Le nostre interviste con le vittime hanno scoperto le casse della gente che è fotografata o filmata senza loro conoscenza nella doccia, mentre dormivano, sopra Skype e durante il sesso.

Egualmente non abbiamo trovato aumento nella gente che invia i selfies sexy consensuali. Tutto questo suggerisce che non sia comportamento della vittima che determina l'aumento nell'abuso, ma piuttosto gli atti degli esecutori.„

Anastasia Powell, autore principale

L'indagine di 2.054 australiani ha invecchiato 16-64 anche trovato quello:

  • I giovani erano due volte più probabili dei quelli invecchiati oltre 40 per essere vittime ad di abuso sessuale basato a immagine, con quelle invecchiate fra 20 e 29 anni il gruppo più probabile per essere vittime.
  • Gli uomini e le donne hanno riferito una simile frequenza della vittimizzazione, ma le donne hanno avvertito più di due volte i livelli elevati di danno dall'abuso, compreso dovere più probabilmente degli uomini riferire essere spaventose per la loro sicurezza dall'esecutore.
  • Gli uomini erano più probabili delle donne essere esecutori.
  • Gli esecutori hanno riferito che le loro ragioni per l'abuso incluso per divertimento, al flirt o sono sexy, impressionare gli amici o le immagini di commercio, gestire, confondere e/o ottenere indietro alla persona nell'immagine.
  • I siti più comuni per distribuzione erano media sociali, email e messaggi del cellulare.
  • Le tariffe alla della vittimizzazione basata a immagine di abuso sessuale erano simili attraverso l'Australia (35,2%), il Regno Unito (39%) e la Nuova Zelanda (39%).

, Mentre i risultati hanno mostrato l'appoggio importante fra i dichiaranti di indagine affinchè ad abuso sessuale basato a immagine fossero resi ad un delitto (a più di 80%), meno mezzo ha saputo considerevolmente che che realmente era un crimine per catturare, distribuire o minacciare di dividere le immagini nude o sessuali di una persona senza consenso.

L'Asher Flynn di professore associato del co-author dalla Monash University ha detto che questi risultati hanno evidenziato l'esigenza di maggior sensibilizzazione e di formazione legale.

“Comunque la maggior parte di stato e dei territori in Australia ora hanno leggi specifiche criminalizzare agli l'abusi sessuali basato a immagine, dobbiamo assicurarci che quelle leggi siamo applicati - quel le vittime sono supportate e gli esecutori sono tenuti per spiegare,„ Flynn ha detto.

“C'è egualmente una necessità di sviluppare le informazioni sulla serietà e sulla dannosità ad di abuso sessuale basato a immagine in formazione rispettosa di relazioni.

“Ma soprattutto, abbiamo bisogno degli atteggiamenti della comunità di cambiare in modo che se sia il nostro amico, un membro della famiglia, un collega studente o il collega di cui l'immagine è divisa senza consenso - noi collochino la colpa e la vergogna sull'esecutore all'dell'abuso sessuale basato a immagine e non sulla vittima.„