Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La tecnica usata per studiare l'epidemiologia umana rivela i fattori di rischio di corallo di malattia

In uno studio pubblicato nei rapporti scientifici, un gruppo dei ricercatori internazionali piombo dall'università di Hawai'i (UH) al collega postdottorale Jamie di Mānoa Caldwell ha utilizzato una tecnica statistica impiegata tipicamente nell'epidemiologia umana per determinare i fattori di rischio ecologici che pregiudicano la prevalenza di due malattie di corallo--le anomalie di crescita, le anomalie gradiscono i tumori di corallo e le sindromi bianche, malattie infettive simili ai batteri carnivori.

Determinate malattie nei coralli sono endemico, significante essi coerente sono trovate ai livelli del riferimento nell'ambiente, o all'epidemia, significante ci sono periodi con i grandi scoppi e poi sembrano scomparire. Comunque importante capire, è stato una sfida affinchè i ricercatori studi come quelle malattie sono trasmesse a causa delle frequenze di occorrenza basse.

Il gruppo ha paragonato i driver biologici, ambientali, in relazione con umana e fisici di malattia alle osservazioni delle colonie di corallo in buona salute e malate.

Specificamente abbiamo esaminato le associazioni fra l'avvenimento di malattia durante i periodi di non scoppi per capire che cosa condiziona permetta che le malattie persistano nell'ambiente ai bassi livelli annuali, o le epidemie medie.„

Jamie Caldwell, banco di UH Mānoa dell'oceano e dell'istituto di Hawai'i di scienza e tecnologia della terra (SOEST) di biologia marina (HIMB)

Hanno trovato che i più grandi coralli hanno avuti più alto camice di rischio di malattia. In particolare, le anomalie di crescita erano più comuni in scogliere con i meno pesce, moto limitato dell'acqua e nelle aree adiacente agli spartiacque con l'alto scolo dell'antiparassitario e del fertilizzante. Al contrario, le sindromi bianche sono state associate con l'esposizione dell'onda, l'esposizione del flusso, la profondità e la temperatura più fresca dell'oceano.

Le barriere coralline sane sono ecosistemi e vitali culturalmente importanti all'industria turistica di Hawai'i. Gli scoppi di malattia possono provocare la distruzione sugli ecosistemi di corallo. Poiché alcune malattie sono rare e dure osservare, era stato difficile nel passato rigorosamente da fare le illazioni circa quali driver di malattia erano più impactful.

“I metodi abbiamo utilizzato in questo punto culminante di studio la potenza della progettazione sperimentale comune in epidemiologia ma raramente, se mai, utilizzato negli studi ecologici,„ ha detto Megan Donahue, co-author e ricercatore del socio di HIMB.

“Questo studio fornisce informazioni sulle che circostanze specifiche urtano la salubrità di corallo ed i risultati potrebbero essere usati per contribuire a migliorare i piani di sviluppo costieri considerando gli effetti a valle dei tipi differenti dell'utilizzazione del territorio sulla comunità di corallo,„ ha detto Caldwell. “Ulteriormente, questo migliora la nostra capacità di predire gli scoppi futuri basati sulle condizioni ambientali e di attenuare i driver di malattia come lo scolo dai campi da golf per eludere gli scoppi complessivamente.„

Il gruppo ora sta usando le relazioni che hanno identificato per prevedere il rischio di corallo di scoppio di malattia attraverso il Indo-Pacifico. Ciò fa parte ad un di un progetto fondato a NASA per elaborare le previsioni di tempo reale stagionale e vicino del rischio di corallo di scoppio di malattia per tutte le isole del Pacifico Noi-affiliate e la Grande barriera corallina. Le previsioni saranno pubblicamente - orologio diretto disponibile della barriera corallina di NOAA.

Source:
Journal reference:

Caldwell, J.M., et al. (2020) Case-control design identifies ecological drivers of endemic coral diseases. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-020-59688-8.