Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La meditazione trascendentale ha correlato con i cambiamenti specifici nel cervello

I nuovi studi intrapresi al banco di IMT per gli studi avanzati Lucca indicano che la sensazione di benessere soggettiva sperimentata da molta gente con la pratica della meditazione è correlata con i cambiamenti specifici nel cervello.

La ricerca, che è comparso in cervello e nella cognizione, ha esaminato gli effetti della tecnica conosciuta come la meditazione trascendentale (TM), che consiste nella ripetizione silenziosa di un suono insignificante, “un mantra„.

Per lo studio, condotto al laboratorio molecolare di mente (MoMiLab) del banco di IMT per gli studi avanzati Lucca, i ricercatori hanno iscritto 34 giovani volontari in buona salute e li hanno divisi in due gruppi. Quello primo hanno praticato la meditazione trascendentale 40 minuti al giorno in due sessioni di 20 minuti ciascuno, uno di mattina e l'altro nella sera; il secondo gruppo non ha cambiato la sua routine quotidiana.

All'inizio dello studio, i ricercatori egualmente hanno misurato attraverso i questionari psicometrici il livello di sforzo e di ansia di tutti i partecipanti come pure la loro capacità gestire le situazioni stressanti. Ciascuno determinato egualmente è stato sottoposto a prova funzionale di imaging a risonanza magnetica (fMRI), per misurare l'attività di cervello a riposo ed i cambiamenti nella connettività funzionale fra le aree cerebrali differenti. Dopo tre mesi, alla conclusione dello studio, le stesse prove sono state ripetute.

L'analisi dei dati ha indicato chiaramente che i livelli di ansia e di sforzo percepiti dagli oggetti che hanno seguito il programma di meditazione sono stati diminuiti significativamente in confronto a quelli dei volontari che non hanno praticato il TM.

L'imaging a risonanza magnetica egualmente indica che la riduzione dei livelli di ansia è associata con i cambiamenti specifici nella connettività fra le aree cerebrali differenti, quale il precuneus, ha lasciato il lobo parietale e l'isola, che tutti hanno un ruolo importante nella modulazione delle emozioni e degli stati interni. Nel gruppo di controllo, invece, nessuno di questi cambiamenti è stato osservato„.

Collega di Giulia Avvenuti, di Ph.D. al banco di IMT e primo autore dello studio

“Il fatto che la meditazione trascendentale ha effetti misurabili “sul dialogo„ fra le strutture del cervello in questione nella modulazione degli stati affettivi apre le nuove prospettive per la comprensione delle relazioni di cervello-mente„ dice Direttore di Pietro Pietrini, del banco di IMT ed il coordinatore dello studio. “Egualmente estende i risultati della ricerca recente che indicano che le terapie farmacologiche e la psicoterapia fanno leva sullo stesso meccanismo biologico„.

La meditazione trascendentale recentemente ha guadagnato un successo aumentante universalmente poichè grazie di una pratica di rilassamento anche alle fondamenta di David Lynch, che hanno cofinanziato lo studio con i Di Lucca di Fondazione Cassa di Risparmio. Fondato nel 2005 dal regista David Lynch, che è egli stesso un professionista e un sostenitore da molto tempo del valore sociale della meditazione trascendentale, le fondamenta di David Lynch promuovono la pratica del TM poichè un approccio diminuire lo sforzo in banchi (per quanto riguarda “le quiete Del tempo Meditano il progetto Lucca„ alla High School di Pertini) ed in posti di lavoro e sviluppare l'elasticità in vittime del trauma.

“Sono molto felice dei risultati di questo studio che hanno usato l'ultima tecnologia per mostrare i bei vantaggi per gli esseri umani del TM. Ora sto lavorando per formare le mie fondamenta anche in Italia, con gli insegnanti che insegnano alla meditazione trascendentale in banchi, nei posti di lavoro ed in altri gruppi, raggiungenti altrettanta gente mentre possibile„ dice David Lynch.

Questo nuovo studio, coerentemente con quei precedenti, indica che anche alcuni mesi di pratica della meditazione trascendentale hanno effetti positivi su benessere psicologico e che questi effetti sono correlati con i cambiamenti misurabili nel cervello.

Source:
Journal reference:

Avvenuti, G., et al. (2020) Reductions in perceived stress following Transcendental Meditation practice are associated with increased brain regional connectivity at rest. Brain and Cognition. doi.org/10.1016/j.bandc.2020.105517.