Le componenti del petrolio essenziale hanno potuto rispondere ai criteri fissati per i candidati della droga

Un gruppo di ricerca al centro di VIB-KU Lovanio per microbiologia ed al dipartimento di KU Lovanio di biologia ha indicato che, contrariamente a credenza generalmente tenuta, la maggior parte delle componenti dei petroli essenziali potrebbero rispondere ai criteri fissati per i candidati della droga. Le componenti del petrolio essenziale sono i componenti dei petroli essenziali, che sono miscele complesse dei metaboliti dell'impianto ottenuti tramite distillazione a vapore o a secco, o stampando della pelle dell'agrume.

Rivisitare i petroli essenziali

Il progetto di ricerca, sorvegliato da prof. Patrick Van Dijck (centro di VIB-KU Lovanio per microbiologia) e da prof. Walter Luyten (dipartimento di KU Lovanio di biologia), è piantato nell'osservazione che nelle decadi passate, la scoperta della droga pricipalmente ha spostato alla selezione di alto-capacità di lavorazione di grandi, librerie chimiche sinteticamente prodotte, mentre la ricerca della droga del prodotto naturale ha diminuito.

Prof. Van Dijck:

I prodotti naturali quali i petroli essenziali e le loro componenti sono evitati spesso nella scoperta della droga, per esempio, perché sono relativamente idrofobi e volatili. Ciò può causare l'interferenza durante (la selezione di alta capacità di lavorazione).„

Tuttavia, gli sviluppi tecnici recenti combinati con le restrizioni sull'uso dei prodotti chimici piombo ad un interesse rinnovato in prodotto naturale drogano la scoperta. Alcuni di nuovi metodi per studiare i petroli essenziali e le loro componenti sono stati messi a punto nel laboratorio di prof. Van Dijck nell'ambito del coordinamento del Dott. Adam Feyaerts, pricipalmente allo scopo di trovare i nuovi antimicrobici, per esempio, droghe antifungose.

Dott. Adam Feyaerts:

Al giorno d'oggi, relativamente un grande numero dei petroli essenziali e le loro componenti sono già disponibili come supplementi dietetici, ma soltanto alcuni hanno fatto la transizione alle droghe. Mentre la maggior parte dei ostacoli tecnici sono stati rimossi, mi sono domandato se evitare i petroli essenziali e le loro componenti nella scoperta della droga ancora è stata giustificata. Così, abbiamo valutato determinati parametri utilizzati nella scoperta convenzionale della droga affinchè più di 600 componenti del petrolio essenziale valutiamo il loro potenziale come candidati della droga.„

Prof. Walter Luyten: “La scoperta e lo sviluppo di nuova droga richiede molto tempo ed è molto costosi, non nei minimo perché tanti candidati iniziali risultano non essere adatti. Cioè più presto dentro le molecole di promessa di trattamento di scoperta della droga possono eliminarsi, il migliore. Molte molecole della droga del candidato vengono a mancare quando sono provate in animali.„

Un tesoro trovato di tesoro delle droghe potenziali? Fortunatamente, in silico i filtri da scoperta della droga sono stati sviluppati che possono predire la cessione della droga basata sulle combinazioni di parametri calcolati specifici, che hanno diminuito la tariffa a cui le droghe potenziali sono venuto a mancare successivamente nella conduttura dello sviluppo della droga. Questo studio indica che le componenti del petrolio essenziale possono essere valutate facendo uso dei filtri applicati dall'industria farmaceutica.

Dott. Adam Feyaerts: “I nostri risultati suggeriscono che le componenti del petrolio essenziale possano promettere le sorgenti di nuove droghe e meritare più attenzione, particolarmente se provengono dai petroli essenziali che già hanno indicato i vantaggi clinici. Le componenti del petrolio essenziale egualmente hanno beni unici che potrebbero essere utili per alcune domande terapeutiche, quali delle malattie della via respiratoria o del polmone, per l'amministrazione transcutanea e per le malattie del sistema nervoso centrale.„

Source:
Journal reference:

Feyaerts, A.F., et al. (2020) Striking essential oil: tapping into a largely unexplored source for drug discovery. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-020-59332-5.