Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricaduta è comune per i pazienti bariatric della chirurgia che terminano fumare

Sebbene 1 in 7 adulti fumi le sigarette l'anno prima del subire la chirurgia di perdita di peso, quasi tutti terminano con successo almeno un mese prima della loro operazione. Tuttavia, la prevalenza di fumo scala costantemente ai livelli della pre-chirurgia in sette anni, secondo la nuova ricerca piombo dall'università di scuola post-laurea di Pittsburgh della salute pubblica.

I risultati -; riferito oggi negli annali di chirurgia - suggerisca che ci possano essere opportunità mancanti di impegnare i pazienti negli interventi migliorare le tariffe di fumo a lungo termine di cessazione, specialmente ai controlli regolari della post-chirurgia.

La cessazione di fumo prima di chirurgia è raccomandata vivamente per diminuire le complicazioni chirurgiche. Ma non c' è la stessa enfasi su cessazione di mantenimento dopo chirurgia. I nostri risultati indicano che c'è un'esigenza di supporto in corso per diminuire e rispondere rapidamente alle ricadute.„

Re di Wendy, Ph.D., autore principale, professore associato di epidemiologia alla salute pubblica di Pitt

Re ed i suoi colleghi hanno seguito 1.770 adulti che hanno subito l'ambulatorio gastrico di esclusione Roux-en-y -; una procedura che diminuisce la dimensione dello stomaco ed oltrepassa la parte dell'intestino tenue -; per sette anni di post-chirurgia, annualmente esaminandoli circa le loro abitudine di fumare. I partecipanti sono stati iscritti agli istituti nazionali della valutazione longitudinale salubrità Salubrità di Bariatric Surgery-2 (LABS-2), uno studio futuro e d'osservazione dei pazienti che subiscono la chirurgia di perdita di peso ad uno di 10 ospedali attraverso gli Stati Uniti.

Più di 45% dei partecipanti ha riferito una cronologia di fumo prima di chirurgia, con 14% ancora che fuma durante l'anno prima della chirurgia, che è caduto a 2% del mese prima di chirurgia. La tariffa ha rimbalzato a quasi 10% durante l'anno che segue la chirurgia e costantemente ha scalato di nuovo a 14% entro sette anni di post-chirurgia.

“Interessante, la gente che ha selezionato la post-chirurgia su di fumo non era appena la gente che terminasse fumare durante l'anno prima di chirurgia, presumibilmente preparare per l'operazione. Molti non avevano fumato mai per cominciare con,„ ha detto il bianco di Gretchen del co-author, il Ph.D., assistente universitario a scuola di medicina di Pitt, spiegante che 2 su 5 persone che hanno fumato dopo che l'ambulatorio aveva terminato più di un anno prima della loro operazione o mai non avevano fumato.

Ulteriormente, la gente che ha identificato come post-chirurgia dei fumatori ha fumato di più, andando da una media di dozzina sigarette al giorno durante l'anno prima della chirurgia a più di 15 sigarette al giorno sette anni di post-chirurgia. Questi risultati contrappongono con le riduzioni concorrenti della prevalenza di fumo e l'intensità nella popolazione generale degli Stati Uniti.

I ricercatori hanno supposto che il controllo del peso fosse pazienti di tasto di una perdita di peso di ragione prendesse il fumo dopo chirurgia, ma trovato che la prevalenza di fumo per il controllo del peso fosse col passare del tempo realmente equo stabile, a circa 2% pre- e post-chirurgia e non sono sembrato essere collegati con il fumo delle più sigarette. Re ha notato che “questo ha sorpreso ognuno, poichè c'è un presupposto generale che il controllo del peso è un motivatore principale per il fumo.„

Mentre lo studio non è stato destinato per trovare una ragione biologica per i risultati, i ricercatori hanno osservato che i pazienti gastrici di esclusione erano più probabili fumare la post-chirurgia che i pazienti che hanno subito la fascia gastrica, in cui una fascia del silicone è inserita chirurgicamente intorno allo stomaco per diminuire la quantità di alimento può tenere. Uno studio recente ha indicato che l'esclusione gastrica aumenta l'esposizione al cotinine psicoattivo del metabolita del nicotina. Appena poichè l'esclusione gastrica aumenta il rischio di disordine di uso dell'alcool dovuto i cambiamenti nel metabolismo dell'alcool che piombo all'più alta ed elevazione più rapida dei livelli di alcol nel sangue, può anche aumentare il rischio di fumo via il metabolismo del nicotina, re suggerito.

Gli scienziati hanno identificato parecchi fattori che predicono quali pazienti sarebbero stati più probabili da prendere il fumo dopo chirurgia. Secondo le aspettative, una cronologia priore di fumo era il più grande fattore di rischio. Inoltre, la più giovane età, povertà, essere sposati o vivere come uso erano ciascuno della droga ed e sposato associati a un aumentato rischio.

Source:
Journal reference:

King, W.C., et al. (2020) Changes in Smoking Behavior Before and After Gastric Bypass. A 7-year Study. Annals of Surgery. doi.org/10.1097/SLA.0000000000003828.