I neuroscenziati di USF risultano che pressione dell'occhio è sufficiente per causare e spiegare il glaucoma

I neuroscenziati all'università di Florida del sud si sono trasformati nei primi definitivo per provare la pressione nell'occhio è sufficienti per causare e spiegare il glaucoma. Giungono a questa conclusione che segue l'elaborazione di un metodo che permette il regolamento continuo di pressione senza danneggiare l'occhio.

I ricercatori potevano manipolare la pressione impiantando un tubo minuscolo nell'occhio di un modello animale e connettendo il tubo ad un sensore di sorgente di pressione e di pressione. La sorgente di pressione ha infuso il liquido nell'occhio via un bacino idrico salino o un micropump portatile sviluppato dai ricercatori. Il sensore di pressione ha richiesto a misure ogni pochi secondi giorno e notte per fino a due mesi, e nel frattempo il tubo è rimanere fissato sul posto anche se l'occhio ha lampeggiato e girato e l'animale si è mosso liberamente. Lo studio, pubblicato nei rapporti scientifici, trovati che sollevare la pressione di un occhio altrimenti sano ha provocato i reticoli di danno del nervo ottico e della retina come quello veduto nel glaucoma umano.

La tecnica offre un avanzamento significativo nella ricerca del glaucoma. Tutti gli studi fin qui hanno elevato la pressione bloccando l'uscita fluida dall'occhio, mentre nostri aggiungono secondo i bisogni il liquido per produrre una pressione desiderata senza vie offensive di uscita. Ora i ricercatori possono avere la conoscenza diretta e controllo di pressione dell'occhio.„

Chris Passaglia, PhD, professore di assistenza tecnica medica a USF

Una sfida di lunga durata con i metodi attuali di induzione del glaucoma è che i cambiamenti di pressione dell'occhio sono imprevedibili e generalmente irreversibili. La pressione può aumentare ai livelli non realistici o non cambiare affatto se le procedure di induzione sono infruttuose. La pressione può anche sistemarsi ad un valore stabile, oscillare irregolarmente col passare del tempo, o ritornare bruscamente al normale. Passaglia dice che i nuovi strumenti possono aiutare il progresso della ricerca della velocità eliminando tale variabilità sperimentale e permettendo agli studi sistematici sulle domande senza risposta come il ruolo di cronologia di pressione dell'occhio nell'inizio e nella progressione di malattia. Le droghe presunte del glaucoma possono anche essere infuse simultaneamente dal sistema nell'occhio dei modelli animali ed essere schermate per l'efficacia terapeutica.

Source:
Journal reference:

Ficarrotta, K.R., et al. (2020) Experimental glaucoma model with controllable intraocular pressure history. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-019-57022-5.