La prescrizione dell'opioide per dolore cronico del non Cancro è aumentato di ultimo 2 e 1/2 decadi

Il numero della gente con dolore cronico del non Cancro ha prescritto una medicina dell'opioide universalmente aumentata di ultimo 2 e 1/2 decadi. Ma c'erano soltanto un piccolo numero di studi che riferiscono i dati di prescrizione fuori degli Stati Uniti, trovano la ricerca piombo dall'università di Sydney.

Il dolore cronico indipendente da cancro comprende i termini quali dolore lombo-sacrale cronico, l'osteoartrite e l'artrite reumatoide.

I ricercatori indicano le linee guida come quelli dai centri di controllo di malattie e della prevenzione negli Stati Uniti che scoraggiano l'uso degli opioidi gestire il dolore cronico del non Cancro a causa delle preoccupazioni circa gli effetti nocivi e della mancanza di prova circa l'efficacia. L'uso degli opioidi negli Stati Uniti e le morti dalle dosi eccessive e della dipendenza è stato detto per raggiungere le proporzioni epidemiche.

L'esame sistematico degli studi dall'altro lato del mondo è il primo per esaminare la documentazione circa l'opioide delle dimensioni gli analgesici che stanno prescrivendi per gestire la gente con gli stati cronici di dolore.

I risultati sono pubblicati oggi nel giornale ad alto impatto di medicina interna.

La ricerca ha misurato otto paesi ed ha valutato 42 studi pubblicati che hanno incluso 5,059,098 persone con gli stati cronici di dolore (all'infuori di cancro).

Due terzi degli studi provenivano dagli Stati Uniti; uno studio proveniva dall'Australia e gli altri studi provenivano dal Regno Unito, dalla Norvegia, dall'India, dalla Spagna, dalla Danimarca e dal Canada.

Il Dott. Stephanie Mathieson dell'autore principale dall'università di istituto di Sydney per salubrità osteomuscolare dice che nel periodo 1991-2015, prescrizione delle medicine dell'opioide aumentate contrassegnato.

Negli studi iniziali, le medicine dell'opioide sono state prescritte a circa 20 per cento dei pazienti che avvertono il dolore cronico ma gli studi successivi riferiscono le tariffe di più di 40 per cento.

Per questo periodo, in media intorno 30 per cento della gente con dolore cronico sono stati prescritti una medicina dell'opioide.

Abbiamo notato che una proporzione elevata della gente è stata prescritta una forte medicina dell'opioide quale il oxycodone confrontato all'opioide debole cheallevia le medicine.„

Dott. Stephanie Mathieson, banco della salute pubblica nella facoltà di medicina e di salubrità

Gli autori anche scoperti là erano dati insufficienti sulla dose e la durata degli opioidi ha prescritto ai pazienti con dolore cronico del non Cancro.

Risultati chiave:

Prescrizione dell'opioide:

Fra 1991 e 2015, i ricercatori trovati nella gente con dolore cronico (indipendente da cancro):

  • Prescrizione dell'opioide aumentata col passare del tempo da circa 20 per cento durante i primi anni ad intorno 40 per cento durante gli anni più tardi.
  • In media per questo periodo circa uno in tre pazienti (30,7 per cento) sono stati prescritti una medicina dell'opioide.
  • 42 per cento dei pazienti con dolore lombo-sacrale cronico sono stati prescritti un opioide.
  • L'età media di quelle ha prescritto un opioide che la medicina era di 55,7 anni.
  • La prescrizione non è stata associata con la posizione geografica o la regolazione clinica in cui gli opioidi sono stati prescritti (quali i GPs o gli specialisti medici).

Tipi di antidolorifici dell'opioide:

In 17 studi che hanno descritto il tipo di analgesici dell'opioide prescritti:

  • 24,1 per cento erano forti prodotti di combinazione che contengono gli opioidi (per esempio oxycodone più paracetamolo).
  • 18,4 per cento erano forti opioidi (per esempio oxycodone, morfina, fentanil).
  • 8,5 per cento erano opioidi deboli (per esempio codeina, tramadolo).
  • 11 per cento era prodotti deboli di combinazione che contengono gli opioidi (per esempio codeina più paracetamolo).

Uno spazio “di prova„ nei dati globali di prescrizione

Lo studio ha mirato a stabilire un riferimento per quanto gli opioidi sono prescritti comunemente per la gente con gli stati cronici di dolore (all'infuori di cancro). Ma gli autori hanno scoperto uno spazio di prova cruciale nei dati di prescrizione in paesi fuori degli Stati Uniti.

“Mentre abbiamo dati sufficienti a questo fine per gli Stati Uniti, abbiamo pochi o nessun dati per altri paesi,„ gli autori scriviamo.

Il Dott. Mathieson dice che gli studi in altri paesi, in paesi particolarmente bassi e con reddito medio, sono necessari per controllare se questi paesi sono a rischio dei problemi veduti negli Stati Uniti, in cui c'è uso liberale delle medicine dell'opioide.

Questa ricerca è una collaborazione fra l'università di Sydney; l'università di Warwick, Regno Unito; l'università di Notre Dame; l'università di New South Wales e di Monash University.