Gli effetti dell'obesità rispecchiano quelli di invecchiamento, manifestazioni di studio

Globalmente, i 1,9 miliardo adulti stimati e 380 milione bambini sono di peso eccessivo o obesi. Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, più gente sta morendo da essere di peso eccessivo che il peso scarso. I ricercatori a Concordia stanno invitando i servizi sanitari per ripensare il loro approccio all'obesità.

In loro documento pubblicato negli esami dell'obesità del giornale, i ricercatori sostengono che l'obesità dovrebbe essere considerata invecchiamento prematuro. Esaminano come l'obesità predispone la gente ad acquistare i generi potenzialmente di vita alterazione o di malattie pericolose vedute normalmente in persone più anziane: genoma compromessi, sistemi immunitari indeboliti, cognizione in diminuzione, probabilità aumentate del diabete di tipo 2 di sviluppo, morbo di Alzheimer, malattia cardiovascolare, cancro ed altre malattie.

Lo studio piombo da Sylvia Santosa, professore associato di salubrità, della cinesiologia e della fisiologia applicata nella facoltà delle arti e della scienza. Lei ed i suoi colleghi hanno esaminato più di 200 articoli che hanno esaminato gli effetti dell'obesità, dal livello della cella al tessuto all'intero organismo. Lo studio co-è stato creato da Bjorn Tam, collega postdottorale di orizzonte e da José Morais, un professore associato nel dipartimento di medicina alla McGill University.

Stiamo provando a fare completamente l'argomento che l'obesità parallelizza l'invecchiamento. Effettivamente, i meccanismi da cui i comorbidities dell'obesità e dell'invecchiamento si sviluppano sono molto simili.„

Sylvia Santosa, una presidenza di ricerca del livello II Canada in nutrizione clinica

Dalle celle ai sistemi

Il documento esamina le età dell'obesità di modi l'organismo da parecchie prospettive diverse. Molti studi precedenti già hanno collegato l'obesità alla morte prematura. Ma i ricercatori notano che ai più bassi livelli dentro il corpo umano, l'obesità è un fattore che direttamente accelera i meccanismi di invecchiamento.

Per esempio, Santosa ed i suoi colleghi esaminano i trattamenti della morte delle cellule ed il mantenimento delle celle in buona salute -- apoptosis e autophagy, rispettivamente -- quello è associato solitamente con invecchiamento.

Gli studi hanno indicato che da apoptosis indotto da obesità è stato veduto in cuori dei mouse, fegati, reni, neuroni, orecchi interni e retine. L'obesità egualmente inibisce autophagy, che può piombo a cancro, alla malattia cardiovascolare, al diabete di tipo 2 ed a Alzheimer.

Al livello genetico, i ricercatori scrivono che l'obesità influenza una serie di alterazioni connesse con invecchiamento. Questi includono la riduzione dei tappi di protezione trovati sulle estremità dei cromosomi, chiamate telomeres. Telomeres in pazienti con l'obesità può essere più di 25 per cento più breve di quelli veduti nei pazienti di referenza, per esempio.

Santosa ed i suoi colleghi ulteriori precisano che gli effetti dell'obesità sul declino, sulla mobilità, sull'ipertensione e sullo sforzo conoscitivi sono tutto simili a quelli di invecchiamento.

Estraendo dal livello cellulare, i ricercatori dicono i giochi dell'obesità un ruolo significativo nella lotta dell'organismo contro le malattie relative all'età. L'obesità, scrivono, accelerano l'invecchiamento del sistema immunitario mirando alle celle immuni differenti e quella perdita di peso successiva non invertirà sempre il trattamento.

Gli effetti dell'obesità sul sistema immunitario, a loro volta, pregiudicano la predisposizione alle malattie come influenza, che pregiudica spesso i pazienti con l'obesità ad un'più alta tariffa che le persone del normale-peso. Sono egualmente all'elevato rischio del sarcopenia, una malattia connessa solitamente con invecchiamento che caratterizza un declino progressivo nella massa e nella resistenza del muscolo.

Per concludere, il documento spiega come le persone con l'obesità sono più suscettibili delle malattie connesse molto attentamente con l'inizio di tardi-vita, quali il diabete di tipo 2, Alzheimer ed i vari moduli di cancro.

Similarità troppo grandi trascurare

Santosa dice che l'inspirazione per questo studio è venuto a lei quando ha realizzato quanti bambini con l'obesità stavano sviluppando i termini di adulto-inizio delle malattie, quali ipertensione, ricco in colesterolo e diabete di tipo 2. Egualmente ha rend contoere che i comorbidities dell'obesità erano simili a quello di invecchiamento.

“Chiedo alla gente di quotare altrettanti comorbidities dell'obesità come possono,„ Santosa dico. “Poi chiedo quanto di quei comorbidities sono associati con invecchiamento. La maggior parte della gente dirà, tutti. C'è certamente qualcosa che stia accadendo nell'obesità che sta accelerando il nostro trattamento di invecchiamento. '„

Pensa che questa ricerca aiuti meglio la gente a capire come l'obesità funziona e stimoli le idee su come trattarla.

“Sto sperando che queste osservazioni mettano a fuoco il nostro approccio all'obesità di comprensione un poco più ed allo stesso tempo che permetto che noi pensiamo all'obesità nei modi diversi. Stiamo chiedendo i tipi differenti di domande che quello quale sono stati chiesti tradizionalmente.„

Source:
Journal reference:

Tam, B.T., et al. (2020) Obesity and ageing: Two sides of the same coin. Obesity Reviews. doi.org/10.1111/obr.12991.