Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati di HKUST forniscono i cavi per la ricerca guidante verso sviluppo del vaccino COVID-19

Un gruppo degli scienziati all'università di Hong Kong di scienza e tecnologia (HKUST) recentemente ha fatto una scoperta importante nell'identificazione dell'insieme degli obiettivi vaccino potenziali per il coronavirus SARS-CoV-2, fornenti i cavi cruciali per la guida degli sforzi sperimentali verso lo sviluppo del vaccino contro la polmonite novella (COVID-19) causata dal virus.

Come SAR-CoV, che hanno causato lo scoppio di SAR (sindrome respiratorio acuto severo) nel 2003, SARS-CoV-2 appartiene allo stesso genere di Betacoronavirus. Considerando la similarità genetica fra SARS-CoV-2 e SAR-CoV, i dati immunologici sperimentale-risoluti fatti leva gruppo di identificare un insieme di SAR-CoV hanno derivato gli epitopi di cellula T e del linfocita B che abbinano esattamente a SARS-CoV-2. Gli epitopi sono biomarcatori riconosciuti dal sistema immunitario per avviare gli atti contro il virus. Poichè nessuna mutazione è stata osservata negli epitopi identificati fra le sequenze genetiche disponibili SARS-CoV-2, l'ottimizzazione immune di questi epitopi può potenzialmente offrire la protezione contro la polmonite novella COVID-19.

Il gruppo, piombo da prof. Matthew McKay degli scienziati di dati e dal Dott. Ahmed Abdul Quadeer, ha preveduto che il loro lavoro potesse assistere nella guida della ricerca sperimentale verso lo sviluppo di efficaci vaccini contro il SAR CoV-2.

Prof. McKay ha evidenziato che “malgrado le similarità fra SAR-CoV e SARS-CoV-2, c'è la variazione genetica fra i due e non è ovvia se gli epitopi che suscitano una risposta immunitaria contro SAR-CoV vogliono probabilmente sono efficaci contro SARS-CoV-2. Abbiamo trovato quel soltanto approssimativamente 20% degli epitopi SAR-CoV mappa identicamente a SARS-CoV-2 e che crede che questi stiano promettendo ai candidati.„

“Per gli epitopi a cellula T identificati, egualmente abbiamo eseguito un'analisi di popolazione coperta ed abbiamo determinato un insieme degli epitopi che è stimato per fornire la vasta copertura globalmente come pure in Cina„ ha detto il Dott. Quadeer. Di popolazione coperta stimato rappresenta la percentuale delle persone all'interno della popolazione selezionata che sono probabili suscitare una risposta immunitaria almeno ad un epitopo dall'insieme identificato.

Prof. McKay è un professore nei dipartimenti di elettronico & ingegneria informatica ed assistenza tecnica chimica & biologica; Il Dott. Quadeer è un collega post-dottorato nel dipartimento di elettronico & di ingegneria informatica. I loro risultati recentemente sono stati pubblicati nei virus del giornale scientifico questo mese.

Il nostro obiettivo era di provare a assistere alla fase iniziale di sviluppo del vaccino, fornendo le raccomandazioni degli epitopi specifici che possono potenzialmente essere considerati per l'incorporazione nelle progettazioni vaccino. Più generalmente, il nostro lavoro fa parte di uno sforzo globale che cerca di sfruttare i dati per COVID-19, messi a disposizione e compartecipi rapido dalla comunità scientifica, per capire questo nuovo virus e per fornire gli efficaci interventi.„

Prof. Matthew McKay

L'inizio di 2020 ha veduto l'emergenza dello scoppio SARS-CoV-2 in Cina continentale, che si è sparsa rapidamente oltre a 30 paesi intorno al mondo, infettante sopra 80,000 persone e causante oltre 2.600 morti alla fine del febbraio 2020.

Source:
Journal reference:

Ahmed, S.F., et al. (2020) Preliminary Identification of Potential Vaccine Targets for the COVID-19 Coronavirus (SARS-CoV-2) Based on SARS-CoV Immunological Studies. Viruses. doi.org/10.3390/v12030254.