Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo composto ha potuto migliorare l'indice di successo della terapia fotodinamica

PDT non uccide sempre le celle in profondità all'interno di un tumore cancerogeno, permettendo che i tumori si sviluppino ancora indietro.

I nuovi usi del composto che penetrano direttamente la luce infrarossa alle celle di danno e potenzialmente migliorano l'indice di successo di PDT

I ricercatori all'università di Sheffield hanno sintetizzato un nuovo composto in grado di migliorare l'indice di successo della terapia fotodinamica quando tratta il cancro.

Il tasto alla terapia fotodinamica (PDT) è un composto conosciuto come un sensibilizzatore, una medicina sensibile alla luce data al paziente, che una volta attivato da indicatore luminoso produce le specie basate sull'impiego dell'ossigeno altamente reattive che uccidono le cellule tumorali. Tuttavia, il trattamento corrente di PDT ha due svantaggi principali quando si tratta dei tumori di uccisione.

In primo luogo, i sensibilizzatori corrente usati sono attivati soltanto dalle energie leggere che non penetrano i tessuti, come interfaccia, molto profondamente. In secondo luogo, molti tumori hanno importi bassi di ossigeno, sensibilizzatori così photoactivated non possono generare i composti tossici che uccidono le cellule tumorali.

Ora gli scienziati all'università di Sheffield hanno sviluppato un nuovo composto che risolve entrambi problemi in uno va. Non solo il nuovo composto è attivato da luce rossa infrarossa o che può penetrare in profondità nel tumore, ma egualmente direttamente danneggia il DNA all'interno delle celle senza dovere contare su ossigeno.

I ricercatori all'università di Sheffield hanno provato il composto nei modelli del tumore del cancro di interfaccia ed osservato che ha ucciso le cellule tumorali in profondità in questi tumori di modello. Il punto seguente nella ricerca esaminerà i modelli dell'interfaccia, difficili se il composto può uccidere il tumore ma lascerà l'interfaccia sana intatta.

Il professor JIM Thomas, dall'università di dipartimento di Sheffield di chimica, che piombo lo studio ha detto:

PDT è potenzialmente un modo molto attraente trattare le malattie quale il cancro di interfaccia poichè funziona soltanto quando la luce laser è applicata, in modo dall'effetto può essere messo a fuoco in un posto specifico su o nell'organismo.

Il sensibilizzatore che ci siamo sviluppati può potenzialmente risolvere i due problemi principali che impediscono PDT essere un trattamento anticancro comunemente usato.„