I più vecchi di 75 anni dei pazienti egualmente traggono giovamento da trapianto di rene

La gente nelle contee industrializzate sta ottenendo più vecchia ed è molto spesso nei buona salute come conseguenza di buona nutrizione, di uno stile di vita più sano e di un di più alto livello di formazione. Più gente al giorno d'oggi sa tenere la misura ed impedire le malattie. I programmi di 'screening'hanno aumentato i tassi di sopravvivenza di molte malattie quale cancro, i programmi di vaccinazione nazionali completamente hanno sradicato molte malattie e le migliori norme di sicurezza quali la disciplina del traffico, la gestione dei rischi e le procedure sicure del lavoro hanno contribuito a diminuire il numero degli incidenti.

In breve, la gente sta ottenendo più vecchia e più sana, ma la prevenzione della malattia renale cronica (CKD) sta ritardando dietro, con il numero dei pazienti sull'aumento. Nel 2016, 121 che il pmp ha iniziato la sostituzione renale, nel 2017 questo numero sono aumentato al pmp 127 - secondo le figure pubblicate dalla registrazione renale di ERA-EDTA. La maggior parte dei pazienti sono anziani, perché il rischio di malattia renale cronica aumenta con l'età. L'età media dei pazienti che iniziano RRT era di 63,4 anni.

Il migliore trattamento disponibile della malattia renale di stadio finale è trapianto di rene.

Sappiamo che i pazienti traggono giovamento immenso da questo trattamento, sopravvivenza e la qualità di vita è significativamente migliore confrontata ai pazienti sottoposti a dialisi.„

Il professor Ron Gansevoort, addetto stampa del ERA-EDTA

Ciò può essere spiegata facilmente: Dopo riuscito trapianto di rene, la funzione di disintossicazione può ritornare quasi completamente al normale e non c'è capitalizzazione delle tossine e dell'acqua nell'organismo, come nei pazienti sottoposti a dialisi fra i trattamenti di dialisi. Ancora, i pazienti non dipendono dalla procedura di lavaggio di sangue (solitamente 3 volte un la settimana per 4 ore), che notevolmente urta “la vita normale„.

Tuttavia, dovuto la penuria degli organi erogatori, che è drammatica in molti paesi europei, non è possibile che tantissima gente ricevi i trapianti. Quando si tratta dei pazienti anziani, questa penuria produce un dilemma morale. Sarebbe corretto da impiantare un organo in un paziente anziano quando un più giovane paziente egualmente sta aspettando un organo ed ha una durata molto più lunga lui/lei? Una soluzione è “la vecchio--vecchia„ donazione, in cui i pazienti anziani ricevono gli organi dei pazienti anziani deceduti. Ciò solleva le questioni se questo genere di trapianto era “degno„ essere fatto, per esempio se i vecchi organi funzionerebbero correttamente e se il paziente trapiantato deriverebbe un vantaggio significativo.

Queste domande ora sono state risposte a da un nuovo studio pubblicato nel NDT. 138 destinatari (anni >75) che ha ricevuto i trapianti del rene dalle persone decedute similmente invecchiate fra 2002 e 2015 sono stati analizzati. Uno e sopravvivenza paziente quinquennale erano 82,1% e 60,1%, rispettivamente, mentre le tariffe corrispondenti per la sopravvivenza morte-censurata dell'innesto erano 95,6% e 93,1%, rispettivamente.

“Questo studio ha indicato che i pazienti anziani effettivamente traggono giovamento da trapianto di rene, anche quando l'organo erogatore è egualmente vecchio. La sopravvivenza dell'innesto è risultata eccellente, con quasi tutto il rimanere di pazienti senza dialisi per il resto della loro vita. A quell'indicatore luminoso, possiamo dovere riconsiderare la nostra raccomandazione. Abbiamo pensato sempre che il trapianto non dovrebbe essere offerto generalmente molto all'anziano (anni >75) a causa dei rischi perioperative. Lo studio presente suggerisce altrimenti. I più grandi studi che egualmente catturano la qualità di vita, il numero dei ricoveri ospedalieri e la durata delle degenze in ospedale in considerazione egualmente sono necessari, comunque„, conclude il professor Gansevoort.

Source:
Journal reference:

Cabrera, J., et al. (2020) Kidney transplantation in the extremely elderly from extremely aged deceased donors: a kidney for each age. Nephrology Dialysis Transplantation. doi.org/10.1093/ndt/gfz293.