Wildness nelle aree urbane profondo importanti per il benessere della gente

Mentre le metropoli balloon con la crescita e lo sviluppo incontrollato allarga l'orma delle città intorno al mondo, l'accesso alla natura per la gente che vive nelle aree urbane sta diventando più duro per trovare.

Se siete fortunato, una sosta della casella potrebbe essere installata accanto ad un nuovo complesso di condominio sul vostro blocco, o forse un tetto di verde completa l'edilizia in cui lavorate in città. Ma è insolito da trovare i posti in una città che sono relativamente selvaggi -- anche se la nostra cronologia evolutiva suggerisce abbiamo bisogno delle interazioni con la natura selvaggia di prosperare.

Un nuovo studio piombo dall'università di Washington ha trovato che non tutti i moduli della natura sono uguale creato quando considera i vantaggi al benessere della gente. Avvertire il wildness, specificamente, è particolarmente importante per il fisico medica e la salute mentale, secondo il 29 gennaio pubblicato studio nelle frontiere del giornale in città sostenibili.

La ricerca passata ha trovato i vantaggi di benessere e di salubrità della natura per gli esseri umani, ma questo è il primo studio per indicare che il wildness nelle aree urbane è profondo importante per benessere umano.

Era chiaro dai nostri risultati che i generi differenti di natura possono avere effetti differenti sulla gente. Le aree più selvagge in una sosta urbana sembrano permettere più vantaggi alla gente -- e le loro interazioni più significative dipendevano da quelle funzionalità relativamente selvagge.„

Lev di Elizabeth, autore principale, un dottorando nel banco di UW delle scienze della foresta ed ambientali

Mentre questi risultati probabilmente sostengono nella maggior parte delle città importanti, il gruppo di ricerca ha messo a fuoco sulla sosta di scoperta a Seattle, la sosta urbana più espansiva della città, che comprende circa 500 acri. La sosta, di meno che un'unità di 20 minuti dalla memoria del centro, ha affrontato le pressioni dello sviluppo comuni per le soste in città con le popolazioni germoglianti.

Il comitato consultivo della sosta ha chiesto ai ricercatori di UW di esaminare che elementi erano più importanti alla gente che visualizza, con lo scopo di ottenere le informazioni utilizzabili per i decisori.

“Abbiamo esaminato la sosta di scoperta, ma questa è circa l'intero pianeta,„ ha detto l'autore Peter senior Kahn, un professore di UW di scienze e della psicologia della foresta ed ambientali. “Dappertutto, lo sviluppo sta scheggiando via alle aree selvagge. L'umanità ha causato così tanto la distruzione e nessun sta fermandosi -- a meno che ci fermiamo. Stiamo provando ad indicare che se state andando sviluppare un'area, dovete almeno capire i costi umani.„

Il gruppo di ricerca ha esaminato diverse centinaia sosta-frequentatori, chiedenti loro per presentare un sommario scritto online di un'interazione che significativa hanno avute con la natura nella sosta di scoperta. I ricercatori poi si sono concentrati su queste osservazioni, codificanti le esperienze nelle categorie differenti. Per esempio, l'un'esperienza del partecipante “nei noi ci siamo seduti ed ascoltato le onde alla spiaggia per un po'„ siamo stati definiti le categorie “che si siedono alla spiaggia„ e “che ascoltano le onde.„

Attraverso le 320 osservazioni del partecipante, un reticolo delle categorie la chiamata che dei ricercatori “un linguaggio della natura„ ha cominciato ad emergere. Dopo la codifica delle tutte osservazioni, mezza dozzina di categorie -- che cosa i ricercatori chiamano “l'interazione modella„ -- sono stati notati il più spesso come importante agli ospiti. Questi comprendono l'incontro della fauna selvatica, camminando lungo la barriera dell'acqua, guardando fisso fuori ad una visualizzazione e dopo una traccia stabilita.

Ulteriormente, i ricercatori hanno esaminato se il wildness relativo della sosta era importante nelle esperienze più significative di ogni ospite di sosta. Hanno definito “relativamente selvaggio„ come compreso lo sbarco diverso e relativamente non gestito della sosta di scoperta, gli sui alti livelli di biodiversità, la sua “grande natura„ come gli alberi della vecchia crescita, i grandi spazi aperti, le viste espansive e l'esperienza della gente nella solitudine e nella rimozione della sosta dalla civilizzazione.

Queste funzionalità selvagge erano importanti alle esperienze della gente, quasi in tutti i casi. Per esempio, “macchiare l'aquila calva„ fornisce di rimandi un uccello relativamente selvaggio e “guardare gli uccelli appollaiati su un albero della vecchia crescita,„ denota un habitat selvaggio in cui quell'albero può prosperare.

La nomina dell'ogni esperienza della natura crea un linguaggio utilizzabile, che è importante affinchè la gente possa riconoscere e partecipare alle attività che sono le più soddisfacenti e significative a loro. Per esempio, l'esperienza in camminata lungo la barriera dell'acqua ha potuto essere soddisfacente per un giovane professionista su un aumento di fine settimana nella sosta. Parte posteriore del centro durante il giorno feriale, possono godere di un modulo più nazionale di questa interazione camminando lungo una funzionalità dell'acqua o della fontana sul loro intervallo di pranzo.

“Stiamo perdendo il linguaggio di interazione con la natura e come facciamo, egualmente perdiamo la pratica culturale di questi moduli profondi di interazione con la natura, le fonti di esistenza umana,„ Kahn ha detto. “Stiamo provando a generare un linguaggio della natura che le guide portano a queste interazioni della natura umana nuovamente dentro le nostre vite quotidiane. Ed affinchè quello accadiamo, egualmente dobbiamo proteggere la natura in moda da poterci interagire noi con.„

I ricercatori sperano questo studio -- e futuro un condotti in altre città -- può essere utilizzato come componente del processo decisionale per le proposte dello sviluppo in soste e nelle aree naturali urbane. Hanno compilato i loro metodi di analisi in un manuale che può essere usato per intraprendere i simili studi in altre città intorno al mondo.

Source:
Journal reference:

Lev, E., et al. (2020) Relatively Wild Urban Parks Can Promote Human Resilience and Flourishing: A Case Study of Discovery Park, Seattle, Washington. Frontiers in Sustainable Cities. doi.org/10.3389/frsc.2020.00002.