Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La molecola naturale ha potuto migliorare il metabolismo del cervello in pazienti con il ms

l'N-acetilcisteina (NAC) è una molecola naturale che riempie gli antiossidanti e mostra il metabolismo migliore del cervello ed i miglioramenti auto-riferiti nella funzione conoscitiva in pazienti con la sclerosi a placche, secondo uno studio pubblicato nel giornale, frontiere in neurologia.

Lo studio ha trovato i miglioramenti nel metabolismo del cervello, specialmente nelle aree che supportano la cognizione quali i lobi frontali e temporali in pazienti con la sclerosi a placche. Inoltre, i pazienti hanno riferito i miglioramenti qualitativi nelle loro abilità dell'attenzione e conoscitive di messa a fuoco. Lo studio è stato svolto dal dipartimento di medicina integrante e di scienze nutrizionali come pure dai dipartimenti della neurologia e della radiologia, all'università di Thomas Jefferson.

I trattamenti correnti per la sclerosi a placche sono limitati generalmente alla prova di rallentare la progressione della malattia impedendo le nuove lesioni di cervello accadere. Tuttavia, questi approcci non aiutano i neuroni che già siano stati influenzati tramite il trattamento di malattia. Mentre l'evento primario della sclerosi a placche deriva da un trattamento immunologico che mira alla materia bianca, il danneggiamento reale dei neuroni può essere dovuto nella grande parte dallo sforzo ossidativo causato dalla reazione immune. Il NAC è un supplemento orale ed egualmente viene in un modulo endovenoso che è usato per proteggere il fegato nella dose eccessiva dell'acetaminofene. Parecchi studi iniziali hanno indicato che l'amministrazione di NAC aumenta i livelli del glutatione nel cervello. Poiché il glutatione è un antiossidante, i ricercatori hanno proposto che potrebbe diminuire lo sforzo ossidativo dalla reazione immune, sebbene fosse poco chiaro se migliorerebbe la funzione dei neuroni. Lo studio corrente ha provato questo tenendo la carreggiata il metabolismo cerebrale del glucosio sul cervello (PET) di tomografia a emissione di positroni, come proxy a funzione di un neurone normale.

Questo studio è un punto importante nella comprensione come il NAC potrebbe lavorare come viale potenzialmente nuovo per la gestione dei pazienti di sclerosi a placche. Il NAC sembra permettere ai neuroni di recuperare alcuna della loro funzione metabolica.„

Daniel Monti, MD, autore senior sul documento, presidente del dipartimento di medicina integrante e di scienze nutrizionali e Direttore dell'istituto di Marcus della sanità integrante all'università di Thomas Jefferson

I ricercatori hanno valutato 24 pazienti con la sclerosi a placche che ha continuato il loro trattamento corrente ed è stata collocata in due gruppi - il primo gruppo ha ricevuto una combinazione di NAC del dispositivo di venipunzione ed orale (iv) per due mesi (oltre al loro programma di trattamento corrente); ed il secondo gruppo, i pazienti di referenza, ricevuti soltanto il loro trattamento di standard-de-cura per la sclerosi a placche per due mesi. I pazienti non sono stati accecati. Quei pazienti nel gruppo attivo hanno ricevuto per via endovenosa il NAC 50mg/kg una volta per settimana e 500mg NAC oralmente 2x al giorno i giorni non IV.

Tutti i pazienti hanno subito lo scansione del cervello facendo uso della rappresentazione dell'ANIMALE DOMESTICO di FDG che misura la quantità di metabolismo del glucosio nei neuroni in tutto il cervello. Questa prova è stata usata per determinare il livello di ripristino di un neurone. I pazienti sono stati valutati inizialmente e dopo due mesi di ricezione del NAC o del livello della terapia di cura. I pazienti egualmente sono stati valutati clinicamente facendo uso di varie misure della funzione e della qualità di vita del cervello.

Confrontato ai comandi, i pazienti che ricevono il NAC hanno avuti miglioramenti significativi nel metabolismo del cervello nella circonvoluzione frontale caudata e inferiore, in circonvoluzione temporale laterale ed in circonvoluzione temporale media come misurata dalla rappresentazione dell'ANIMALE DOMESTICO di FDG. Queste aree sono particolarmente importanti nella cognizione e nell'attenzione supportanti, che sia sono state percepite dai pazienti da migliorare via i questionari auto-riferiti di salubrità che di benessere globali.

“Questo è uno studio emozionante che suggerisce che una molecola naturale quale NAC possa contribuire a migliorare il metabolismo del cervello e sintomi in pazienti con la sclerosi a placche,„ dice l'autore ed esperto Andrew Newberg nella neuro-rappresentazione, MD, professore e direttore di ricerca corrispondenti al dipartimento di medicina integrante e di scienze nutrizionali. I ricercatori sperano che questa ricerca apra i nuovi viali del trattamento per i pazienti di sclerosi a placche.

Source:
Journal reference:

Monti, D.A., et al. (2020) N-acetyl Cysteine Administration Is Associated With Increased Cerebral Glucose Metabolism in Patients With Multiple Sclerosis: An Exploratory Study. Frontiers in Neurology. doi.org/10.3389/fneur.2020.00088.