Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La definizione preoperatoria ottimale di malnutrizione varia dal tipo del cancro

Il migliore approccio affinchè i chirurghi identifichi i malati di cancro senza alimenti prima che abbiano un'operazione del cancro può specificamente essere collegato con il tipo di cancro che il paziente ha, secondo i ricercatori che hanno trovato che le definizioni comuni di malnutrizione non si applicano ugualmente a tutti i cancri nella valutazione del rischio preoperatorio. Lo studio è pubblicato come “un articolo in stampa„ sul giornale dell'istituto universitario americano del sito Web dei chirurghi davanti alla stampa.

la malnutrizione in relazione con il Cancro è comune--pregiudicando fra 20 e 70 per cento dei malati di cancro--a causa della malattia o del suo trattamento. Molti studi indicano che la malnutrizione solleva il rischio di complicazioni da un'operazione importante del cancro, ma i pazienti possono migliorare il loro stato nutrizionale con ripristino preoperatorio, o “il prehabilitation,„ programmi che comprendono consiglio di nutrizione, completamento nutrizionale ed esercizio.

I chirurghi devono conoscere lo stato nutrizionale di un paziente per predire i risultati e dirigere la terapia. Uno strumento della selezione di malnutrizione significato per la popolazione in genere non è utile in pazienti con cancro. La loro diagnosi del cancro già li colloca ad ad alto rischio di malnutrizione.„

Robert Cima, MD, FACS, co-author di studio, chirurgo generale alla clinica di Mayo, Rochester, Minn

Tuttavia, le definizioni comuni di malnutrizione che l'uso dei chirurghi per la valutazione del rischio varia ampiamente e la migliore definizione è poco chiara, ha detto lo studio l'autore Nicholas P. McKenna, MD del cavo, un residente chirurgico del terzo anno alla clinica di Mayo. Le definizioni di malnutrizione più semplici, il Dott. McKenna ha detto, contano su perdita di peso e/o indice di massa corporea involontario (BMI), una misura di grasso corporeo basata su altezza e peso.

Per determinare la migliore definizione semplice di malnutrizione in malati di cancro per la valutazione del rischio preoperatoria, i ricercatori hanno studiato i dati di registrazione clinici dall'istituto universitario americano del database chirurgico nazionale di programma di miglioramento di qualità dei chirurghi (ACS NSQIP®). ACS NSQIP è il piombo nazionalmente convalidato, rischio-regolato, a programma basato a risultati per misurare e migliorare la qualità di cura chirurgica in ospedali. Facendo uso dei dati di ACS NSQIP, i ricercatori hanno identificato le 205.840 operazioni importanti di resezione del cancro (rimozione) realizzate dal 2005 al 2017 per sei tipi di cancri: colorettale, esofageo, gastrico, fegato, polmone e pancreatico. Facendo uso delle analisi statistiche, il gruppo di ricerca ha studiato l'effetto di malnutrizione sul rischio di tutta la complicazione postoperatoria principale (un composito compreso le infezioni, i problemi polmonari, il colpo e l'attacco di cuore) o di morte entro 30 giorni dell'operazione.

Definizioni di malnutrizione

I ricercatori hanno valutato lo stato nutrizionale dei pazienti facendo uso di parecchie classificazioni correnti: la società europea per i criteri diagnostici clinici del metabolismo e di nutrizione (ESPEN) per malnutrizione, 2 il fattore di rischio di ACS NSQIP di più di 10 per cento di perdita di peso durante i sei mesi priori e la classificazione (WHO) dell'organizzazione mondiale della sanità BMI.3

ESPEN definisce la malnutrizione in due modi, secondo il Dott. McKenna: (1) dall'età: per i più giovani di 70 anni dei pazienti, BMI inferiore a 20 chilogrammi per metro quadrato (kg/m)2, o per i pazienti 70 o più vecchio, BMI inferiore a perdita di peso non intenzionale più 22 maggior di 10 per cento del peso corporeo più in qualunque momento o più di 5 per cento nei tre mesi scorsi; o (2) un BMI inferiore a 18,5 soli, che il WHO considera severamente sottili. Gli autori di studio chiamati queste definizioni ESPEN 1 e 2.

Facendo uso di quelle definizioni, i ricercatori hanno aggiunto le loro proprie definizioni “di malnutrizione severa,„ una combinazione di BMI sotto 18,5 kg/m2 e più di 10 per cento di perdita di peso e “malnutrizione delicata,„ un BMI di 18,5 - 20 per i pazienti più giovani di 70 o BMI sotto 22 se l'età fosse 70 o sopra. Hanno chiamato la definizione definitiva “NSQIP„ di malnutrizione: più di 10 per cento di perdita di peso con un BMI normale (superiore a 20 per le età di meno di 70 e superiore a 22 per le età 70 e più vecchio).

Dopo, hanno guardato col rischio delle complicazioni postoperatorie importanti connesse con ogni categoria di nutrizione, compreso l'obesità e nessuna malnutrizione, per tutti i pazienti e dal tipo del cancro.

Implicazioni per i chirurghi ed i pazienti

“Abbiamo trovato che usando le definizioni unitaglie di malnutrizione attraverso tutto il cancro digita quando consigliare un malato di cancro preoperatively potrebbe provocare la sopravvalutazione o la sottovalutazione del rischio del paziente di complicazioni dopo una procedura importante di resezione del cancro,„ il Dott. McKenna ha detto.

Hanno trovato che la definizione di malnutrizione (denutrizione) che il meglio ha predetto il rischio postoperatorio ha differito per sei tipi del cancro come segue:

  • Colorettale: malnutrizione severa
  • Esofageo: ESPEN 2
  • Gastrico: ESPEN 1
  • Fegato: NSQIP
  • Polmone: ESPEN 1
  • Pancreatico: ESPEN 1

La migliore definizione di malnutrizione egualmente ha variato dal tipo del cancro per la predizione del rischio di morte entro un mese dopo un'operazione del cancro, i ricercatori riferiti.

“Poiché per i chirurghi è raro esaminare il tipo del cancro quando stima il rischio preoperatorio in relazione con la malnutrizione, questi risultati potrebbero potenzialmente cambiare il punto di vista dei chirurghi di come valutare i malati di cancro,„ il Dott. Cima ha detto.

Ha raccomandato che i chirurghi considerassero, “che cosa è il migliore indicatore di stato nutrizionale per questo tipo del cancro?„

“I malati di cancro dovrebbero capire che la buona nutrizione prima che ha un'operazione sia molto importante,„ il Dott. Cima hanno concluso.