Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Casi di avvelenamento attribuiti ai liquidi manipolati di cannabidiol in e-sigarette

I rischi sanitari di e-sigarette hanno entrato recentemente in fuoco dopo le morti di parecchi “vapers„ dovuto la lesione di polmone in U.S.A. Questi rischi sanitari sono stati discussi nelle notizie stampa su otto giovani che sono stati avvelenati in Bremerhaven nell'ottobre 2019. I pazienti hanno sofferto dagli attacchi convulsivi, la coscienza e memoria alterata e palpitazioni cardiache.

Secondo una valutazione preliminare dall'istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (FB), l'uso proibito dei cannabinoidi sintetici in e-liquidi può essere presupposto con alta probabilità come ragione per i sintomi osservati. Secondo i media riferisce, i pazienti ammessi per avere cannabidiol consumato (CBD). CBD è un cannabinoido debolmente psicoattivo. Già un anno fa, l'uso dei liquidi di CBD manipolati con i cannabinoidi psicoattivi è stato riferito sopra da U.S.A. Gli utenti hanno sofferto dai sintomi neurologici come le gioventù in Bremerhaven.

Quindi, sia le serie di caso dividono i simili sintomi - compreso il fatto che nessun sintomo respiratorio è comparso - che l'assenza di casi interni contrariamente ai rapporti più iniziali da U.S.A. I casi di avvelenamento in Bremerhaven possono essere valutati soltanto in misura limitata dai FB dovuto la mancanza di informazioni disponibili sufficienti. Ulteriori dati, specialmente per quanto riguarda i prodotti, gli additivi ed unità utilizzate, sono richiesti per una valutazione del rischio tossicologica. Dal momento che, non ci sono suggerimenti che indicano la causa o il potenziamento dei sintomi di avvelenamento dalle e-sigarette.

Tuttavia, le e-sigarette generalmente con nicotina o nicotina liberano, compromettono la salubrità.

Argomento di valutazione

I FB ha pubblicato un'istruzione per quanto riguarda i rischi sanitari possibili recentemente in seguito all'uso dei ecigarettes. I precedenti sono media reports1 del 25 ottobre 2019 a Brema, riguardante un avvelenamento delle otto gioventù in Bremerhaven che è stato attribuito all'uso dei ecigarettes. Sebbene i sintomi in serie di caso di Bremerhaven siano chiaramente differenti dalle malattie respiratorie severe in U.S.A., i casi parzialmente sono stati riassunti. L'avvelenamento è stato attribuito alle e-sigarette come nuova abitudine di consumo - senza differenziazione riguardo ai e-liquidi consumati.

Risultati

Con una probabilità molto alta, i casi di avvelenamento in Bremerhaven sono dovuto l'uso dei cannabinoidi sintetici in e-liquidi. Differiscono chiaramente ai casi correnti della malattia severa in U.S.A.

Già uno e mezzo anni fa, c'erano casi riferiti da U.S.A. simile ai casi in Bremerhaven. I casi della malattia o dell'avvelenamento sono stati attribuiti ai liquidi manipolati di cannabidiol (liquidi di CBD) dalle autorità americane. I casi di avvelenamento in Bremerhaven sono, in base alle conoscenze attuali, dovuto altri cannabinoidi sintetici psicoattivi. I liquidi in questione si sono acquistati in alcuni casi da un tabaccaio. I FB non ha informazioni per quanto riguarda l'origine dei liquidi che contengono i cannabinoidi.

È egualmente possibile che i e-liquidi utilizzati in Bremerhaven siano stati chiodati con cosiddetto incenso o le miscele di erbe. Queste sono miscele che possono contenere i cannabinoidi sintetici quali 5FADB, Cumyl-PeGaClone o 5F-Cumyl-P7AICA e che sono abusate di per fumare. I cannabinoidi sintetici potrebbero anche essere misti ai liquidi in un modulo differente, quali i cristalli o i solidi.

La valutazione dei casi correnti in Germania è soltanto in misura limitata possibile dovuto la mancanza di informazioni disponibili. L'ulteriore informazione, specialmente per quanto riguarda i prodotti, gli additivi ed unità utilizzate, è richiesta per una valutazione del rischio tossicologica. I prodotti che sono stati consumati dovrebbero essere sottoposti all'analisi chimica ed alla caratterizzazione complete. Ancora, c'è la domanda se ulteriori sostanze illegali sono state sparse via i prodotti di CBD.

Dal momento che, non ci sono suggerimenti che e-sigarette poichè un'applicazione ha avviato o migliorato i sintomi di avvelenamento. Le opinioni correnti dei FB quindi rimangono valide. le E-sigarette generalmente con nicotina o nicotina liberano, compromettono la salubrità.

Valutazione del rischio e discussione

Questa valutazione preliminare è basata sui comunicati stampa che descrivono i casi. La debolezza, la coscienza e la memoria alterata, gli attacchi e le palpitazioni cardiache sono quotati come sintomi. La mancanza di sintomi respiratori differenzia chiaramente i casi in Bremerhaven dalle malattie connesse con le e-sigarette registrate corrente in U.S.A.

Parecchie gioventù hanno specificato che hanno avute prodotti usati con il cannabinoido leggermente psicoattivo CBD. C'erano nel 2018 circa cinquanta simili casi della malattia in U.S.A. che sono stati causati dai liquidi di CBD che sono stati manipolati con ulteriori, cannabinoidi più psicoattivi. Questi prodotti manipolati di CBD erano disponibili tramite canali di distribuzione normale (tabaccai) in alcuni stati federali. Il cannabinoido psicoattivo 4-CCB è stato trovato in complessivamente nove campioni afferrati. I casi confermati possono in gran parte essere attribuiti ai prodotti che contengono 4-CCB. I sintomi, come celebri dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), sono cambiamenti nella coscienza (perdita di coscienza completa compresa), nella confusione, negli attacchi cerebrali e nelle allucinazioni. I sintomi respiratori non sono sorto. I sintomi sono generalmente in gran parte coerenti con i casi di Bremerhaven. Intorno 75% dei casi in U.S.A. ha compreso “i vapers„, mentre i sintomi nei casi restanti si sono presentati dopo uso sotto-linguale, cioè indipendentemente dalla e-sigaretta come modulo di domanda. La possibilità che i prodotti di CBD potrebbero essere usati per spandere le droghe sintetiche rappresenta uno sviluppo in modo allarmante da una prospettiva di valutazione del rischio. Tuttavia, i cannabinoidi possono anche essere presentati ai liquidi in altri modi quali i solidi o i petroli di CBD. Secondo informazioni dall'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA), alcuni cannabinoidi sintetici dimostrano il rischio considerevolmente aumentato di overdosing confrontato alla cannabis dovuto la loro alta potenza e emivita lunga. Piccolo è conosciuto circa la farmacologia e la tossicologia di questi cannabinoidi in generale.

I FB divide il punto di vista delle autorità locali che i casi della malattia in Bremerhaven, in base allo stato corrente di conoscenza, sono molto probabilmente dovuto i cannabinoidi sintetici. Tuttavia, i FB considera le indagini legale-analitiche sui campioni corrispondenti necessarie confermare questa ipotesi. Tali indagini egualmente sono richieste per identificare ulteriori sostanze che potrebbero essere associate con questi avvelenamenti. Una valutazione tossicologica completa egualmente richiederebbe le informazioni per quanto riguarda le unità utilizzate (sistemi aperti/chiusi, output dell'evaporatore, specifiche tra l'altro). La possibilità, discussa nei media, che i liquidi sono tagliati con le miscele di erbe (o gli estratti, o simile) non può anche essere eliminata. Un sospetto potrebbe essere confermato dagli esami legali dei campioni, poiché le sostanze utilizzate in miscele di erbe già sono conosciute ad un grande estendono. Ulteriori casi di avvelenamento dovuto i cannabinoidi sintetici in e-liquidi recentemente si sono presentati in Baviera. Inoltre per quanto riguarda questi casi, c'è stato soltanto comunicati stampa locali, nessun ulteriori dettagli è conosciuto ai FB.

Conclusione

L'indipendente dalla situazione attuale, cioè la e-sigaretta, o vaping, scoppio associato uso di lesione di polmone del prodotto (EVALI) in U.S.A., una tendenza diventa evidenti che le e-sigarette sempre più stanno usande per consumo di sostanze psicoattive e possibilmente anche per altre droghe. I rischi aumentati per salubrità possono derivare da uso improprio e rappresentare le nuove sfide per entrambi, la valutazione del rischio e la gestione dei rischi. I FB mantiene la sua raccomandazione, applicare i regolamenti già sul posto per i liquidi che contengono il nicotina anche ai prodotti senza nicotina.