Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori misurano ogni quanto tempo i caponi dell'animale domestico mangiano fuori delle loro ciotole dell'alimento

Uno studio che precisa per misurare quanta fauna selvatica i caponi nazionali mangiano per completare l'alimento essi è dato dai loro proprietari era infruttuoso dovuto una variabilità inatteso alta in ingredienti di cibo per gatti. Questa scoperta accidentale suggerisce che alcuni produttori di cibo per gatti cambino regolarmente la composizione nell'ingrediente, anche all'interno degli stessi sapori di cibo per gatti.

I caponi selvaggi sono responsabili di parecchi declini indigeni della fauna selvatica, come il woodrat chiave di largo, ma l'impatto dei caponi dell'animale domestico su fauna selvatica urbana non è buono capito. Ciò ha ispirato uno studio di collaborazione piombo dai ricercatori alla North Carolina State University direttamente per misurare ogni quanto tempo i caponi dell'animale domestico mangiano fuori delle loro ciotole dell'alimento.

Un modo comune capire la composizione delle diete animali è di raccogliere i campioni di pelliccia, dei chiodi, o del sangue da un animale e di analizzare i sui isotopi dell'azoto e del carbonio. Tutti i materiali organici contengono gli isotopi degli elementi che ottengono bloccati nei tessuti dell'organismo, seguenti il principio di base che siete che cosa mangiate. Per esempio, i rapporti degli isotopi dell'azoto presenti in carnivori sono in modo fidato distinti da quelli degli erbivori. Similmente, i ricercatori possono distinguere i tipi di impianti che un animale mangia misurando il rapporto degli isotopi carbonici.

Per questo studio, i ricercatori isotopi raccolti dalle cose che un capone potrebbe mangiare, compreso le marche ed i sapori differenti di alimenti di capone. Hanno predetto che caponi che hanno mangiato soltanto dalle loro ciotole dell'alimento avrebbe avuto una corrispondenza isotopica identica all'alimento, mentre le differenze fra l'alimento per animali domestici e del capone indicherebbero un capone che completa la sua dieta con la preda selvaggia.

Realmente abbiamo pensato che questa stesse andando essere un'applicazione ideale della metodologia dell'isotopo. Questi studi sono complicati solitamente dalla varietà di alimento che un animale selvatico mangia, ma qui abbiamo avuti la gente esatta dell'alimento per animali domestici stavamo dando i loro caponi.„

Roland Kays, co-author dello studio e dello scienziato allo stato di NC ed il museo di NC delle scienze naturali

Ciò suppone che i produttori di cibo per gatti usano i tipi e gli importi coerenti di ingredienti. Poichè risulta, quello non è il caso.

Gli isotopi dell'azoto e del carbonio in alimenti di capone hanno variato ampiamente - anche fra gli alimenti che erano lo stesso sapore e dalla stessa marca. La sola chiara relazione trovata era che i meno alimenti di capone costosi hanno avuti valori più ad alto tenore di carbonio, indicanti una forte presenza di prodotto del cereale in cibo per gatti economico. Inoltre, gli alimenti per animali domestici campionati dal Regno Unito hanno avuti valori più a basso tenore di carbonio, suggerenti meno input dai prodotti del cereale.

“Questo non è che cosa abbiamo mirato a studiare, ma è importante poiché ci sono centinaia di milioni di caponi (forse più) su terra,„ dice Rob Dunn, co-author dello studio e un professore nel dipartimento dello stato di NC dell'ecologia applicata. “Le diete dei caponi, dei cani e degli animali domestici hanno conseguenze enormi per il sostentamento economico globale, salubrità del capone e molto altrimenti. Ma sono molto non trasparenti. In breve, alla conclusione di questo studio siamo ancora ignari circa perché alcuni caponi uccidono più fauna selvatica che altre ed egualmente abbiamo trovato che siamo ignari circa il qualcos'altro, la dinamica mobile “di grande alimento per animali domestici. “„

Source:
Journal reference:

McDonald, B.W., et al. (2020) High variability within pet foods prevents the identification of native species in pet cats’ diets using isotopic evaluation. PeerJ. doi.org/10.7717/peerj.8337.