Il nuovo programma di riabilitazione cardiaco ha potuto salvare fino a 19500 vite, impedisce 49000 ricoveri ospedalieri

Gli esperti da Northumbria e le università di Sheffield Hallam lanceranno un nuovo progetto di ricerca che mira ad aumentare la comprensione paziente dei programmi di riabilitazione cardiaci come componente della pianificazione di lungo termine di NHS.

Il nuovo programma di riabilitazione cardiaco ha potuto salvare fino a 19500 vite, impedisce 49000 ricoveri ospedalieri

Il ripristino cardiaco è un programma delle sessioni di stile di vita e di esercizio offerte ai pazienti cardiaci dopo che hanno avuti un evento cardiaco, quali un attacco di cuore, una cardiochirurgia o una diagnosi delle condizioni del cuore.

È destinato per aiutare i pazienti ad ottenere indietro sui loro piedi - sia fisicamente che mentalmente - dopo che un evento o una procedura cardiaco e può comprendere le sessioni di esercizio, il consiglio dietetico, la formazione circa il loro stato ed il supporto psicologico. Egualmente aiuta i pazienti ad imparare circa il loro farmaco e fattori quale ipertensione, l'alti zucchero di sangue e ricco in colesterolo che potrebbe aumentare il rischio di problemi futuri del cuore.

Corrente, i pazienti che hanno avuti un evento cardiaco sono offerti, nelle maggiori parte del Regno Unito, misure di una dimensione del ` uno tutto il' pacchetto di ripristino. Di conseguenza, le figure mostrano che quel soltanto 52% della gente nel Regno Unito che è ammissibile per questi servizi realmente usili ed in molte aree la cifra è molto più bassa. La pianificazione a lungo termine di NHS è di aumentare la comprensione di supporto da 52% a 85% nei prossimi 10 anni.

Il modo che questi servizi corrente sono offerti non potrebbe fare appello a ad ognuno e può spiegare, in parte, perché l'assorbimento è corrente a 52%. Con un aumento nella comprensione dei servizi di appena 5% (da 47%) durante i 10 anni ultimi, è evidente che il di modello deve cambiare.

È stimato che colpendo questo obiettivo ambizioso della comprensione aumentante dei servizi da 52% a 85% nei prossimi 10 anni, il nuovo programma di riabilitazione cardiaco potrebbe salvare fino a 19500 vite ed impedire 49000 ricoveri ospedalieri durante lo stesso periodo.

Ora, i ricercatori da Northumbria, Sheffield Hallam, le fondamenta britanniche del cuore e le cliniche universitarie di Sheffield sono venuto insieme a capire quali servizi pazienti preferirebbero ricevere e come vorrebbero riceverli.

Costituito un fondo per da South Yorkshire e dal sistema di cura integrato Bassetlaw, il progetto vederà l'assunzione di 300 pazienti che sono in ospedale che segue un evento, una cardiochirurgia o una diagnosi cardiaca di nuove condizioni del cuore.

Facendo uso di un questionario online specializzato conosciuto come un esperimento choice discreto del `', il gruppo cercherà completamente di capire quali pazienti cardiaci di servizi di ripristino voglia impegnarsi con e come. Il questionario sarà continuato con una serie di interviste con i pazienti.

Il questionario sta progettando dai academics alle università di Sheffield e di Northumbria Hallam, piombo dal Dott. Alasdair O'Doherty, professore di seconda fascia nella fisiologia dinamica e nella salubrità a Northumbria. Il Dott. Simon Nichols, ricercatore senior in fisiologia dinamica, sarà il ricercatore principale che piombo l'assunzione paziente con il suo gruppo all'università di Sheffield Hallam.

Le informazioni riunite dal progetto poi saranno usate per contribuire a progettare un nuovo programma di riabilitazione puntato su aumentando l'assorbimento ed il completamento.

Lo scopo è affinchè i programmi aiuti più gente da tutti gli ambienti socioeconomici a vivere vite più lunghe e più sane che seguono un evento cardiaco.

Il Dott. Alasdair O'Doherty, spiega:

Il ripristino cardiaco non solo mira ad aiutare una persona a recuperare da un problema del cuore, ma egualmente cerca di impedire un altro evento cardiaco l'avvenimento in futuro. Usando un esperimento choice discreto, potremo identificare quali servizi sono più importanti ad ogni paziente e sviluppare un programma di riabilitazione che migliora la prevenzione secondaria della malattia cardiovascolare per un più grande numero della gente.„

Il progetto lancerà ad aprile in ospedali attraverso South Yorkshire e funzionerà per sei mesi.

Un evento del lancio è stato tenuto ieri, martedì 25 febbraio, al centro di ricerca avanzato aperto di recente del benessere dell'università di Sheffield Hallam, in cui tutto partners implicato è venuto insieme a discutere il progetto.

Il professor Des Breen, Direttore medico di South Yorkshire e Bassetlaw hanno integrato il sistema di cura hanno detto:

In South Yorkshire e in Bassetlaw più di 1,000 persone sotto l'età di 75 muoiono ogni anno dalla malattia cardiovascolare ed è il secondo più grande contributore allo spazio nella speranza di vita fra la nostre popolazione ed Inghilterra. Ciò è la singola più grande area dove possiamo salvare le vite nel corso dei dieci anni futuri.

Ecco perché stiamo costituendo un fondo per i nuovi progetti di ricerca innovatori, come il programma di riabilitazione cardiaco, per vedere dove possiamo fare una differenza duratura nella nostra popolazione locale. Siamo eccitati per vedere dove i risultati ci cattureranno e vederanno come contribuiranno verso le nostre più ampie ambizioni di rendere la gente più sana e vivranno bene, per lungamente.„

Jo Adams, coordinatore clinico dello sviluppo di CVD per il Yorkshire e Humber alle fondamenta britanniche del cuore, che stanno collaborando sulla ricerca, hanno detto:

Accogliamo favorevolmente l'opportunità di supportare questa ricerca che fornirà la maggior comprensione nel bisogno della gente di sostegno che segue un attacco di cuore o una nuova diagnosi.

La gente che vive con il cuore e le malattie circolatorie deve variare i tipi di supporti che possono variare da consiglio dietetico all'esercizio guida o al supporto psicologico. Facendole partecipare nella progettazione e nella consegna del programma speriamo di migliorare il numero della gente che assiste al ripristino cardiaco ed infine di aiutarli per vivere un più pieno, più lungamente e vita più sana.„