Quarantine sulla nave da crociera ha provocato più passeggeri infettati coronavirus

La principessa del diamante della nave da crociera quarantined per oltre due settimane con conseguente più passeggeri infettati coronavirus che se avessero sbarcato immediatamente. Piuttosto l'opposto a che cosa è stato inteso. Ciò secondo gli studi intrapresi all'università di Umeå in Svezia.

Il grado di infezione a bordo dell'imbarcazione era circa quattro volte più superiore a che cosa può essere veduto su sbarco nel peggio infettato regioni della Cina. Una causa probabile è come la gente vicina resta ad una un altro a bordo di un'imbarcazione.„  

Joacim Rocklöv, professore di epidemiologia all'università di Umeå ed all'autore principale dell'articolo

Dopo che una persona che viaggia con la principessa del diamante della nave da crociera ha sbarcato in Hong Kong ed era positivo provato per il coronavirus, autorità giapponesi decisive per respingere i 3.700 passeggeri a bordo per lasciare la nave quando ha raggiunto Yokohama. La nave quindi è stata messa nella quarantena fino al 19 febbraio. I passeggeri che hanno dato segni della malattia, il più distante possibile, sono stati separati da altri passeggeri a bordo. Quando la quarantena a Yokohama alla fine è stata eliminata ed i passeggeri potrebbero definitivo sbarcare, complessivamente 619 passeggeri erano stati infettati dal coronavirus.

“Se la nave immediatamente fosse stata evacuata sopra l'arrivo a Yokohama ed i passeggeri che hanno verificato il positivo a coronavirus ed a potenziale altri nella zona di rischio fossero stati catturati la cura di, lo scenario avrebbe guardato abbastanza differente. I nostri calcoli mostrano che quello soltanto intorno 70 passeggeri sarebbero stati infettati. Un numero che notevolmente è a corto di oltre 600 passeggeri la quarantena ha risultato dentro. La misura precauzionale di mettere l'intera nave nell'ambito della quarantena era comprensibile, ma dovuto l'ad alto rischio della trasmissione sulla nave, la decisione ora è discutibile,„ dice Joacim Rocklöv.

Allo stesso tempo, lo studio egualmente indica che se le misure precauzionali di isolazione dei portafili potenziali non fossero state a bordo effettuato, altre 2,300 persone sarebbero state infettate.

Source:
Journal reference:

Rocklöv, J., et al. (2020) COVID-19 outbreak on the Diamond Princess cruise ship: estimating the epidemic potential and effectiveness of public health countermeasures. Journal of Travel Medicine. doi.org/10.1093/jtm/taaa030.